Gambizzato nell’ex concessionaria d’auto di Seregno: scattano due arresti
Seregno intervento per evento violento in area ex Opel vicino Ss 36 (Foto by Edoardo Terraneo)

Gambizzato nell’ex concessionaria d’auto di Seregno: scattano due arresti

I carabinieri della locale Compagnia hanno fermato due italiani ritenendoli i responsabili dell’episodio accaduto il 28 luglio lungo la Valassina. Entrambi sono accusati di tentato omicidio. Avrebbero reagito dopo che la vittima ha venduto loro finte dosi di cocaina

Giunto a una svolta l’episodio di gambizzazione a colpi di pistola nell’ex concessionaria d’auto lungo la Valassina, a Seregno, dove il 28 luglio un cittadino 39enne di origine marocchina senza fissa dimora era stato ferito gravemente.

LEGGI: Seregno, uomo ferito da colpi di arma da fuoco

Lunedì 10 agosto di prima mattina i militari della Sezione operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Seregno (MB), dopo accurate indagini, hanno arrestato due uomini, entrambi italiani, un 46enne di Novedrate e un 40enne senza fissa dimora rintracciato a Cantù con l’accusa di tentato omicidio maturato probabilmente nel mondo dello spaccio di stupefacenti. I due soggetti, colpiti da ordinanze cautelari emesse dalla autorità giudiziaria di Monza, entrambi già noti per reati contro il patrimonio e contro la persona, avrebbero sparato al 27enne dopo che quest’ultimo avrebbe venduto loro finte dosi di cocaina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA