Coronavirus,  Trenord rimodula ancora il servizio: -85% di viaggiatori sui treni
Stazione di Monza (Foto by Fabrizio Radaelli)

Coronavirus, Trenord rimodula ancora il servizio: -85% di viaggiatori sui treni

I viaggiatori secondo le stime di Trenord sono calati dell’85% e da lunedì 16 marzo in Lombardia circoleranno 1.300 treni al giorno.

I pendolari “restano a casa” come nelle indicazioni di governo e istituzioni, i viaggiatori secondo le stime di Trenord sono calati dell’85% e da lunedì 16 marzo in Lombardia circoleranno 1.300 treni al giorno.

In conferenza stampa in Regione Lombardia, venerdì, il presidente Attilio Fontana ha annunciato che le indicazioni per le agenzie sono di riduzione del trasporto extraurbano fino all’80%, di quello urbano fino al 50% e di rimodulazione nei momenti di picco di utilizzo per evitare affollamenti con rinforzo per agevolare viaggiatori.

“In linea con quanto stabilito dal DPCM dell’11 marzo per l‘emergenza sanitaria nazionale in corso, il servizio ferroviario di Trenord sarà rimodulato “sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali” - fa sapere l’azienda in una nota - Progressivamente entro domenica, Trenord attuerà un piano di riduzione del servizio su tutte le linee. Gli orari rimodulati saranno pubblicati sulle pagine di ogni direttrice consultabili su sito e app. L’aggiornamento del motore di ricerca degli orari è in corso e si concluderà nelle prossime ore”.

Saranno garantiti i collegamenti su tutte le linee. L’offerta viene rimodulata sulla effettiva domanda di servizio che, a partire dalla giornata di giovedì 12 marzo, è calata dell’85%.
Sulle linee suburbane il servizio avrà cadenza oraria al di fuori delle ore di punta (9-16) e dopo le 20; non circoleranno i treni di rinforzo che, durante la normale frequentazione, aumentano la capacità di trasporto sulle principali direttrici; l’offerta viene ridotta sulle linee dove il servizio è in larga parte coincidente come ad esempio le suburbane S2-S4, S1-S3, S5-S6- S9-S11. Sulle principali linee suburbane, il servizio terminerà alle 23.

“Pur a fronte della consistente dimunuzione dei viaggiatori, in Lombardia l’offerta di Trenord resterà molto ricca, con circa 1300 treni al giorno, il 40% in meno del consueto - spiega la nota - La rimodulazione dei servizi interesserà anche le attività di vendita dei titoli di viaggio e assistenza: saranno ridotti gli orari di apertura delle biglietterie Trenord. Ulteriori informazioni sul sito trenord.it e sull’App Trenord”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA