Monza: corsa a cinque per la direzione della Reggia, ecco chi sono i candidati
Monza Roseto della villa reale (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: corsa a cinque per la direzione della Reggia, ecco chi sono i candidati

Ultimo sprint per la scelta del nuovo direttore generale della Reggia di Monza: chi sono i cinque candidati e da dove arrivano.

Ultimo giro di boa per la nomina del nuovo direttore generale del Consorzio Villa reale e parco di Monza, proprio mentre si contano i giorni anche per la cruciale assegnazione dell’appalto per la redazione del masterplan della Reggia. La commissione che ha valutato i candidati ammessi ha ritenuto idonei a ricoprire il ruolo Piero Addis, cioè il direttore uscente, Diana Baldon, Giuseppe Distefano, Antonello Grimaldi, Luisella Molina.

Tra questi nomi la Regione Lombardia - come prevede lo statuto della Reggia - indicherà un nome al Consorzio, chiamato poi a ratificare o respingere la nomina. La decisione dovrebbe arrivare a breve: l’attuale direzione sta gestendo in estensione della proroga oltre la scadenza programmata.

Oltre ad Addis, quindi, altri candidati: mancano informazioni inequivocabili sull’identificati, ma Diana Baldon sembra essere l’ex direttore generale di Fmav – Fondazione Modena Arti Visive, posizione che ha poi lasciato un anno fa per diventarne curatore generale: un profilo schiettamente artistico, dal momento che è stata precedentemente direttrice del Malmö Konsthall in Svezia, del Mamco di Ginevra, della Max Wigram Gallery di Londra, curatrice e docente universitaria all’accademia di belle arti di Vienna.

Giuseppe Distefano potrebbe invece essere il direttore della gestione del Museo nazionale della scienza e della tecnologia Da Vinci, a Milano, mentre Antonello Grimaldi dovrebbe essere il funzionario della Regione Lombardia che ha negli ultimi anni ricoperto il ruolo di dirigente dell’Unità di supporto specialistico comunicazione, relazioni esterne e stampa. Luisella Molina infine è stata in passato direttrice di MiTo Settembre Musica, il festival musicale, e ora è direttrice della Fondazione Spinola Banna per l’Arte a Poirino, in provincia di Torino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA