Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 29 ottobre 2020
prima pagina ilCittadinoMb giovedì 29 ottobre 2020

Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 29 ottobre 2020

Sul Cittadino di Monza di giovedì 29 ottobre una grande fotografia dell’emergenza sanitaria che cresce velocemente e altrettanto velocemente ingloba tutti i settori della vita quotidiana e l’economia.

Una grande fotografia dell’emergenza sul Cittadino di Monza di giovedì 29 ottobre. Un’emergenza sanitaria che cresce velocemente e altrettanto velocemente ingloba tutti i settori della vita quotidiana e l’economia.

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE: leggi il giornale a 0,99 cents

prima pagina ilCittadinoMb giovedì 29 ottobre 2020

prima pagina ilCittadinoMb giovedì 29 ottobre 2020
(Foto by Chiara Pederzoli)

Ci sono i dati di positivi e ricoveri, che si stanno facendo allarmanti con un centinaio di ricoveri in più in una settimana all’Asst di Monza (264) e il raddoppio delle terapie intensive che ora sono 22. E c’è l’intervista al nuovo direttore di malattie infettive dell’Asst Monza, Paolo Bonfanti in carica da marzo, che analizza come «siamo vicini alla soglia d’allarme, ma – rileva - il tasso di mortalità non è come in primavera».

E il sindaco che ha comunicato di essere in isolamento fiduciario (per un caso di positività in famiglia), di essere risultato negativo a un tampone e che per qualche giorno lavorerà da casa.

Poi le conseguenze sulla vita di tutti i giorni: le scuole superiori che si sono dovute riorganizzare in tempi brevissimi per adeguarsi all’ordinanza regionale che la scorsa settimana ha previsto la didattica a distanza al 100% a partire da lunedì. Un professore racconta come è stato parlare ai ragazzi trovandosi però in classe da solo. Ma ci sono anche le proteste di studenti e famiglie che vogliono provare a resistere e a chiedere una revisione dell’ordinanza che toglie alle scuole l’organizzazione trovata fin dall’inizio dell’anno per una didattica mista.

C’è la sicurezza con il bilancio della prima settimana di coprifuoco. E i teatri che calano per la seconda volta il sipario e accusano il colpo della chiusura, ma provano a tenersi in contatto con gli spettatori. Lo sport di palestre e associazioni chiuse nonostante gli sforzi per riaprire in sicurezza dopo il lockdown. Il commercio che chiede un ristoro al 70% del fatturato dello scorso anno, gli ambulanti che vedono scomparire i clienti. I ristoratori invece annunciano una manifestazione.

Le buone notizie, in tutto questo, richiamano lo spirito di solidarietà brianzolo: il Comune di Monza riattivando i servizi di assistenza ha chiesto alle catene della grande distribuzione un aiuto per i magazzini della Protezione Civile mentre resiste e funziona l’esperienza del pasto sospeso.

Voltando pagina, in “nera” la notizia del monzese di 71 anni che per due anni ha molestato e perseguitato due suore di un istituto religioso della città.

Ma anche la cronaca dalla città.

Domenica c’è stata l’edizione interamente online del Festival del parco: tra le curiosità è stata mostrata la sala ipogea del tempietto reale trovata con i restauri e la conclusione del restauro del teatrino. La diretta della giornata si trova anche sulla pagina facebook del Cittadino.

Se in passato a qualcuno è capitato di andare a farsi visitare alla “mutua” di Monza e ha il ricordo del palazzo grigio di fianco alla biblioteca civica di via Padre Reginaldo Giuliani, potrà sorprendersi con le immagini in anteprima del progetto di recupero dell’area.

Ancora: l’inaugurazione del parco giochi inclusivo ai Boschetti reali (col progetto di un chiosco), I piani di sostenibilità di Brianzacque, l’anteprima del progetto per la biblioteca di Cederna, il dialogo per la messa in sicurezza dei tormentati giardini di via Artigianelli, il gioco da tavola dedicato alla Brianza: Ciàpa su e porta a cà (una sorta di monopoli munsciasc, ci sono tutti i Comuni).

In edicola la rubrica di Nicolò Cafagna con un reportage dalla psichiatria per trovare un amico, trovandosi “diverso tra i diversi”. E le pagine il Bello della Comunità dedicate al mondo del Terzo settore.

Non può mancare lo sport: con il Monza che martedì sera ha passato il terzo turno di Coppa Itala vincendo ai rigori in trasferta contro il Pordenone nonostante tanti problemi di formazione. E l’analisi della situazione in serie B dopo la sconfitta interna col Chievoverona arrivata dopo tre pareggi che lasciano la classifica a 3 punti. Sabato c’è la trasferta a casa del Cittadella.

E poi l’intervista ad Alessandra Zinno nuovo direttore dell’Autodromo di Monza e il riscatto del VeroVolley in campionato di Superlega dopo l’esonero di coach Fabio Soli.

Sul CittadinoPiù in economia la nuova era targata Bennet in via Lario. In cultura si parla del festival di teatro e disabilità Lì sei vero, del libro “Bagaj”, raccolta di fotografie di Alessandro DI Mise, della musica dipinta di Nataly Maier.

Il CittadinoYoung intervista Roberta Franceschetti e Elisa Salamini, le autrici di un nuovo manuale sull’essere youtuber.

In edicola con il giornale lo speciale pubblicitario Affari di Casa, sul mercato immobilitare di Monza e Brianza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA