Arcore, il sindaco risponde a Romani sull’intervento al Roxy: «Sconcertante che si chieda ai carabinieri di non fare rispettare la legge»
Arcore, il sindaco Rosalba Colombo (Foto by Chiara Pederzoli)

Arcore, il sindaco risponde a Romani sull’intervento al Roxy: «Sconcertante che si chieda ai carabinieri di non fare rispettare la legge»

Il sindaco di Arcore Rosalba Colombo: «Rispetto alla manifestazione della Pizzeria Roxy non avevo intenzione di intervenire, ognuno ha fatto le sue scelte, legittime e consapevoli. Poi però ho letto alcune dichiarazioni che hanno contestato l’intervento delle forze dell’ordine. Questo è inaccettabile”

“Sconcertante che si chieda ai carabinieri di non fare rispettare la legge”. Così il sindaco di Arcore Rosalba Colombo è intervenuta sull’ormai noto caso di ieri sera, quando diverse pattuglie dei Carabinieri sono intervenute per identificare i titolari della Pizzeria Roxy di Arcore e i circa 20 commensali che hanno cenato nel ristorante rimasto aperto per protesta. Per tutti in arrivo ci sono sanzioni per la violazione del Dpcm.

“Rispetto alla manifestazione della Pizzeria Roxy non avevo intenzione di intervenire, ognuno ha fatto le sue scelte, legittime e consapevoli -ha detto il sindaco Colombo- poi però ho letto alcune dichiarazioni che hanno contestato l’intervento delle forze dell’ordine. Questo è inaccettabile”. Il riferimento è a Federico Romani, con consigliere regionale di Fratelli D’Italia che ha definito “esagerato l’ intervento di numerose pattuglie”

Colombo dice: “L’ intervento dei carabinieri di ieri sera, certamente valutato per entità anche in base a una lettera arrivata dalla Questura nei giorni precedenti, è stato una garanzia di sicurezza per tutti”. E ancora: “sono certa che i carabinieri abbiano operato con serietà e rispetto. E credo pure con comprensione nei confronti della situazione di difficoltà dei ristoratori”


© RIPRODUZIONE RISERVATA