Coronavirus, gli aggiornamenti di martedì 17 marzo: morti a Lissone,  Verano Brianza, Bellusco e Veduggio; a Macherio positivo il don;  altri casi ad Arcore, Villasanta, Cavenago, Ornago e Usmate Velate; le donazioni di Caprotti e Berlusconi, l’impegno di Sapio
Coronavirus Vimercate (Foto by Martino Agostoni)

Coronavirus, gli aggiornamenti di martedì 17 marzo: morti a Lissone, Verano Brianza, Bellusco e Veduggio; a Macherio positivo il don; altri casi ad Arcore, Villasanta, Cavenago, Ornago e Usmate Velate; le donazioni di Caprotti e Berlusconi, l’impegno di Sapio

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per martedì 17 marzo 2020.

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per martedì 17 marzo 2020.

Ore 20.30 Aggiornamento del sindaco Rosalba Colombo della situazione ad Arcore: «Ad oggi ci sono 16 cittadini positivi al Covid19 e 27 cittadini in isolamento domicialiare in sorveglianza attiva, tutti sono in buone condizioni. Se qualcuno ha ancora dubbi sulla necessità di uscire il meno possibile e solo per necessità i numeri dovrebbero parlare chiaro. Per quanto riguarda gli eventuali decessi, mi vengono trasmessi direttamente o dai Carabinieri o dalla Prefettura che riceveno da ATS notizie specifiche. Al momento non ho notizie in merito».

Ore 19.45 Lombardi monitorati attraverso i telefoni cellulari per verificare gli spostamenti nei giorni dell’emergenza Coronavirus. Ne ha parlato il vicepresidente Fabrizio Sala: «Calo dei movimenti è stato del 60%. Ci sono ancora troppe persone che si spostano». LEGGI la notizia (VAI)

Ore 19.30 Perché non utilizzare i vecchi presidi ospedalieri per creare posti letto anziché crearne di nuovi? Alla domanda ha risposto l’assessore Giulio Gallera nella conferenza stampa quotidiana, dichiarandole strutture non più adeguate compreso «il San Gerardo vecchio» e troppo dispendiose, in termini di tempo ed economici, per essere rimesse a posto.
Il sindaco di Vimercate Francesco Sartini su Facebook ha risposto a proposito del vecchio ospedale civile della città, dismesso da qualche anno dopo l’apertura della nuova struttura: «La criticità maggiore è rappresentata dalla carenza di personale: medici, infermieri e soprattutto infettivologi. Gli ospedali stanno cercando di assumere personale in deroga alle norme, ma la ricerca è ancora lontana dal dare esiti soddisfacenti. Se ci fosse più personale a disposizione si potrebbe già estendere la capienza degli ospedali in funzione, mentre ne servirebbe un numero ancora maggiore per poter riadattare le strutture disponibili sul territorio, come il vecchio ospedale».

LEGGI la notizia (VAI)

Ore 19 A Villasanta il bilancio del sindaco Luca Ornago dice: otto persone contagiate e 15 in isolamento domiciliare. Firmata un’ordinanza per chiudere il cimitero.
Uguale misura è stata assunta dal sindaco Rosalba Colombo ad Arcore.

I Comuni stanno pianificando la sanificazione delle strade: a Monza è partita sabato con la ditta Sangalli. Nei paesi di competenza se ne occupano Cem e Gelsia.

Ore 18.45 Il sindaco di Triuggio Pietro Cicardi torna a casa: era ricoverato dopo essere risultato positivo al Coronavirus. «Informo che dopo un controllo medico, sono state disposte le mie dimissioni dall’ospedale per permettere di continuare le terapie in corso presso la mia abitazione secondo i rigidi protocolli dell’Ats. È un momento importante atteso da giorni e che sancisce il buono stato di salute. Colgo ancora l’occasione per ringraziare tutti i cittadini per non avermi fatto mancare vicinanza e sostegno».

Ore 18.30 Sono 376 i casi positivi al Coronavirus a Monza e in Brianza, + 30 rispetto a lunedì, secondo l’aggiornamento dell’assessore Giulio Gallera dell’emergenza Coronavirus. LEGGI anche la notizia (VAI)

Ore 17.50 Il sindaco di Veduggio con Colzano Luigi Dittonghi, in un videomessaggio, ha confermato la morte di una persona per Covid-19 lunedì; sono 4 positivi (2 in ospedale e 2 a casa) e 8 in quarantena.

Ore 17.25 A Macherio confermata la positività al coronavirus di don Luigi Sala. Secondo l’informazione esposta dalla comunità pastorale, “il sacerdote reagisce bene alle terapie, ma la situazione è seria”. Era a casa con la febbre dal 4 marzo e da allora non ha avuto contatti con nessuno.

Coronavirus Macherio don Luigi Sala positivo

Coronavirus Macherio don Luigi Sala positivo
(Foto by Elisabetta Pioltelli)

Ore 16.30 La Provincia con l’Ente Nazionale Sordi di Monza si rivolge alle circa 600 persone sorde in Brianza con un video informativo in lingua Lis. LEGGI la notizia e GUARDA la notizia (VAI)

Ore 16.15 L’aggiornamento quotidiano dell’assessore Gallera sull’emergenza in Regione Lombardia è in programma alle 17.30. Si potrà seguire anche su www.ilcittadinomb.it

Ore 15.30 La ciclopedonale del canale Villoresi a Monza rimane chiusa fino al 3 aprile. Lo annuncia l’amministrazione comunale che già domenica era intervenuta per sgomberare i cittadini in passeggiata o di corsa.

Ore 15 Da diversi giorni non appariva in pubblico e le voci di paese hanno fatto il resto , facendo correre la voce che il sindaco di Albiate potesse essere risultato positivo al coronavirus. Una ipotesi già esclusa al Cittadino dal vicesindaco Usai. Così Giulio Redaelli martedì ha voluto tranquillizzare tutti con una lettera in cui spiega tutto: «Premetto che sono reduce da un piccolo intervento che, in via precauzionale, mi costringe a una permanenza nella mia abitazione. Sono costantemente informato sulla situazione del contagio nel nostro paese dal vicesindaco Gabriel Usai e dall’amministrazione comunale» .Confermando che ad Albiate si aveva notizia di un solo caso positivo, salito a due proprio martedì. LEGGI anche la notizia (VAI)

14.30 Giro di vite anche a Concorezzo su aree gioco non recintati e aree cani. Il sindaco ha firmato un’ordinanza che chiude le aree gioco non recintate e ha stabilito regole precise per l’utilizzo delle aree cani per cui l’accesso sarà limitato a una persona con cane al seguito alla volta che potrà sostare nell’area per un massimo di dieci minuti. Questo per garantire l’accesso a rotazione degli utenti.
«Siamo stati costretti ad adottare ulteriori misure restrittive per via del comportamento non rispettoso delle regole di diversi concorezzesi- ha precisato il sindaco Mauro Capitanio - Se la stragrande maggioranza delle persone ha infatti capito la situazione e si sta comportando rispettando le indicazioni ministeriali dando prova di giusto senso di responsabilità, devo però purtroppo constatare che ci sono ancora concorezzesi che non hanno capito la necessità di attenersi scrupolosamente alla regola di non uscire salvo che per reali necessità. L’invito, ancora una volta, è quello di rimanere in casa, è la cosa più importante che ognuno di noi può e deve fare per limitare il contagio».

Ore 14 Si chiama “Grazie” ed è una iniziativa dell’Agenzia regionale emergenza urgenza (Areu) con il sostegno dell’assessorato regionale al Welfare. A partire da oggi. L’iniziativa è supportata da SIEMS (Società Scientifica Italiana Emergenza Sanitaria).
Si tratta di scrivere una mail con una parola o una riga per dire grazie ai medici, agli infermieri, agli operatori e ai volontari che sono in prima linea contro il coronavirus; una mail che vada oltre gli applausi della gente, emozionanti e carichi di significato ma incapaci di arrivare all’interno delle ambulanze e delle sale operative (112 e 118), dove si combatte ogni giorno.
A disposizione c’è l’indirizzo [email protected]

Ore 13.10 «Grazie a Giuseppe Caprotti e Silvio Berlusconi che hanno donato 10 milioni a testa per la Regione Lombardia, grazie a Sapio che è direttamente coinvolta nell’allestimento dell’ospedale alla fiera». Lo ha detto il presidente della Regione Attilio Fontana in un aggiornamento stampa. LEGGI anche la notizia (VAI)

L’azienda Colmar, marchio storico monzese, ha donato 100mila euro all’ospedale San Gerardo di Monza aderendo alla raccolta fondi di Brianza per il cuore.

Ore 12.45 Il bilancio dell’emergenza coronavirus in Brianza comunicata dagli amministratori tra la sera di lunedì e martedì 17 marzo porta a undici le vittime sul territorio: due morti anche a Lissone. LEGGI anche la notizia (VAI)

Ore 12.15 Cinque casi positivi, tra questi una persona deceduta. È l’aggiornamento del sindaco di Bellusco Mauro Colombo nella giornata di martedì 17 marzo. «Ci sono inoltre alcuni cittadini in sorveglianza attiva in casa perché entrati in contatto con i casi positivi e ci sono altri cittadini che hanno forme virali non diagnosticate come Covid-19 tramite tampone, che stanno ricevendo assistenza sanitaria dai medici di base».
E poi: «Un discorso diverso è quello relativo al Centro Maria Bambina, con i suoi casi positivi, tra cui il primo emerso e già comunicato, e i casi di quarantena. Come previsto dalle disposizioni, la situazione è gestita direttamente tra Ats e Fondazione Maria Bambina e la Cooperativa Arcobaleno che ha in gestione servizi e ospiti, i quali per la maggior parte non residenti a Bellusco».

Ore 12 Cinque casi positivi al Coronavirus a Ornago e quindici persone in quarantena. «Ho ricevuto una nuova comunicazione ufficiale che abbiamo un nuovo caso che è risultato positivo al COVID-19, arrivando così ad un totale di 5 persone coinvolte. Ogni protocollo è stato messo in atto e le persone sono sotto stretto controllo da parte di tutti noi! Allo stato attuale risultano 15 persone in quarantena sul nostro territorio con cui sono in costante contatto telefonico», lo ha detto il sindaco Daniel Siccardi.
Che poi ammonisce i suoi cittadini: «Tra ieri e oggi ho visto ancora troppa gente in giro: chi si fa l’aperitivo in piazza e chi va in giro per fare due chiacchiere. Siamo in un momento assai delicato e occorre che tuteliamo la nostra salute e quella degli altri. Restate a casa!».

Ore 11.35 Una persona di Verano Brianza risultata positiva al coronavirus è morta in ospedale: un anziano, già colpito da una grave malattia. Lo ha annunciato il sindaco Massimiliano Chiolo: «I funerali si terranno già nel pomeriggio in forma strettamente privata. Non uscite di casa».
Il sindaco ha rinnovato l’invito, sottolineando la necessità di stare fuori solo per casi di necessità e evitare capannelli anche nel caso del mercato solo alimentare confermato per mercoledì.

Ore 11.30 Disinfettante per le mani preparato e venduto senza autorizzazioni, sequestri in due farmacie della Brianza. In azione la Guardia di finanza di Seregno: i titolari di due farmacie della Brianza sono stati segnalati alla Autorità giudiziaria. Sequestrati flaconi di prodotto galenico: “Posti in vendita anche in nero”, hanno detto i militari. LEGGI anche la notizia (VAI)

Ore 11 C’è anche monsignor Ezio Bisello tra le persone risultate positive a Coronavirus. È ricoverato al Policlinico di Milano. Vice Maestro delle Cerimonie del Duomo di Milano, è stato dal 1998 al 2008 parroco a Ronco Briantino ordinato allora dal cardinale Martini.

Ore 10.40 Emergenza Coronavirus, 8 casi di positività accertati a Usmate Velate. L’aggiornamento è del sindaco Lisa Mandelli: «Il dato aggiornato a oggi dice che sono 8 i casi di contagio accertato di cittadini residenti a Usmate Velate. Sono numeri che devono tenere altissima la soglia di attenzione. Ancora una volta ripeto il mio appello a rimanere in casa il più possibile».

Ore 10 Da oggi Monza ha chiuso totalmente viale Cavriga al traffico veicolare, finora possibile in due fasce al mattino e alla sera. Nuove regole anche per l’accesso all’area cani. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 9.30 Un altro caso positivo al Coronavirus a Cavenago di Brianza, che ha già vissuto la tragedia della prima vittima brianzola di questa epidemia. Lo ha comunciato nella serata di lunedì il sindaco Davide Fumagalli: «Purtroppo ho ricevuto comunicazione ufficiale che un’altra nostra concittadina è risultata positiva al COVID-19 ed è attualmente ricoverata presso un ospedale.La Ats ha gia provveduto ad attivare i protocolli previsti per la messa in quarantena di tutte le persone interessate. Allo stato attuale risultano 8 persone in quarantena sul nostro territorio con cui sono in costante contatto telefonico. Rinnovo con sempre più forza l’invito a restare a casa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA