Coronavirus, gli aggiornamenti di venerdì 13 marzo: mascherine, denunciata parafarmacia; l’emergenza e  il mondo del lavoro; la beneficenza di Ac Monza, “super volley” e imprese;  la mappa della Regione per comunicare i contagi; rinviato il Giro d’Italia. L’iniziativa del CittadinoMB
- (Foto by Fabrizio Radaelli)

Coronavirus, gli aggiornamenti di venerdì 13 marzo: mascherine, denunciata parafarmacia; l’emergenza e il mondo del lavoro; la beneficenza di Ac Monza, “super volley” e imprese; la mappa della Regione per comunicare i contagi; rinviato il Giro d’Italia. L’iniziativa del CittadinoMB

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per venerdì 13 marzo.

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per venerdì 13 marzo.

Ore 20 Il sindaco di Besana in Brianza Emanuele Pozzoli ha chiesto alla banda cittadina «di tenerci compagnia in questi giorni in casa con dei concerti dedicati ai besanesi». Prima esibizione con “O mia bela Madunina”. Il video è qui.

Ore 19.30 Partono sabato a Monza gli interventi straordinari di pulizia delle strade pianificati nell’ambito dell’emergenza Coronavirus. La sperimentazione inizia dal in centro storico per poi proseguire in tutti i quartieri della città. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 19.15 Il Giro d’Italia numero 103 è stato rinviato a data a destinarsi, “vista la situazione nazionale e internazionale”. Lo ha comunicato Rcs Sport. Con la partenza prevista il 9 maggio a Budapest, l’Ungheria aveva già annullato le prime tre tappe.

Ore 19 Su incarico della questura, la Croce rossa di Monza ha iniziato a misurare la temperatura delle persone in entrata e uscita dalla stazione ferroviaria. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 18.45 In quattro attorno a una panchina, uno ha della droga: scattano denunce a Monza Applicate dagli agenti della polizia locale le nuove disposizioni sull’emergenza epidemiologica da Covid 19. I quattro soggetti non hanno saputo fornire giustificazioni della loro presenza nel luogo. Lo stupefacente, per uso personale, è stato sequestrato. LEGGI anche la notizia (VAI)

Ore 18.30 Passano “solo” da 130 a 143 le persone positive al coronavirus a Monza e Brianza tra giovedì 12 e venerdì 13 marzo: in Lombardia sono in totale 9.820, 650 in terapia intensiva. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 18 L’emergenza Coronavirus è amplificata nel mondo del lavoro tra chi ha chiuso l’attività, anticipando le decisioni del governo, e chi ha fatto i conti con casi di dipendenti positivi al virus (Camera di Commercio, Candy, St Microelectronics, Colmar). LEGGI la notizia (VAI)

Ore 17.30 L’appuntamento è per le 18: è l’ora fissata per il flash mob sonoro che in tutta Italia invita ad aprire le finestre, salutarsi e a cantare tutti insieme per una ventata di allegria e oltre le limitazioni imposte dai decreti per il contenimento della diffusione del coronavirus.

Ore 17 Haier Europe, che ha acquisito ill Gruppo Candy, ha deciso di donare 2.500 tute protettive già in dotazione all’azienda. L’equipaggiamento sanitario, che era stato ordinato dall’headquarter europeo di Brugherio all’inizio del mese scorso e già inviato in Cina nella misura di 1.235 unità, è stato recapitato nella giornata di oggi e reso immediatamente disponibile ad ARIA SPA, società che cura gli acquisti e gli approvvigionamenti per il sistema sanitario lombardo. Nei giorni scorsi Haier ha donato anche 5mila mascherine alla ULLS 2 di Treviso e ha adottato a livello aziendale misure precauzionali come il “travel ban” per le zone critiche, la comunicazione di linee guida di comportamento e il monitoraggio ad personam.

Ore 16.30 Avete provato a fare la spesa online e non ci siete riusciti? Il motivo lo spiega Esselunga: in pochi giorni la richiesta di spesa alimentare online è passata dall’1% del totale al 20%, il sistema non ha retto. Ecco perché, mentre la grande distribuzione si riorganizza. LEGGI la notizia (VAI)

Coronavirus supermercati: Esselunga di Arcore ore 13

Coronavirus supermercati: Esselunga di Arcore ore 13

Coronavirus supermercati: Carrefour di via Boito a Monza ore 12.30

Coronavirus supermercati: Carrefour di via Boito a Monza ore 12.30

Ore 16 C’era anche la Brianza monzese alla sede di Molteno della ditta Kapriol che ha deciso di chiudere per tutelare la salute dei suoi dipendenti: specializzata in dispositivi di sicurezza, per due giorni ha distribuito gratuitamente mascherine dei tre tipi a qualunque associazione di assistenza o di pubblica sicurezza si sia presentata. Seicento sono andate alla rianimazione dell’ospedale di Lecco. Poi ne hanno beneficiato polizia stradale di Monza, Croce Bianca di Giussano, Besana e Cesano Maderno e diversi gruppi di protezione civile.

Coronavirus anche la Croce Bianca Giussano dice #andràtuttobene

Coronavirus anche la Croce Bianca Giussano dice #andràtuttobene

Ore 15.45 In conferenza stampa in Regione Lombardia, venerdì, il presidente Attilio Fontana ha annunciato che le indicazioni per le agenzie sono di riduzione del trasporto extraurbano fino all’80%, di quello urbano fino al 50% e di rimodulazione nei momenti di picco di utilizzo per evitare affollamenti con rinforzo per agevolare viaggiatori. Cosa fa Trenord che ha registrato un calo dei viaggiagori del’85%. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 15.15 Dopo il licenziamento dalla K-Flex di Roncello per la delocalizzazione dell’azienda, aveva investito in una pizzeria che dà lavoro a sei persone. Venerdì Carmine Granato è partito dalla Spaccanapoli 187 di Cornate d’Adda (187 come gli esuberi della K-Flex) con 100 pizze per il personale in servizio dell’ospedale di Merate. La figlia Anna che lavora part time e ha ripreso gli studi, facoltà di Economia, dichiara: «Vista la situazione di questi giorni siamo contenti di fare questo gesto di solidarietà e portare un sorriso a gran parte degli infermieri/dottori e di chiunque stia investendo le proprie forze psico/fisiche affinché si risolva tutto».

Coronavirus Carmine Granato, ex K-Flex di Roncello, ha aperto una pizzeria dopo il licenziamento e ha consegnato le pizze al Mandic di Merate

Coronavirus Carmine Granato, ex K-Flex di Roncello, ha aperto una pizzeria dopo il licenziamento e ha consegnato le pizze al Mandic di Merate

Ore 15 La Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus scende in campo a fianco degli enti del Terzo settore con il “Fondo Emergenza Coronavirus MB”, dedicato alle emergenze in ambito sociale gestite dalle non profit del territorio e per stare vicino alle persone più fragili: grazie alla collaborazione di Fondazione Cariplo e alla prima donazione della Fondazione Peppino Vismara, il fondo dispone di una dotazione iniziale pari a 200mila euro.

Ore 14.30 Federconsumatori aiuta a fare chiarezza in tema di divieto di allontanamento e titoli di viaggio: come comportarsi nei giorni dell’emergenza Coronavirus. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 14 Da lunedì 16 marzo dai canali social e web de La Meridiana (che ha fondato Il Paese Ritrovato di Monza) andranno in onda servizi informativi, testimonianze, consigli, suggerimenti su come affrontare questa fase dettata dalle restrizioni imposte dal diffondersi del virus. È la campagna #attivamenteacasa. Ogni lunedì, mercoledì, venerdì, alle 13, i consigli del fisioterapista, dello psicologo, del terapista occupazionale e dell’educatore professionale e riflessioni, testimonianze, messaggi che gli ospiti delle strutture e dei Centri di Meridiana hanno scritto o che scriveranno sia ai loro familiari sia a sostegno di tutti coloro che sono impegnati nella cura delle persone. Le video pillole si potranno trovare alle pagine Facebook, Instagram e YouTube.

Ore 13.30 Mascherine vendute a 20 euro anziché a 5: denunciati i titolari di una parafarmacia in Brianza. Il provvedimento della Finanza della Compagnia di Monza, impegnata in controlli mirati in tutto il territorio provinciale, per scongiurare illeciti legati all’emergenza sanitaria. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 13 È ora di pranzo? In soccorso arriva il Rise Live Bistrot di Vimercate, uno degli esercizi che nei giorni scorsi ha comunicato la decisione di chiudere. Visto che la loro specialità è la pizza, su Facebook hanno pubblicato la ricetta step-by-step per cucinarla a casa: «Buongiorno! In questi giorni surreali ognuno di noi avrà più tempo da dedicare per passatempi di ogni tipo e quindi anche in cucina! Ci piacerebbe alleggerirvi questa quarantena suggerendovi una ricetta per una buona pizza fatta in casa ma in modo semplice». Ed ecco qui.

Ore 12.30 Dopo i negozi sportivi specializzati, anche Mediaworld ha annunciato la chiusura dei negozi per contenere la diffusione del coronavirus.
«La situazione critica in tutto il mondo e in particolar modo nel nostro Paese richiede una scelta di forte responsabilità verso la tutela dell’intera collettività. Ci siamo presi una giornata di riflessione per poter agire e non reagire in funzione degli eventi – commenta Guido Monferrini, Ceo di MediaWorld con sede a Verano Brianza - e la decisione che abbiamo preso è quella di chiudere i nostri negozi per ridurre al massimo il rischio di contagio nel rispetto dei nostri Collaboratori e dei nostri Clienti. Per tutti i bisogni e necessità, il sito online rimane aperto. Ricordiamoci che dopo la tempesta esce sempre l’arcobaleno».

Ore 12 La Protezione Civile di Concorezzo ha bisogno delle mascherine e il sindaco Mauro Capitanio fa un appello: “L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha portato l’Amministrazione Comunale a organizzare una serie di interventi mirati per le persone in quarantena, in particolare la consegna dei medicinali e della spesa da parte dei volontari della Protezione Civile. Rivolgiamo un appello diretto alle aziende del nostro territorio e alle imprese che sono chiuse e che hanno delle mascherine. Chiediamo di metterle a disposizione del Comune: ne abbiamo assoluto bisogno per poter garantire i servizi per i nostri cittadini in isolamento. Con l’occasione voglio ringraziare a nome di tutti i concorezzesi quanti si stanno attivando personalmente e professionalmente per sostenere la nostra cittadinanza in questo momento. Grazie agli sforzi di tutti ce la faremo e queste settimane saranno solo un ricordo vivo e concreto che farà parte della nostra storia. Ora è il momento però di fare la nostra parte. Chiediamo a chiunque abbia delle mascherine a disposizione di contattare il numero 039.628.00.888”.

Ore 11.45 Calcio e solidarietà, Ac Monza al fianco dell’ospedale San Gerardo nel “ momento di grande difficoltà per la diffusione del Covid-19”: la società biancorossa ha deciso di donare 50mila euro. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 11 Giovedì sera nella conferenza stampa di Regione Lombardia sull’emergenza Coronavirus l’assessore Gallera aveva aggiornato i numeri: 8.725 i casi positivi (+1.445), a Monza e Brianza sono 130 e sono raddoppiati in quarantotto ore.
«La crescita che registriamo è costante e non esponenziale in questo ultimi giorni - aveva detto in conferenza e ha ribadito in collegamento con la trasmissione Agorà su Rai3 venerdì mattina - Questo può essere un primo segno. Certo, gli effetti li vedremo tra una decina di giorni, ma la crescita è costante. A Codogno, all’interno di quella famosa zona, è quasi pari a zero. Quindi c’è una strada e un modello. Sforziamoci tutti. Le temperature stanno diventando miti, ma non usciamo il sabato e la domenica. Stiamo a casa anche se c’è il sole. Sabato scorso la situazione era agghiacciante, con gente nei parchi e per strada. Se resistiamo otto giorni, io penso che arriviamo a una svolta».

Ore 10.30 Anche la pallavolo italiana si mobilita per fronteggiare il Covid-19 e lancia una raccolta fondi per devolvere denaro al Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri: #UnitiNellaPartitaPiùImportante è l’iniziativa promossa su ’GoFundMe’ da molti giocatori di Superlega, tra cui il vimercatese del Vero Volley Monza Thomas Beretta, lo zar Ivan Zaytsev, il capitano di Trento Simone Gianelli, che stanno veicolando anche sui social il messaggio di restare a casa per abbassare il rischio contagio da Coronavirus. L’iniziativa è qui (VAI)

Ore 10 Gli arcobaleni e i messaggi positivi si stanno moltiplicando per le strade e su internet. Il CittadinoMb allora chiede ai suoi lettori di mandare le foto dei loro messaggi positivi per creare un’onda che possa raggiungere tutti. LEGGI come fare (VAI)

Ore 9.30 Regione Lombardia ha pubblicato sul proprio sito istituzionale una mappa per comunicare i numeri del contagio da Coronavirus in regione per provincia e Comune. I dati sono pubblici e quindi da considerare ufficiali: possono non corrispondere agli ultimi comunicati ufficialmente dagli amministratori perché comprendono anche i casi in corso di verifica.
Lo ha spiegato giovedì sera il sindaco di Seregno Alberto Rossi in una diretta facebook: «Parto comunicando purtroppo di nuove persone positive in città, in accordo con Ats anche per chiarezza rispetto alle voci che girano. Le persone positive confermate da Ats ad ora sono ufficialmente 3, ma in realtà, nonostante non siano ancora ufficialmente registrati, dobbiamo dirci che siamo a 5, perché questo viene comunicato da Regione».
Il sindaco di Nova Milanese Fabrizio Pagani ha comunicato altri due casi di positività in città, già ricoverati in strutture ospedaliere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA