Oltre 5mila ex voto riconsegnati dai carabinieri alle diocesi italiane
Carabinieri Ntpc Ex voto restituiti - foto www.chiesadimilano.it

Oltre 5mila ex voto riconsegnati dai carabinieri alle diocesi italiane

Oltre 5mila dipinti ex-voto sono stati restituiti alle diocesi italiane dal Comando dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale. Opere databili tra il 15° e il 20° secolo, trafugate negli anni ’60-’70. Ci sono anche due pezzi “monzesi”.

Oltre 5mila dipinti ex-voto sono stati restituiti alle diocesi italiane dal Comando dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale. Si tratta di opere databili tra il 15° e il 20° secolo, non di altissimo livello dal punto di vista artistico ma di certo rilevanti per la testimonianza di fede che rappresentano e per il loro numero. Erano state trafugate negli anni ’60-’70.

Presenti alla riconsegna in Arcivescovado, a Milano, il delegato episcopale per la Conferenza regionale Lombardia, e vescovo di Pavia, monsignor Corrado Sanguineti, il comandante dei carabinieri Ntpc, colonnello Alberto Deregibus, e il maggiore Francesco Provenza, comandante del Nucleo di Monza.

LEGGI Indagine dei carabinieri di Monza da una mostra a Milano: l’Italia restituisce 594 opere al Messico

Ci sono anche due pezzi “monzesi”: due tavole che appartengono al Santuario della Madonna delle Grazie. Altri tre pezzi erano stati sottratti invece a Imbersago, nel lecchese.

Oltre alle opere ritrovate, un altro migliaio verranno rimpatriate ad enti ecclesiastici all’estero, e in particolare in Messico (che ne ha ricevuti 594 dal ministro Bonisoli con una cerimonia il 6 marzo scorso a Roma).

L’operazione è stata resa possibile grazie al controllo sul mercato online e nei mercatini di antiquariato. Dal piccolo quantitativo di un sequestro si è arrivati a due musei, uno lombardo e l’altro piemontese, dove erano giunte a seguito di una donazione da parte di un noto collezionista milanese, nel frattempo deceduto. Alla fine una parte di altre 400 opere (le più antiche) sono state consegnate al priore del Santuario della Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia (Napoli) che con 7mila ex-voto conserva la più grande collezione nazionale.

Carabinieri Ntpc Ex voto restituiti - foto  www.chiesadimilano.it

Carabinieri Ntpc Ex voto restituiti - foto www.chiesadimilano.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA