Usmate e Lentate piangono don Augusto Meroni
Lentate sul Seveso,don Augusto Meroni festeggiato nel 2007 durante la festa patronale per il cinquantesimo di sacerdozio (Foto by Pozzi Attilio)

Usmate e Lentate piangono don Augusto Meroni

Le comunità di Usmate e Velate piangono la scomparsa di Augusto Meroni, parroco per quindici anni. Originario di Lentate sul Seveso, è morto martedì nella casa di riposo Villa Cenacolo. Funerali sabato 3 febbraio.

Le comunità di Usmate e Velate piangono la scomparsa dell’ex parroco don Augusto Meroni. Originario di Lentate sul Seveso, è stato un uomo di fede profonda che ha dedicato la vita al ministero restando sempre molto legato a tutte le parrocchie dove ha prestato servizio.

L'ex parroco di Usmate Velate don Augusto Meroni

L'ex parroco di Usmate Velate don Augusto Meroni
(Foto by Gabriele Galbiati)

Don Augusto, 84 anni, è venuto a mancare nel pomeriggio di martedì nella casa di riposo Villa Cenacolo di Lentate sul Seveso dove era ospite della residenza per anziani dal 2015. Nato il 16 giugno del 1933 in una corte centrale del paese brianzolo, a 24 anni è stato ordinato sacerdote in duomo a Milano. La sua prima missione pastorale è stata occuparsi da vicario della parrocchia di Gessate. Era il 1958 e qui è rimasto per 9 anni. Nel 1967 il suo percorso pastorale è proseguito a Melzo, sino a quando nel 1980 la curia di Milano l’ha scelto come parroco di Melegnano. Qui è rimasto per quattordici anni.

Dal 1994 al 2009 è stato infine parroco a Usmate Velate per la comunità di Santa Margherita e per un certo periodo anche per Santa Maria Assunta. Nel 2009, raggiunta l’età della pensione si è ritirato a vita privata nel suo paese natale, ma ha proseguito comunque nell’impegno pastorale e proprio le comunità di Usmate e Velate lo hanno onorato con il titolo di parroco Emerito.

«Anche se non ho avuto modo di conoscerlo direttamente, posso dire che don Augusto è rimasto nel cuore dei fedeli usmatesi e velatesi – spiega l’attuale parroco don Adelio Molteni – Tanti fedeli lo ricordano ancora con molto affetto e a lui si deve la ristrutturazione dell’oratorio di Usmate. Anche se non è più qui con noi ha lasciato un impronta molto importante nelle vite di tutti i fedeli ricoprendo in maniera impeccabile la figura di pastore sempre pronto ad aiutare il prossimo».

Quando le condizioni di salute sono peggiorate, la scelta è stata risiedere in Villa Cenacolo dove nipoti, parenti gli facevano regolarmente visita. Lo scorso anno, il 28 giugno, don Augusto aveva festeggiato 60 anni di sacerdozio.
I funerali di don Meroni sono stati fissati per sabato 3 febbraio, alle 10.30 nella chiesa di San Vito a Lentate dove parteciperanno anche i fedeli di Usmate Velate che per l’occasione hanno organizzato due pullman per partecipare alla funzione funebre. Terminata la celebrazione il corteo si sposterà poi al cimitero di Copreno dove la salma sarà deposta e sepolta. Don Augusto lascia la sorella Bruna, il cognato Carlo, i nipoti e tanti fedeli che sicuramente non si dimenticheranno di lui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA