Coronavirus, gli aggiornamenti di mercoledì 11 marzo: primi due casi positivi ad Arcore, Senago e Ornago; casi anche a Veduggio, Nova Milanese e Vedano al Lambro; il Comune di Vimercate chiede mascherine per l’ospedale, il cartello in dialetto di Sovico. Chiudono i negozi sportivi specializzati
Coronavirus Sovico avviso in dialetto (Foto by Elisabetta Pioltelli)

Coronavirus, gli aggiornamenti di mercoledì 11 marzo: primi due casi positivi ad Arcore, Senago e Ornago; casi anche a Veduggio, Nova Milanese e Vedano al Lambro; il Comune di Vimercate chiede mascherine per l’ospedale, il cartello in dialetto di Sovico. Chiudono i negozi sportivi specializzati

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per mercoledì 11 marzo.

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per mercoledì 11 marzo.

Ore 20 Brugherio, Macherio e Sovico, Lissone, Arcore. Sono solo gli ultimi Comuni ad avere firmato ordinanze ad hoc per la chiusura dei parchi cittadini e la sospensione dei mercati. Brugherio chiude tutti i parchi comunali e sospende tutti i mercati del mercoledì, giovedì e venerdì nei quartieri e quello del sabato in centro, per tutti i banchi alimentari e non alimentari; a Sovico chiusi i parchi; a Macherio il mercato di giovedì e venerdì a Bareggia sono sospesi; a Lissone mercato con solo banchi alimentari fino al 3 aprile. Arcore ha sospeso il mercato di piazza Pertini e La Cà.

Ore 19.30 L’Oms ha caratterizzato il Covid-19 come “una pandemia”, lo ha annunciato il capo dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra sull’epidemia di coronavirus. “Abbiamo valutato che il COVID-19 può essere caratterizzato come una situazione pandemica. L’Oms ha valutato questa epidemia giorno dopo giorno e siamo profondamente preoccupati sia dai livelli allarmanti di diffusione e gravità, sia dai livelli allarmanti di inazione. Nei giorni e nelle settimane a venire prevediamo un aumento del numero di casi, del numero di morti e del numero di Paesi colpiti. Siamo incoraggiati dalle misure aggressive adottate dall’Italia, speriamo che abbiano effetti nei prossimi giorni.

Ore 19.05 Due casi positivi anche a Ornago. L’ha comunicato con un video il sindaco Daniel Siccardi: «Voglio rassicurarvi che sono stati attivati i relativi protocolli e che l’azienda per la Tutela della Salute MB effettuerà tutti i relativi accertamenti sugli spostamenti. Cerchiamo di attenerci alle prescrizioni del Decreto e di limitare i nostri spostamenti. Tuteliamo la salute dei nostri cari, ma soprattutto tuteliamo noi stessi».

Ore 19 Il sindaco Magda Beretta ha comunicato i primi due casi positivi al Coronavirus a Senago. «Diventa ancora più importante, oggi più che mai, rispettare le regole - sottolinea - La collaborazione da parte di tutta la comunità è indispensabile nel seguire le regole per contenere la diffusione del virus. Evitate di uscire di casa, se non strettamente necessario per i motivi concessi dalla norma. Rinunciate a : riunirvi nei luoghi pubblici, passeggiare per la città, far uscire di casa i vostri figli, cene di gruppo, momenti di aggregazione sia all’aperto che al chiuso. Per favore, state a casa. Siamo certi che supereremo anche questo momento difficile e oggi più che mai è l’occasione per dimostrare quanto grande e forte sia la nostra splendida comunità»

Ore 18.30 Nella conferenza stampa di aggiornamento dell’emergenza coronavirus, Gallera ha smentito i termini della polemica che ha investito le terapie intensive assicurando che non ci sono linee guida per scegliere chi curare.
Sulla stessa questione in giornata si è espresso anche il professor Roberto Fumagalli, direttore del Dipartimento di Anestesia e Rianimazione di Niguarda che ha smentito i messaggi circolati nei giorni scorsi sui social e audio su WhatsApp. LEGGI LA NOTIZIA E ASCOLTA IL DOTTOR FUMAGALLI (VAI)

Ore 18.15 L’aggiornamento quotidiano dell’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera: 7.280 i casi positivi al Coronavirus in Lombardia, 617 il numero delle persone decedute (+149 in 24 ore). A Monza e in Brianza i positivi sono 85 (+20). LEGGI LA NOTIZIA E GUARDA LA MAPPA DEI NUMERI (VAI)

Ore 18 Anche la Croce Bianca di Cesano Maderno cerca mascherine. «Invitiamo tutte le aziende, ditte e attività produttive che utilizzano maschere di contenimento della polvere di tipo ffp2 e anche ffp3 in possesso di scorte o di disponibilità immediata di recapitarle urgentemente alla Croce Bianca di Cesano Maderno. Oppure contattare la sezione al numero 328 2674861 (presidente Antonio Zardoni).

Ore 17.30 Alle 17.30 circa l’aggiornamento dell’emergenza con l’assessore al Welfare Giulio Gallera. SEGUI QUI

Ore 16.30 I Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera scelta lanciano un accorato appello per far si che i cittadini rispettino le disposizioni del decreto dell’8 marzo: chiedono alle autorità preposte di utilizzare forme di comunicazione più incisive. LEGGI LA NOTIZIA (VAI)

Ore 16 Il sindaco di Vedano al Lambro Renato Meregalli ha confermato il secondo caso di positività al coronavirus in città: la persona coinvolta e la cerchia stretta di contatti sono in isolamento.

Ore 15 Si allunga l’elenco delle attività che hanno scelto di fermarsi. Dopo i ristoratori, un nuovo stop arriva da Lissone e riguarda le insegne DF Sport Specialist, Bicimania (in capo alla famiglia anche Blufrida). La famiglia Longoni «per responsabilità individuale e collettiva, chiude i suoi negozi da oggi, mercoledì 11 marzo 2020, fino a nuova comunicazione. Consci del delicato momento che il nostro Paese si trova ad affrontare. Per senso di responsabilità e per salvaguardare la salute di tutti ci fermiamo! Una decisione difficile, che pesa sul cuore, ma consapevole. Che si impone in un momento così grave per il paese e che ci vede tutti impegnati ad essere responsabili per la tutela della salute delle persone».

L’azienda ha già attivato lo smart working per tutti i lavoratori della sede e ha incentivato a limitare gli spostamenti: negli uffici sono state adottate tutte le precauzioni sanitarie come da indicazioni delle autorità. Resta operativo l’e-commerce, con consegna gratuita in tutta Italia.

In mattinata nelle caselle email è arrivata anche la comunicazione di Decathlon, che ha comunicato la chiusura dei punti vendita (compresi quelli brianzoli) intanto fino al 15 marzo.

Ore 14.30 È urgente l’appello del Comune di Vimercate: «Invitiamo tutte le aziende, ditte e attività produttive che utilizzano maschere di contenimento della polvere di tipo ffp2 o anche di tipo diverso in possesso di scorte o di disponibilità immediata di recapitarle urgentemente all’ospedale di Vimercate. Grazie!»

Ore 14.15 Le comunicazioni devono essere immediate? Il comune di Sovico punta allora sul dialetto: “Sti’ in ca vostra!” si legge sui cartelli luminosi del paese.

Coronavirus Sovico avviso in dialetto

Coronavirus Sovico avviso in dialetto
(Foto by Elisabetta Pioltelli)

Ore 14 Un caso di persona positiva al Coronavirus a Nova Milanese: l’ha comunicato il sindaco Fabio Pagani dopo la chiamata da parte di Ats Brianza nel corso della mattinata. La persona si trova ricoverata in ospedale.
«Sono già iniziate le operazioni di profilassi da parte di ATS - informa il sindaco - Raccomando massima cautela e ribadisco l’invito a non uscire di casa salvo esigenze sanitarie, lavorative o per necessità inderogabili, come previsto dal decreto».

Ore 13.30 Il cuore dei brianzoli nell’emergenza si è aperto all’ospedale San Gerardo di Monza impegnato nella battaglia contro il Coronavirus. Diverse anche le donazioni spontanee di associazioni e imprenditori: Associazione Sissi, gli Amici del Masciocco, Cattaneo Porte, Berto Salotti. La notizia è qui (VAI)

Ore 13 Se l’emergenza Coronavirus impone delle restrizioni per contenerne la diffusione, arrivare a Ceriano Laghetto per andare a comprare la droga rappresenta una doppia violazione: denunciato un uomo di 46 anni di Carugo.
A Velasca di Vimercate invece denunciati due clienti e il titolare di un bar trovato ancora aperto alle 18.45, tre quarti d’ora oltre il limite stabilito: erano all’interno a giocare con le slot.

Ore 12.50 Con un video-messaggio pubblicato sul sito del Comune il sindaco di Veduggio con Colzano Luigi Dittonghi ha confermato un caso positivo al Coronavirus in paese. Raccomandando a tutti di stare a casa, anche i più giovani, ha ricordato in caso di necessità di rivolgersi al Comune. Allo studio la chiusura dei parchetti per evitare assembramenti.

Ore 12.30 Nell’emergenza Coronavirus, RetiPiù e BrianzAcque hanno deciso di devolvere l’intero montepremi dell’iniziativa le Reti del Cuore 2020, pari a 1 milione di euro, ai Comuni serviti. Brianzacque prolunga l’acqua gratis dalle casette sul territorio fino al 3 aprile. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 12 « Abbiamo inviato al Governo le proposte concordate con i sindaci relative a ulteriori misure di contenimento della diffusione del Coronavirus». Lo comunica il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana: «Contiene il dettaglio di quelle che sono le iniziative che consideriamo indifferibili sulla base dei dati scientifici in nostro possesso e già comunicati nel pomeriggio di martedì 10 al Governo, nel corso della riunione con i ministri Boccia e Speranza e con i presidenti delle Regioni, oltre che all’Istituto Superiore di Sanità».

11.45 Il sindaco di Sovico Barbara Magni ha diffuso un messaggio sui comportamenti da adottare nei parchi: “A te bambino, ragazzo, adulto, genitore, nonno, nonna viene richiesto un comportamento responsabile e attento anche in questo luogo di svago. Evitiamo: - Sport con attività di contatto; - Feste di compleanno; - Utilizzo di più persone delle attrezzature presenti nel parco, - Attività che non consentono di mantenere almeno un metro di distanza tra le persone. Usa il buon senso: se vedi troppa gente torna a casa!

Ore 11.30 Albiate: dal 10 marzo al 3 aprile 2020, gli uffici comunali sono aperti al pubblico nei consueti giorni e orari. Le porte sono chiuse. L’accesso può avvenire solo su appuntamento, e solo per urgenze, telefonando al numero 0362 932441, o tramite posta elettronica agli indirizzi e-mail presenti sul sito internet del Comune, nelle sezioni dedicate ai singoli uffici. La biblioteca civica è chiusa al pubblico.

Ore 11.20 Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che «l’atteggiamento del governo non è di chiusura verso misure più restrittive» facendo riferimento alle richieste della Lombardia e di essere in attesa dei dettagli. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 11.10 A Lissone il comandante della Polizia locale Ferdinando Longobardo ha firmato un’ordinanza per sospendere il divieto di sosta lungo le strade interessate dal lavaggio strade. Divieto sospeso fino al prossimo 3 aprile. La regolamentazione vale su tutto il territorio comunale.

Ore 10.40 La polizia locale di Cesano Maderno con tre pattuglie sta girando il territorio diffondendo un avviso alla cittadinanza col megafono: “Attenzione ai fini di fronteggiare e contenere il contagio da Coronavirus si invita la cittadinanza nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge che consentono l’uscita dall’abitazione solo per comprovate esigenze lavorative ed adempimenti di primaria necessità, condotte non conformi verranno perseguire penalmente”. Martedì era successo a Lissone.

Ore 10.35 Si aggiungono anche Arcore, Brugherio e Vimercate all’elenco dei Comuni che hanno chiuso i parchi cittadino. Da oggi fino al 3 aprile è chiuso anche il Parco di Monza, insieme ai giardini reali e ai giardini comanali. Viale Cavriga aperto al traffico in due fasce al mattino alla sera.

Ore 10.30 La giornata si apre con la comunicazione del sindaco di Arcore Rosalba Colombo: due cittadini sono risultati positivi al Coronavirus Covid-19 con tampone effettuato martedì 10 marzo: “I due concittadini sono in isolamento domiciliare e non ci risulta che le loro condizioni siano preoccupanti. ATS ha già messo in atto tutte le procedure di sorveglianza precauzionali per le persone che sono state a stretto contatto con loro”, rassicura il sindaco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA