Pugni a capotreno e vigilante, la polizia ferroviaria trova l’aggressore: denunciato
Personale di sicurezza di Trenord sulla Milano-Lecco (Foto by Sandro Menegazzo)

Pugni a capotreno e vigilante, la polizia ferroviaria trova l’aggressore: denunciato

La polizia ferroviaria ha individuato, trovato e denunciato l’uomo che domenica prima luglio ha preso a pugni un capotreno e un vigilante su un treno della Milano-Lecco: è un richiedente asilo di un centro monzese.

La polizia ferroviaria di Lecco ha individuato l’uomo che domenica primo luglio ha aggredito il personale di un treno della linea Lecco-Milano, che attraversa anche le stazioni di Carnate, Arcore, Monza. Si tratta di un 25enne, cittadino del Senegal e richiedente asilo in Italia, che in stato di alterazione ha reagito bruscamente alla richiesta di biglietto da parte del capotreno: un pugno allo stomaco per lui e uno al volto al vigilante che lo accompagnava. Il 25enne è riuscito poi a scappare.

LEGGI l’arresto del rapinatore della stazione di Monza

Si tratta di un migrante che vive in un centro di accoglienza della provincia di Monza: dopo alcuni giorni di indagini, riferisce la questura lecchese, è stato individuato nelle immagini di sorveglianza e poi sorpreso di nuovo in stazione. È stato identificato e denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e lesioni personali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA