Monza: a 13 anni sui palchi per il musical di “Mary Poppins”
Gaiai Fornoni al centro in Mary Poppins (Foto by Alessandro Pinna)

Monza: a 13 anni sui palchi per il musical di “Mary Poppins”

Gaia Fornoni di Monza scelta a 13 anni per il musical di “Mary Poppins”: è figlia d’arte e nipote di Franco Reitano. «In scena sono una tipa tosta e un po’ capricciosa».

“Tutto può accadere se ci credi”. Lo dice Mary Poppins, la tata più famosa al mondo, che fino a fine gennaio è sul palco del teatro nazionale di Milano con il musical per la prima volta in Italia. Gaia Fornoni, 13 anni, monzese, ai sogni ci crede, lavora e studia perché si trasformino in realtà e così è accaduto che ci fosse proprio lei tra i protagonisti del musical nei panni della dolce Jane Banks.

Un anno di grandi impegni per la ragazza che studia all’International school di Monza e ha mosso i primi passi nel mondo della musica e dello spettacolo fin da piccolissima. Del resto la musica è nel dna di famiglia: il papà Enea Fornoni è docente al liceo musicale Zucchi, la mamma Angela è insegnante di educazione musicale alle medie e autrice di un metodo per lo studio del violino, il nonno (Franco Reitano ndr) è stato un celebre compositore ed è l’autore tra l’altro di alcuni successi per bambini come la sigla dello Zecchino d’oro “Cia Amico” e la “Sveglia Birichina”, un successo dell’Antoniano di Bologna.

«Nei miei primi ricordi da bambina- dice Gaia- c’è un video di un Natale di tanti anni fa con il nonno al pianoforte e io che avrò avuto due anni con un microfono più grande di me che canto proprio le canzoni di Mary Poppins che già allora era uno dei miei film preferiti».

L’altro amore sono state le pellicole con protagonista la dolce Shirley Temple che l’hanno fatta innamorare del musical e l’hanno portata a studiare tip tap, canto, danza e musical all’accademia dei musical di Milano. Nella vita di Gaia c’è anche il tempo per fare televisione: da qualche mese è stata scelta dal canale Disney English della piattaforma sky per condurre un programma per bambini interamente in lingua inglese. È arrivata così preparata alle audizioni nazionali per la selezione del cast del musical Mary Poppins che sta spopolando al botteghino. Con le sue lunghe trecce e il sorriso aperto è stata scelta per la parte della piccola di casa Banks, «una tipa tosta e un po’ capricciosa-dice Gaia- che sa quello che vuole e lo scrive nella famosa lettera in cui elenca tutte le caratteristiche della tata ideale».

Ormai il teatro Nazionale è la seconda casa di Gaia che si divide tra le esibizioni e l’impegno scolastico. Dopo un mese e mezzo di prove e oltre 50 repliche ha stretto amicizia con tutto il cast. «Mi piace questa esperienza anche perché, almeno in scena, ho un fratello (il piccolo Micheal, interpretato da Alessandro Notari) e, per me che sono figlia unica, è divertente avere qualcuno con cui giocare o litigare». Grande complicità c’è anche con Giulia Fabbri impeccabile nei panni di Mary Poppins: «È dolcissima- dice- e davvero praticamente perfetta come il suo personaggio». La scena che Gaia preferisce resta però quella con la banda degli spazzacamini e quando si canta la celebre canzone “Basta un poco di zucchero”….


© RIPRODUZIONE RISERVATA