Crisi Gianetti, Meloni: “Non è accettabile che multinazionali delocalizzino”
Politica Giorgia Meloni Fratelli d'Italia - foto da facebook

Crisi Gianetti, Meloni: “Non è accettabile che multinazionali delocalizzino”

Solidarietà per la Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto è arrivato anche dall’onorevole Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia.

Dopo il martedì di mobilitazione dei lavoratori, un pensiero per la Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto è arrivato anche dall’onorevole Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia. I 152 lavoratori brianzoli, licenziati con una mail sabato 3 luglio, sono stati affiancati ai 359 della Whirlpool di Napoli e ai 422 della Gkn di Campi Bisenzio, tutti licenziati con le medesime modalità.

“Migliaia di lavoratori hanno perso il lavoro - ha scritto in un post su facebook - Non è accettabile che le multinazionali che beneficiano dei contributi pubblici possano decidere - da un momento all’altro - di delocalizzare e di mandare sul lastrico centinaia di famiglie, aggravando così la situazione occupazionale ed economica italiana. Il tutto nell’assordante silenzio di una sinistra ormai distante anni luce dai problemi reali della Nazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA