Coronavirus, Lombardia vicina alla zona rossa: «Concentrati su evoluzione in settimana»
Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia

Coronavirus, Lombardia vicina alla zona rossa: «Concentrati su evoluzione in settimana»

L’indice di contagiosità, l’Rt, si è impennano a 1,24 e la Lombardia si avvicina alla zona rossa. «Dobbiamo prestare grande attenzione a quello che accadrà questa settimana», ha commentato il presidente Fontana. In particolare per quel che riguarda le scuole.

L’indice di contagiosità, l’Rt, si è impennano a 1,24 e la Lombardia si avvicina alla zona rossa. Così come negli ultimi giorni sono in aumento i ricoveri in ospedale.

«Il Governo ci ha spiegato quali potrebbero essere le eventuali restrizioni da porre in essere nel prossimo Dpcm» ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine dell’incontro con il Governo che si è tenuto lunedì 11 gennaio in mattinata.

Guardando all’ipotesi di un passaggio della Regione in ”zona rossa” il governatore ha aggiunto: «Tenuto conto dell’abbassamento dei parametri introdotti nell’ultimo Decreto legge, che ha portato il limite della zona rossa da 1,5 a 1,25 di Rt, dobbiamo prestare grande attenzione a quello che accadrà questa settimana».

E poi: «L’attenzione verso il mondo della scuola e in particolare degli studenti sia particolarmente alta. E costante da parte di tutti. È chiaro che se ci fosse un passaggio alla zona rossa si proseguirebbe, infatti, automaticamente con la didattica a distanza al 100% per la scuole superiori in Lombardia». Ma col rischio di chiusura anche per gli altri ordini, oltre alle superiori.

La Lombardia è zona arancione fino a venerdì 15 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA