Tra Desio e Bovisio maxi intervento per la rete fognaria: un anno di lavori
Parte l’intervento di BrianzAcque in via Ferravilla a Desio

Tra Desio e Bovisio maxi intervento per la rete fognaria: un anno di lavori

Al via tra Desio e Bovisio un maxi intervento per sistemare la rete fognaria . Costo previsto poco meni di 3 milioni di euro. Verranno posizionati oltre 4 chilometri di tubazioni. Possibili disagi per la viabilità. Ecco le vie interessate

Undici vie coinvolte, un anno di lavori, un impegno economico di poco inferiore ai 3 milioni di lire. quattro chilometri e mezzo di tubazioni per la raccolta delle acque nere. Sono i numeri del maxi intervento che BrianzAcque sta per mettere in atto per estendere la rete fognaria nell’area tra Desio e Bovisio Masciago.

I lavori partono nella seconda metà di luglio per sistemare strade con case e fabbriche senza sistema fognario per la raccolta delle acque di scarico e senza possibilità di allaccio. BrianzAcque realizzerà un sistema di condotte per canalizzare i reflui verso il depuratore San Rocco di Monza.

“Si tratta di un intervento di portata significativa, il più grande per estensione che BrianzAcque abbia mai realizzato per dotare il territorio di pubbliche fognature – sintetizza il Presidente e Ad della local utility dell’idrico, Enrico Boerci - Esso rappresenta inoltre una risposta importante alle attese delle due Amministrazioni Comunali coinvolte e a quelle dei cittadini con effetti benefici per l’ambiente e per la vivibilità del territorio”.

Ecco le vie interessate. Sono 11 delle quali 7 situate a Bovisio Masciago: via Aprica, via Cervino, via delle Grigne, via Desio, via Europa, via Bertacciola, via San Rocco mentre le restanti 4 si trovano nel territorio comunale di Desio: via dei Boschi, via Ferravilla, via Cattaneo e via Matilde Serao.

“L’importante intervento fognario -dice Silverio Clerici, presidente Ato Monza e Brianza- che interessa i Comuni di Bovisio Masciago e Desio è una significativa attuazione, per ora la più qualificante, di un programma condiviso strategicamente da BrianzAcque e Ato Mb, per dotare i Comuni della Provincia, che ne sono privi, di infrastrutture, quali le reti fognarie, in grado di rigenerare non solo ambientalmente significativi brani di tessuto urbano esistenti”.

Si comincerà da Desio, in via Carlo Cattaneo nel tratto compreso tra via Agnesi e via Ferravilla Per accellerare i tempi di realizzazione, da settembre le squadre impiegate in contemporanea saliranno a due.

I lavori riguardano una parte della Provinciale SP 173 (via Ferravilla nel comune di Desio e via Desio in quello di Bovisio) e strade laterali. Per contenere l’impato sulla viabilità sono in corso accordi con la Provincia di Monza e Brianza e con le Polizie Locali dei due comuni.

“Con questo importante intervento -dice il sindaco di Desio Roberto Corti- che si realizza grazie ai significativi investimenti di BrianzAcque sul territorio, la Città di Desio prosegue il completamento della propria rete fognaria collegando le micro zone non ancora servite, con tutti i conseguenti benefici per l’ambiente. Non mancherà qualche disagio ai residenti e alla circolazione stradale ma le alternative viabilistiche saranno accuratamente segnalate. Chiediamo a tutti la collaborazione e la pazienza necessarie affinché questa importante opera pubblica possa realizzarsi a vantaggio della nostra Città”.

“Rivolgo un grande grazie -spiega Giuliano Soldà, sindaco di Bovisio Masciago- alla società BrianzAcque ed alla sua dirigenza per l’intervento finalizzato al risanamento dell’ultima parte del territorio di Bovisio Masciago, lato est, ancora privo di rete fognaria. Una importantissima e necessaria opera ambientale che conduce anche alla qualificazione della falda idrica del territorio brianteo ed alla rigenerazione del tessuto urbano. Disponibilità e sensibilità notevoli da parte della società che ha messo in campo notevole coraggio, energia e lungimiranza ambientale per gestire in maniera ecosostenibile i nostri territori. Questo intervento consente al nostro comune di completare un programma desiderato da moltissimi anni, ovvero il completamento delle strade ancor prive di fognatura sul lato Est della Milano Meda”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA