Coronavirus, gli aggiornamenti di mercoledì 22 aprile
Il 22 aprile è la giornata della Terra numero 50: il Parco di Monza (Foto by Fabrizio Radaelli)

Coronavirus, gli aggiornamenti di mercoledì 22 aprile

Ora per ora tutti gli aggiornamenti di mercoledì 22 aprile 2020 da Monza e Brianza sull’epidemia di coronavirus.

Ora per ora tutti gli aggiornamenti di mercoledì 22 aprile 2020 da Monza e Brianza sull’epidemia di coronavirus.

Ore 20 Il Comune di Monza ha modificato due requisiti per aumentare il numero delle famiglie che potranno accedere ai «buoni spesa». È l’obiettivo della delibera di Giunta, approvata nella seduta di oggi, che amplia i requisiti di accesso alla misura di sostegno delle persone in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. L’importo limite della dichiarazione dei redditi 2019, riferita all’intero nucleo familiare, passa da 20 a 30 mila euro e l’arco temporale all’interno del quale c’è stato un licenziamento da lavoro a tempo indeterminato, una cessazione da lavoro a tempo determinato o un ricorso ad ammortizzatori social si allarga dal 31 gennaio – 3 aprile 2020 al 30 settembre 2019 – 22 aprile 2020.

Ore 19.30 Sono già oltre 2 milioni i questionari compilati per progetto CercaCovid dellla Regione Lombardia. A Monza e Brianza ha partecipato il 10% della popolazione, Monza è anche una delle città più raggiunte per lavoro. Tracciati anche i sintomi più diffusi. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 18.30 Era un luminare il geriatra Carlo Vergani sconfitto dal coronavirus a 82 anni. Classe 1938, era nato a Carate Brianza e qui ha vissuto. Nel 2011 era stato insignito dell’Ambrogino d’Oro a Milano. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 18 «Garantiamo la conclusione dell’anno in corso. Con la delibera ’salva anno’ permettiamo agli studenti di concludere l’anno in corso, con una serie di deroghe che rispondono alla situazione di criticità che si è creata a causa della diffusione del Covid-19. Il ritorno a scuola a settembre mi auguro che sia garantito a tutti gli studenti: noi abbiamo chiuso le scuole in Lombardia dal 24 febbraio e li abbiamo privati di una esperienza importante nella loro età. I ragazzi hanno ottima capacita’ di recupero. Contiamo di incontrare la ministra Azzolina al più presto», lo ha detto l’assessore regionale Melania Rizzoli affrontando i temi del nuovo anno scolastico 20-21, le modalità con cui gli studenti rientreranno in classe, l’azione di Regione Lombardia per garantire la conclusione del percorso formativo del 2020.

Ore 17.30 Sono +42 casi a Monza e Brianza (4.253), “trend epidemiologico in calo in Lombardia”. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 17 L’aggiornamento di Regione Lombardia sull’emergenza coronavirus è in programma alle 17.30 circa. Annunciata la presenza del vicepresidente Fabrizio Sala e dell’assessore Melania Rizzoli. Oltre che sui canali ufficiali, è possibile seguirla su www.ilcittadinomb.it

Ore 16.30 “Ho apprezzato la recente intervista del sindaco di Milano con cui Sala ha rimarcato, in vista della fase 2, l’urgenza di accelerare sul prolungamento della linea M5 fino a Monza, opera resa possibile dallo stanziamento della Lega al Governo. Ora Sala dovrebbe aggiungere al suo elenco anche altre opere di cui la Brianza ha fortemente bisogno come il tratto Cologno-Vimercate della M2. Mentre il sindaco 5stelle di Torino ha ricevuto dal suo Governo 800 milioni per la linea 2 del capoluogo piemontese, Sala non ha ottenuto un euro per connettere Milano e il Vimercatese: lo ricordi subito ai rappresentanti del PD a Roma”. Così l’onorevole concorezzese della Lega Massimiliano Capitanio, deputato Lega in Commissione Trasporti

Ore 16 Secondo le recenti indicazioni della Regione Lombardia e delle principali Società Scientifiche (aprile 2020) , tutte le donne in gravidanza che accedono all’ospedale per un ricovero o per il parto, devono eseguire il tampone nasofaringeo per la diagnosi di infezione da Covid-19, indipendentemente dai disturbi che presentano.

Ore 15.30 Ha raggiunto quota 30mila euro la raccolta fondi straordinaria “RialziAMO Concorezzo” per il sostegno delle fasce deboli, delle famiglie residenti in città e delle attività che si trovano in difficoltà in questo momento di pandemia. Di questi 18mila provengono dal contributo stanziato da Brianzacque e da Reti Più, sono invece oltre 30 i privati cittadini concorezzesi e le aziende del territorio che hanno voluto contribuire dando il loro sostegno al Comune e donando complessivamente 12mila euro.

Ore 15 A un mese dalla scomparsa di don Franco Carnevali, parroco della comunità pastorale Santissima Trinità d’Amore, e di don Giancarlo Quadri, responsabile della pastorale dei migranti, stroncati entrambi dal coronavirus nello stesso giorno, il 22 marzo scorso, la comunità latinoamericana di Monza ha ricordato con affetto due sacerdoti speciali.

Ore 14.30 Aveva raccontato al Cittadino le sue settimane di malattia, il ricovero, i tubi per respirare e la prima notte libera dalle macchine. Adesso Francesca Monti, oss in una Rsa di Monza e residente a Villasanta, può dire di essere sulla buona strada: è tornata a casa, anche se ancora positiva, e continuerà la guarigione in isolamento. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 14 «Era un medico in prima linea. Il 22 febbraio, il giorno successivo alla scoperta del primo paziente positivo a Codogno, è stato chiamato a far parte della task force istituita subito negli ospedali per coordinare le risposte operative nella lotta al virus. Da quel momento ha lavorato sette giorni su sette fino a quando non si sono manifestati i primi sintomi della malattia, è successo il 14 marzo, ed è stato necessario il ricovero». Lo racconta Alessandro Ros, figlio del dottor Oscar Ros positivo al Coronavirus e deceduto lunedì all’ospedale di Vimercate dopo un mese di malattia. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 13 “Il governo era al corrente dei rischi della pandemia ma li ha tenuti segreti. L’ha detto il direttore generale del ministero della Sanità, Urbani, parlando di un piano riservato. Sono rivelazioni gravissime: è la verità? L’Italia e la Lombardia hanno il diritto di sapere. Chiedo chiarimenti al presidente del Consiglio Giuseppe Conte”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Ore 12 Un numero di telefono per le persone in difficoltà a Lissone. Curato dal Settore Servizi Sociali del Comune di Lissone, il numero 338 6133973 è rivolto a persone anziani/ disabili e/o poste in isolamento domiciliare per COVID 19 e prive di una rete familiare di supporto.Dal 22 aprile il nuovo orario per chiamare è dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. Gli operatori comunali sono a disposizione per richieste di informazioni e/o per attivare i servizi necessari per far fronte alle necessità più urgenti quali: assistenza per la spesa, consegna farmaci o pasti a domicilio

Ore 11.30 Ad Arcore sono in distribuzione le mascherine protettive, ma al Comune (e sui social) sono arrivate diverse segnalazione di “appropriazione indebita” dei dispositivi da parte di ignoti. Il sindaco Rosalba Colombo ha condannato i furti: «Le consegniamo a ogni famiglia, le abbiamo sempre consegnate a tutti coloro che le hanno richieste e continueremo a farlo. Davvero nn trovo il senso o forse lo trovo ma taccio».
L’aggiornamento dei dati dice in città: 79 cittadini positivi, 25 cittadini in sorveglianza attiva, 16 cittadini deceduti.

Ore 11 Aggiornamento da Varedo: il numero delle persone decedute per conseguenze della positività al coronavirus sale a 13.
«Bisogna continuare a restare a casa: non è cambiata nessuna disposizione normativa e i controlli verranno intensificati - dice il sindaco Filippo Vergani - È con grande dispiacere che comunico il decesso di un altro nostro concittadino, il tredicesimo. Il mio pensiero va ai familiari a cui porgo, unitamente all’Amministrazione Comunale, le più sincere condoglianze. In generale i dati non continuano a scendere come facevano sperare gli ultimi report. Le persone positive al virus sono scese a 37, ma i cittadini in sorveglianza attiva son tornati a salire e sono 21».

Ore 10.30 È un albero, ma di speranza: è l’Albero della Speranza che con le sue foglie e fiori rappresenta le persone dimesse e guarite dal coronavirus. Il suo viaggio nei reparti della Lombardia è iniziato dall’ospedale San Gerardo di Monza grazie a una intuizione della dottoressa Anna Cappelletti realizzata insieme ai nipoti di 7, 11 e 13 anni, capitanati dalla mamma, maestra elementare.

Ore 10 Il 22 aprile è l’Earth Day 2020, il giorno in cui si celebra la Terra. È la giornata numero 50 dedicata al pianeta e all’ambiente, tra i pochi a beneficiare della pandemia almeno dal punto di vista di traffico e inquinamento. Il Comune di Cesano Maderno propone per festeggiare «un contributo emozionante che accende i riflettori sulla ricchezza naturale dell’ Oasi LIPU Cesano Maderno».

Ore 9.30 «Oggi i contagi sono saliti ancora di 23 unità, confermando che la discesa è molto lenta, purtroppo», dice il sindaco di Monza Dario Allevi aggiornando sui dati dei positivi in città. Il totale è quindi di 860 persone.
L’ultimo aggiornamento del Comune di Cesano Maderno lunedì sera si è focalizzato sulle due Rsa del territorio nelle quali sono presenti circa 270 ospiti. Nella Rsa Don Meani sono «37 gli ospiti positivi al COVID: tra questi 22 sono asintomatici; 17 ospiti sono, invece, risultati negativi al tampone. Sono stati completati i tamponi di tutti gli ospiti sintomatici. Non si registrano nuovi decessi dal 13 aprile. I decessi, ad oggi, per Coronavirus risultano 9. Tutti gli ospiti positivi al tampone sono isolati in camere singole o doppie con altri ospiti positivi. Il personale è dotato di DPI adeguati». Nella Rsa Groane «15 le persone risultate positive; 2 sono gli ospiti risultati negativi. Si registra purtroppo un altro decesso all’interno della struttura che porta i decessi per Coronavirus a 4. Ad oggi, sono 3 i reparti con sospette positività. Allo stato attuale tutti gli ospiti positivi al COVID sono isolati. In questi nuclei il personale è dotato di DPI adeguati».
In tutto in città «139 positivi, di cui 18 risultano in discrete condizioni di salute presso il proprio domicilio. Le persone in sorveglianza attiva sono 68».


© RIPRODUZIONE RISERVATA