Monza: il consiglio comunale aperto sulla metropolitana M5 - DIRETTA
Monza Conferenza stampa sviluppi metro MI-MB (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: il consiglio comunale aperto sulla metropolitana M5 - DIRETTA

Appuntamento storico alla Villa reale di Monza: giovedì 29 novembre riapre per ospitare il consiglio comunale aperto che presenta il progetto della metropolitana M5 in città e le iniziative che la stessa Monza e Milano porteranno avanti per ottenere i finanziamenti.

Appuntamento storico alla Villa reale di Monza: giovedì 29 novembre riapre per ospitare il consiglio comunale aperto che presenta il progetto della metropolitana M5 in città e le iniziative che la stessa Monza e Milano porteranno avanti per ottenere i finanziamenti.

Alla reggia anche il consiglio comunale di Milano con il sindaco Giuseppe Sala, il presidente del consiglio comunale milanese Lamberto Bertolè e gli undici capigruppo consiliari.

GUARDA IL CONSIGLIO COMUNALE IN DIRETTA (a cura del Comune di Monza)


“Il sindaco Dario Allevi ha invitato anche le delegazioni dei Comuni attraversati dal tracciato dell’infrastruttura: Cinisello Balsamo sarà presente con il sindaco Giovanni Ghilardi, il vicesindaco Giuseppe Berlino, l’assessore alla viabilità Enrico Zonca e il presidente del consiglio comunale Luca Papini” scrive piazza Trento e Trieste annunciando chi sarà presente dalle varie amministrazioni comunali: per Sesto ci saranno il sindaco Roberto Di Stefano, l’assessore alla Viabilità Antonio La Miranda e il presidente del consiglio comunale Giovanni Fiorino.

In una seduta dai tempi contingentati sarà possibile scoprire in diretta quali sono le intenzioni delle diverse amministrazioni comunali (diverse anche per orientamento politico, ma fermamente alleate nell’obiettivo di ottenere un nuovo collegamento sotterraneo attraverso le città) per ottenere il corposo finanziamento dal ministero delle infrastrutture.
Il primo passo in ogni caso è stato superato: lo studio di fattibilità presentato da MM alle amministrazioni di Milano, Sesto, Monza e Cinisello promuove la proposta dal punto di vista della sostenibilità economica e finanziaria dell’intervento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA