Monza: sale sul treno con un machete e ferisce l’amico minorenne
Agenti e soccorsi davanti alla stazione

Monza: sale sul treno con un machete e ferisce l’amico minorenne

Un diciottenne sudamericano regolarmente residente nel Lecchese è stato denunciato dagli agenti della polizia di stato di Monza per aggressione e porto abusivo di arma bianca. Il ragazzo il giorno di Pasqua attorno alle 8 è riuscito a salire su un treno della linea Lecco - Milano con un machete e ha ferito lievemente un amico.

Un diciottenne sudamericano regolarmente residente nel Lecchese è stato denunciato dagli agenti della polizia di stato di Monza per aggressione e porto abusivo di arma bianca. Il ragazzo il giorno di Pasqua attorno alle 8 è riuscito a salire su un treno della linea Lecco - Milano con un machete.

LEGGI Guardie giurate a bordo dei treni Trenord: da febbraio contro aggressioni e vandalismi

LEGGI Un altro autista di bus aggredito: «Ormai siamo a rischio a tutte le ore»

LEGGI Tensione alla stazione di Lissone: in tre senza biglietto bloccano un treno

Con lui anche un conoscente 15enne di origine marocchina residente sempre nel Lecchese. Una volta sul convoglio i due si sono seduti uno accanto all’altro e, davanti agli occhi di altri passeggeri, il più grande ha impugnato l’arma e ha cominciato a infastidire l’amico minorenne facendo finta di colpirlo fino a ferirlo davvero.

A quel punto il 15enne ha tentato di reagire e i due, all’altezza della stazione di Monza, sono venuti alle mani. Qualche passeggero ha dato l’allarme e, una volta arrivato alla stazione, sul treno sono saliti due agenti di polizia del commissariato di viale Romagna che hanno raggiunto il minorenne ferito il quale ha raccontato loro l’accaduto dicendo che l’aggressore era fuggito.

Tuttavia è riuscito a fornirne una descrizione che ha permesso agli agenti di individuarlo e denunciarlo. Il minorenne è stato medicato in ospedale, la prognosi è di un paio di giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA