Monza, 50 artisti per “mUnshasc flash art” a Villa Tornaghi
Flash Art Munschasc, ingresso di Villa Tornaghi (Foto by Sarah Valtolina)

Monza, 50 artisti per “mUnshasc flash art” a Villa Tornaghi

Un giardino che diventa museo e una giornata che è l’occasione per tuffarsi anima e corpo nell’arte. È il “mUnschasc flash art”, quindici ore di opere contemporanee e incontri con gli autori, promossi e organizzati da Micaela Tornaghi e dall’associazione culturale mUnschasc.

Un giardino che diventa museo e una giornata che è l’occasione per tuffarsi anima e corpo nell’arte. È il “mUnschasc flash art”, quindici ore di opere contemporanee e incontri con gli autori, promossi e organizzati da Micaela Tornaghi e dall’associazione culturale mUnschasc. Un evento che si rinnova per il quarto anno, sempre negli spazi verdeggianti del giardino di Villa Tornaghi.

“Pace & amen” è il tema scandagliato quest’anno dai cinquanta artisti che hanno preso parte all’allestimento. «Cosa trovare nella parola “pace” – si chiede Tornaghi -. Uno stato interiore, uno spazio sacro, la risorsa, la ricerca continua e una condizione stabile in cui potere vivere pienamente, coltivando emozioni, figli o progetti, amicizie e tanta umanità». Quanto all’amen è una sorta di inno alla vita diffuso e conosciuto in molte lingue.

«Questa giornata è un invito d’arte fatto a Monza – conclude Tornaghi – per ritrovare la forza del luogo benedetto dalla luna, così come è nell’origine stessa della nostra città, fertile terra generosa d’acqua, un posto dove fermarsi per fare: fare pace con se stessi e gli altri e accogliere, così come vengono, gli eventi della vita, che passano in un amen. E pace & amen a tutti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA