Secondo Friday for future a Monza, in migliaia allo sciopero per il clima
Fridays for future del 24 maggio 2019: i preparativi ai boschetti reali

Secondo Friday for future a Monza, in migliaia allo sciopero per il clima

A segno anche il secondo sciopero per il clima organizzato a Monza dagli studenti all’interno dei Fridays for future: in migliaia in città per corteo concluso in piazza Trento.

«Facciamoci sentire» avevano detto alla vigilia i ragazzi dei Fridays for future e così è stato: anche venerdì 24 maggio sono stati migliaia i partecipanti al secondo appuntamento a Monza per lo sciopero per il clima. Con un’agenda di richiesta questa volta alla mano e l’intenzione di “farsi sentire” una volta di più da quanti sembrano averli ignorati: politici e scuole, i destinatari della lettera che i ragazzi hanno inviato nelle scorse settimane chiedendo l’impegno di tutti a favore del miglioramento climatico e in difesa del pianeta. Caduta, dicono, quasi del tutto nel vuoto.

LEGGI l’organizzazione del secondo sciopero per il climna

Questa volta gli organizzatori hanno deciso di organizzare anche un corteo che da piazza Citterio, i boschetti reali, ha toccato i luoghi delle scuole superiori monzesi (le Canossiane e il Dehon, per poi raggiungere il polo costituito da Frisi, Hensemberger e Mosè Bianchi) fino all’arrivo in piazza Trento e Trieste per attirare l’attenzione anche di chi finora non ha aderito alla protesta.

LEGGI il primo sciopero di marzo

Fridays for future del 24 maggio 2019: i preparativi ai boschetti reali

Fridays for future del 24 maggio 2019: i preparativi ai boschetti reali


© RIPRODUZIONE RISERVATA