Internet, i consigli del besanese Matteo Cereda per coltivare l’orto conquistano il web
besana: orto da coltivare Matteo Cereda. Alle spalle il ciliegio secolare di besana (Foto by Signorini Federica)

Internet, i consigli del besanese Matteo Cereda per coltivare l’orto conquistano il web

Su Facebook la pagina “Orto da coltivare” ha migliaia di lettori: sono i consigli di Matteo Cereda, originario di Veduggio e residente a Besana in Brianza, a portata di mouse per un orto coi fiocchi.

Nel giro di poco più di 4 anni, il suo “Orto Da Coltivare” è diventato il sito web più completo e visitato in Italia sul tema della coltivazione fai-da-te. Con una media che oscilla tra i 15 e i 20mila lettori ogni giorno e, su Facebook, con una pagina da oltre 48mila like e un gruppo per discutere di coltivazione da oltre 81mila iscritti. Lui, autore del successo, è Matteo Cereda, 34enne originario di Veduggio con Colzano e oggi residente a Besana in Brianza con la propria famiglia: la moglie Marta e i piccoli Irene e Tommaso.

Laureato in economia, a livello lavorativo si è sempre occupato di web, in particolare di posizionamento sui motori di ricerca. L’ibridazione tra le competenze professionali e la passione per la coltivazione biologica, da anni coltivata (letteralmente) anche attraverso un paio di progetti dall’anima sociale, ha lasciato attecchire il progetto di “Orto Da Coltivare”.

«Sperimentando e documentandomi ho sentito il desiderio di condividere le nozioni apprese, aiutando altri appassionati a “convertirsi” a una coltivazione ecosostenibile - racconta - Vista la mia professione, è stato spontaneo farlo tramite un sito web, cominciato a gennaio 2015 per gioco. All’inizio erano praticamente i miei appunti su come fare l’orto, ma hanno avuto un successo insperato e il sito, dove si parla solo di metodi consentiti in agricoltura biologica, senza lasciar spazio a pesticidi tossici e altri prodotti nocivi per uomo e ambiente, è cresciuto».

Con l’arrivo dei primi numeri di navigazione importanti, sono arrivati anche i primi sponsor. «Ho scelto di reinvestire i guadagni per migliorare la qualità del sito e coinvolgere nella scrittura agronomi e coltivatori professionisti – prosegue Matteo - A scrivere sul sito ora ci sono una dozzina di persone, con esperienze e competenze straordinarie. Dall’orto sinergico al metodo bio-intensivo stiamo esplorando diversi modi per coltivare secondo natura. Visto che ne ho la possibilità cerco di realizzare il sito che avrei sempre voluto leggere, lasciando sempre i contenuti a disposizione gratuita degli utenti».

Con lo stesso slancio, Matteo sta anche lavorando alla scrittura di un libro dedicato all’orto, insieme a Sara Petrucci che è un’agronoma specializzata in agricoltura biologica. «Non sarà il classico manuale di coltivazione, ma qualcosa di un po’ più insolito – anticipa - Non posso ancora rivelare altri dettagli, ma stiamo lavorando con un editore davvero in gamba e spero che si riesca ad uscire entro fine anno».
Intanto, chi volesse immergersi nel meraviglioso mondo dell’orto può cliccare su ortodacoltivare.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA