Villasanta: Martina Maggio al quarto posto nella finale della trave ai Giochi olimpici giovanili
Eyof 2015: Martina Maggio di Villasanta con le colleghe in azzurro ai Giochi olimpici giovanili (foto facebook/Federginnastica) (Foto by Chiara Pederzoli)

Villasanta: Martina Maggio al quarto posto nella finale della trave ai Giochi olimpici giovanili

Martina Maggio sfiora la medaglia di bronzo ai Giochi olimpici giovanili di Tbilisi in Georgia. La ginnasta villasantese ha conquistato sabato 1 agosto, il quarto posto nella finale alla trave. Ottava posizione per la quattordicenne ginnasta biancoazzurra della Robur et Virtus, invece, per quanto riguarda la gara al corpo libero

Martina Maggio sfiora la medaglia di bronzo ai Giochi olimpici giovanili di Tbilisi in Georgia, la villasantese ha conquistato sabato 1 agosto, il quarto posto nella finale alla trave con 12.650 punti. Purtroppo una caduta ha costretto la portabandiera azzurra ai piedi del podio a un solo decimo dalla terza classificata, la russa Daria Skrypnik. Oro e argento alla belga Axelle Klinckaert, in testa con lo score di 13.950, e alla britannica Rose Methuen, a quota 13.650.

Ottava posizione e 13.350 punti per la quattordicenne ginnasta biancoazzurra villasantese della Robur et Virtus, invece, per quanto riguarda la gara al corpo libero, vinta dalla belga Klinckaert (14.100). Bilancio più che positivo quindi per la società brianzola di ginnastica, in finale in tre gare su cinque. Dopo il bronzo di Arianna Galliani nel judo, Martina Maggio mercoledì scorso ha chiuso al quinto posto la prova a squadre con Federica Cereghetti e Francesca Noemi, che valeva anche come qualificazione per le finali delle singole discipline.

Per la rappresentante della Robur et Virtus una caduta alle parallele e poi un percorso netto sugli altri attrezzi col sesto punteggio assoluto al corpo libero. Giovedì scorso la finale del concorso generale individuale e 13esimo posto finale (su 24, si era qualificata col decimo punteggio) per qualche errore di troppo a trave e parallele.


© RIPRODUZIONE RISERVATA