Ucciso a 23 anni sulle strisce pedonali a Carate Brianza: l’investitrice patteggia
Carate Brianza: la fiaccolata per ricordare Denis Roatis (Foto by Signorini Federica)

Ucciso a 23 anni sulle strisce pedonali a Carate Brianza: l’investitrice patteggia

Diciotto mesi con pesa sospesa e patente ritirata per 2 anni alla 75enne di Carate che a novembre del 2019 in via Milano investì il giovane progettista tecnico che morì poco dopo durante la corsa disperata verso l’ospedale.

Ha patteggiato, 18 mesi con pena sospesa e ritiro della patente per 2 anni la 75enne di Carate Brianza che a novembre di due anni fa, nella cittadina, in via Milano, investì mortalmente sulle strisce pedonali il 23enne Denes Robert Roatis, anche lui caratese.

LEGGI Un dosso pedonale in via Milano a Carate, dove è morto Denis Roatis

Carate Brianza Denes Roatis 23 anni

Carate Brianza Denes Roatis 23 anni

Così ha stabilito il Tribunale di Monza.Il giovane, progettista tecnico, era stato sbalzato dall’auto della donna a diversi metri di distanza dal punto dell’impatto ed era deceduto durante il tragitto per l’ospedale dopo un disperato tentativo di soccorso sul posto da parte di due infermiere di passaggio. L’investitrice, illesa, aveva detto di non essersi accorta del pedone sulle strisce. Il giovane fu ricordato a Carate anche con una partecipata fiaccolata lungo le strade della città.

LEGGI Tutte le notizie


© RIPRODUZIONE RISERVATA