Monza, smontati i canestri sul campo della scuola Sabin
Monza tabelloni senza canestro scuola Sabin San Fruttuoso - foto Cascine Bovati su Facebook

Monza, smontati i canestri sul campo della scuola Sabin

Il disappunto dell’Asd Sanfru dopo la scoperta dei tabelloni privati dei canestri sul campi della scuola Sabin: «Bisogna creare non togliere».

Brutta sorpresa per i monzesi appassionati del basket che lunedì hanno scoperto che i canestri sul campo di atletica della scuola Sabin, nel quartiere San Fruttuoso, sono stati rimossi dai tabelloni rendendo di fatto inutilizzabile il campo da basket.

«Nessuno ci ha avvisati, semplicemente ci siano trovati senza canestri – racconta amareggiato Alessandro Flego, del Sanfru Basket -. A quanto sappiamo i ragazzi che si trovavano in questo campo a giocare disturbavano la quiete del quartiere, tanto che qualcuno ha chiesto e ottenuto di farli rimuovere».

LEGGI «Canestri rimossi su richiesta della scuola Sabin, uso improprio del campo»

Una decisione che ha colto di sorpresa il quartiere che ha subito espresso il proprio disappunto per una scelta considerata arbitraria ed eccessiva.

«Magari dopo questo gesto che avete fatto è arrivato anche il momento di capire che il quartiere San Fruttuoso non ha una piazza con un campetto da basket accessibile a tutti – ha commentato lo stesso Flego sulla sua pagina Facebook subito dopo l’accaduto - Per questo motivo quei canestri erano importanti. Occorre creare e non togliere, perché a perdere saranno sempre i ragazzi».

Un episodio che riporta al centro del dibattito del quartiere la necessità di un impianto sportivo comunale che sia accessibile a chi pratica basket, e non solo. Da tempo il campo all’aperto della scuola Sabin viene utilizzato dai ragazzi che abitualmente scavalcano le cancellate per fare una partita tra i canestri. Altre volte i residenti si erano lamentati per l’uso illecito della struttura e soprattutto per l’utilizzo del campo durante le ore serali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA