Coronavirus, perché la Regione non utilizza gli ospedali dismessi
Vimercate area ex Ospedale ospedale vecchio (Foto by Chiara Pederzoli)

Coronavirus, perché la Regione non utilizza gli ospedali dismessi

Perché non utilizzare i vecchi presidi ospedalieri per creare posti letto anziché crearne di nuovi? La polemica è montata e ha riguardato soprattutto Legnano.

Perché non utilizzare i vecchi presidi ospedalieri per creare posti letto anziché crearne di nuovi? La polemica è montata e ha riguardato soprattutto l’ospedale di Legnano nei giorni in cui si sta allestendo il nuovo presidio alla Fiera di Milano.
Alla domanda ha risposto l’assessore Giulio Gallera nella conferenza stampa quotidiana, dichiarandole strutture non più adeguate compreso «il San Gerardo vecchio» e troppo dispendiose, in termini di tempo ed economici, per essere rimesse a posto. Spesso svuotate, senza attrezzature e impianti elettrici.

LEGGI Tutte le notizie sull’emergenza Coronavirus a Monza e in Brianza

Vimercate area ex Ospedale ospedale vecchio

Vimercate area ex Ospedale ospedale vecchio
(Foto by Chiara Pederzoli)

Il sindaco di Vimercate Francesco Sartini su Facebook ha risposto invece a proposito del vecchio ospedale civile della città, dismesso da qualche anno (nel 2010) dopo l’apertura della nuova struttura: «La criticità maggiore è rappresentata dalla carenza di personale: medici, infermieri e soprattutto infettivologi. Gli ospedali stanno cercando di assumere personale in deroga alle norme, ma la ricerca è ancora lontana dal dare esiti soddisfacenti. Se ci fosse più personale a disposizione si potrebbe già estendere la capienza degli ospedali in funzione, mentre ne servirebbe un numero ancora maggiore per poter riadattare le strutture disponibili sul territorio, come il vecchio ospedale».

LEGGI Ex ospedale di Vimercate, presentato il progetto di riqualificazione: «Velocizziamo l’iter burocratico» - VIDEO

Gallera a proposito di Legnano ha detto: «La richiesta è corretta e legittima, ma le forze politiche e sindacali che sollevano la questione ben dovrebbero conoscere le vicende del nosocomio legnanese. Quando si dice non facciamo l’ospedale in Fiera per ripristinare quello di Legnano, sembra più un attacco politico che costruttivo. Noi abbiamo già approfondito la questione. Si tratta di una struttura chiusa dall’ottobre 2010, sono stati trasferite le strumentazioni verso altri ospedali, disattivate le linee elettriche e gas medicali. Tutto quello che potevamo recuperare lo abbiamo recuperato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA