Monza, la polizia scopre dell’hashish nel bagno di un bar del centro

Controlli straordinari nel capoluogo e a Seregno e Cesano Maderno: verifiche su 113 veicoli, 14 esercizi commerciali e identificate 78 persone
I controlli della Polizia nella zona della stazione di Monza

Hashish in un bar del centro di Monza, dietro un mobiletto, nei bagni. E’ stata sequestrata dalla Polizia di Stato durante controlli straordinari finalizzati proprio al contrasto dello spaccio oltre che della criminalità diffusa di alcune aree della città, in particolare nei giardini di via Artigianelli, in via Gramsci, in piazza Cambiaghi, corso Milano, nel piazzale della stazione ferroviaria, largo Mazzini. I controlli sono avvenuti tra il 9 e il 15 gennaio da parte di personale della Questura di Monza e della Brianza insieme a equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Milano e della Polizia Locale e hanno interessato anche i comuni di Seregno e Cesano Maderno.

La droga nel wc, nel bar tre avventori già noti alle forze dell’ordine

Proprio durante uno dei controlli nel capoluogo, in un bar del centro, gli agenti hanno trovato un pezzo di hashish di circa 26 grammi avvolto in cellophane trasparente nei servizi igienici di un bar del centro. La sostanza stupefacente è stata sequestrata a carico di ignoti in quanto non è stato possibile risalire a chi l’avesse nascosta. All’interno del bar sono stati identificati 8 avventori di cui 3 già noti alle forze dell’ordine.

Controllati 113 veicoli e identificate 367 persone

Nel corso dei servizi sono state controllati 113 veicoli e identificate 367 persone, di cui 78 già note tra l’altro per reati predatori e spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposti a verifica 14 esercizi commerciali. Elevate sei sanzioni amministrative. Nei luoghi di aggregazione monzesi più “caldi”, in particolare per lo spaccio, i poliziotti hanno identificato due persone entrambi colpite da provvedimenti di misure di prevenzione, un Avviso Orale emesso dal Questore di Torino e un Divieto di Accesso nelle Aree Urbane emesso dal Questore di Monza e della Brianza. Analoghi servizi, dicono dalla Questura, continueranno nei prossimi giorni.