Super Martina Maggio agli Europei di ginnastica artistica: quarta al corpo libero nella giornata di bronzo di Vanessa Ferrari
Ginnastica artistica Martina Maggio Villasanta - foto da facebook

Super Martina Maggio agli Europei di ginnastica artistica: quarta al corpo libero nella giornata di bronzo di Vanessa Ferrari

C’è anche il quarto posto di Martina Maggio al corpo libero da festeggiare nella giornata che ha riportato la campionessa Vanessa Ferrari sul podio agli Europei di ginnastica artistica. La classe 2001 di Villasanta è stata anche sesta nel concorso generale e quinta alla trave.

I riflettori si sono giustamente accesi sulla medaglia di bronzo dell’inossidabile Vanessa Ferrari. Ma a Basilea, ai campionati europei di ginnastica artistica, un piccolo capolavoro porta la firma brianzola di Martina Maggio, 19 anni di Villasanta e protagonista in pedana fin da piccolissima con la società di casa Robur et Virtus.

Atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, si è classificata quarta nella finale del corpo libero proprio alle spalle della bresciana con il personale di 13.266. Si era qualificata con il sesto punteggio.
Ed è stata anche sesta nella finale del concorso generale (52.366, qualificata col quinto punteggio ha pagato un errore alle parallele asimmetriche) e quinta alla trave (13.000).

LEGGI Ginnastica artistica: Martina Maggio e Villasanta nel bronzo mondiale dell’Italia

Per lei, già oro juniores al volteggio nel 2016 e sesta alla sua prima volta Europea nel 2017 a quindici anni, un campionato “super”: così lo ha definito sui social dichiarandosi “super contenta per la finale all around, davvero soddisfatta nonostante la caduta in parallela” e “Super contenta delle qualificazioni” anche se “per poco” le è sfuggito ”il pass olimpico... però ho dato il massimo e sono superfiera di quello che ho fatto”.

LEGGI Villasanta: Martina Maggio al quarto posto nella finale della trave ai Giochi olimpici giovanili

Sulla sua strada stavolta ha trovato una Ferrari motivatissima a ritrovare il podio dopo sette anni, una serie infinita di infortuni e il covid con sintomi alla vigilia del campionato. Un proposito centrato con un corpo libero sulle note di “Bella ciao” che la trentenne Farfalla di Orzinuovi ha definito “il simbolo della mia resistenza personale e spero lo diventi dell’Italia intera”.

IL POST DI MARTINA MAGGIO CON VANESSA FERRARI ALLA VIGILIA DELLE FINALI

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MARTINA MAGGIO�� (@maggiolina2001)


© RIPRODUZIONE RISERVATA