Coronavirus, le notizie di Monza e Brianza:  Lombardia verso la proroga dell’ordinanza; una settimana di emergenza: il punto di Allevi, confermato brugherese positivo in Abruzzo. Anche  #Seregnononsiferma - VIDEO La conferenza in Regione
Coronavirus a Vimercate (Foto by Martino Agostoni)

Coronavirus, le notizie di Monza e Brianza: Lombardia verso la proroga dell’ordinanza; una settimana di emergenza: il punto di Allevi, confermato brugherese positivo in Abruzzo. Anche #Seregnononsiferma - VIDEO La conferenza in Regione

LEGGI Tutte le notizie - Una settimana dall’inizio dell’emergenza Coronavirus in Lombardia (e in Italia). Gli aggiornamenti per quel che riguarda principalmente il territorio di Monza e Brianza.

Venerdì: una settimana dall’inizio dell’emergenza Coronavirus in Lombardia (e in Italia). E quinto giorno dall’attivazione dell’ordinanza regionale per il contenimento della diffusione del virus: resta in vigore in Lombardia, secondo nuovi chiarimenti diffusi per gli impianti sporivi (dopo quelli di mercoledì per bar e pub). Le famiglie restano in attesa di notizie per quanto riguarda le scuole: una decisione verrà presa una volta analizzati i dati relativi ai contagi.
Sempre attivo il numero verde unico regionale 800 894545 da contattare in caso di problemi respiratori e in sostituzione dell’indicazione di chiamare il 112. Sta ricevendo una media di circa 300mila chiamate al giorno e secondo le ultime informazioni è stato potenziato.

LEGGI Tutte le notizie sull’emergenza Coronavirus a Monza e in Brianza

AGGIORNAMENTO 29 FEBBRAIO 2020
LEGGI Il presidente regionale Fontana: «In Lombardia scuole chiuse fino al 7 marzo» - VIDEO La conferenza in Regione

LEGGI Day 1, le notizie di venerdì 21 febbraio 2020
LEGGI Day 2, le notizie di sabato 22 febbraio 2020

LEGGI Day 3, le notizie di domenica 23 febbraio 2020
LEGGI Day 4, le notizie di lunedì 24 febbraio 2020
LEGGI Day 5, le notizie di martedì 25 febbraio 2020
LEGGI Day 6, le notizie di mercoledì 26 febbraio 2020
LEGGI Day 7, le notizie di giovedì 27 febbraio 2020

Ore 18 Aggiornamento dato nazionale (Protezione civile): 888 persone hanno contratto il virus in 13 regioni e in una Provincia autonoma. Nel dettaglio: i casi accertati di Coronavirus in Lombardia sono 531, 151 in Veneto, 145 in Emilia-Romagna, 19 in Liguria, 11 in Piemonte, 8 in Toscana, 6 nelle Marche, 4 in Sicilia, 4 in Campania, 3 nel Lazio, 3 in Puglia, 1 in Abruzzo, 1 in Calabria e 1 nella Provincia autonoma di Bolzano. I pazienti ricoverati con sintomi sono 345, 64 sono in terapia intensiva, mentre 412 si trovano in isolamento domiciliare. 46 persone sono guarite. I deceduti sono 21, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Ore 17.25 Conferenza stampa in corso in regione: dalle parole dell’assessore Gallera e degli esperti la Lombardia è intenzionata a chiedere al Governo una proroga dell’ordinanza con le misure di contenimento del Coronavirus . Compresa la parte relativa alle scuole. Una decisione è attesa dal consiglio dei ministri di sabato.
«Intendiamo mantenere per un’altra settimana sia nei Comuni della zona rossa che in tutta la regione gialla le misure previste dall’ordinanza di domenica scorsa», ha detto l’assessore che ha fatto il punto della situazione sottolineando che il virus si diffonde nella misura di 1 a 2, una persona lo passa ad altre due.
«Ad oggi sono stati fatti 4.835 tamponi: di questi il 75 per cento è risultato negativo, l’11 positivo e il 14 deve essere ancora processato. A oggi in Lombardia sono 531 i positivi al coronavirus, di cui 235 ricoverati e di questi 85 in terapia intensiva». Il dato dei ricoverati in condizioni serie è aumentato dopo un aggravarsi nella notte di casi di ricoveri a Lodi.
Il 10% dei contagiati è rappresentato da personale sanitario.

Ore 17 La conferenza stampa di aggiornamento da Regione Lombardia.

Ore 16.30 Gli organizzatori del ”Milano Monza Motor Show” hanno accolto con piacere la notizia dello spostamento del Salone del Mobile da aprile ai giorni dal 16 al 21 giugno; la kermesse motoristica, che fino allo scorso anno si svolgeva a Torino, è in programma dal 18 al 21 giugno.
“La contemporaneità e la coesistenza delle due manifestazioni rappresenteranno un forte segnale per tutta l’Italia in generale, e in particolare per la Lombardia, vedendo le città di Milano e di Monza, con l’Autodromo, coinvolte nella gestione e organizzazione dei due grandi eventi”, viene spiegato. Geronimo La Russa, presidente Aci Milano, sottolinea che “il nostro territorio saprà nuovamente presentarsi al mondo come luogo di eccellenza e punto di riferimento in settori dove da sempre ha interpretato il ruolo di leader, sotto l’aspetto creativo, tecnico e commerciale, ossia l’arredamento e i motori”.

Ore 16 Dopo lo stop precauzionale, ICS Maugeri da lunedì 2 marzo prevede una ripresa controllata delle attività negli Istituti della Lombardia. I ricoveri programmati, sospesi anche per mettere a disposizione posti letto per l’emergenza, riprenderanno regolarmente, fermo restando gli accordi con ATS e ASST, qualora ci fosse la necessità di ulteriori posti letto.

Ore 15 Scoppiata l’emergenza Coronavirus, in Brianza un’azienda ha messo l’acceleratore alla produzione: 24 ore su 24 per fornire le mascherine che non si trovano. Succede ad Aicurzio. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 14.30 Durante l’incontro per i 30 anni di Fondazione Telethon, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha parlato anche dell’emergenza Coronavirus: «È accaduto in questi anni che la scienza fosse messa in discussione. Abbiamo assistito a comportamenti irrazionali, al propagarsi di teorie antiscientifiche - ad esempio sui vaccini - al diffondersi di ansie che si sono tramutate in comportamenti autolesionisti. Oggi – di fronte alla comparsa di un nuovo insidioso virus – si apprezza meglio il valore della scienza, la dedizione delle donne e degli uomini che portano avanti nuove ricerche, l’impegno sul campo di chi ne applica i risultati. Avere fiducia nella scienza non vuol dire avere fiducia di qualcosa di astratto. La conoscenza aiuta la responsabilità e costituisce un forte antidoto a paure irrazionali e immotivate che inducono a comportamenti senza ragione e senza beneficio, come avviene talvolta anche in questi giorni. In questo giorno dedicato alle malattie rare dobbiamo sentire il dovere di rinnovare il ringraziamento a chi sta operando con fatica, con sacrificio, con abnegazione per contrastare il pericolo del coronavirus: i medici, gli infermieri, il personale della Protezione civile, i ricercatori, le donne e gli uomini delle Forze Armate e di quelle di polizia, tutti coloro che in qualche modo si trovano in prima linea».

Ore 14.15 L’effetto Coronavirus ha fatto registrare un aumento vertiginoso delle vendite nelle catene della grande distribuzione, secondo le analisi Nielsen Connect: rispetto alla stessa settimana del 2019, il trend è di +8,34% a valore a parità di negozi. Domenica Monza Brianza +97,1%. LEGGI anche la notizia (VAI)

Ore 14 “10 comportamenti raccomandati dal Ministero della Salute”. È online la nuova campagna di sensibilizzazione.

Ore 13 Le nuove disposizioni per le manifestazioni sportive (vedi aggiornamento delle 9.50) stanno convincendo i diversi comuni della Brianza a pubblicare gli aggiornamenti sulla situazione degli impianti.

CONCOREZZO

CARATE BRIANZA

DESIO

Ore 12 Abituati all’aggiornamento dei dati alle 12 dal Dipartimento della protezione civile: a partire dal 28 febbraio l’aggiornamento quotidiano della Protezione Civile si terrà soltanto alle 18.

Ore 11.30 È stato annullato il Salone internazionale dell’auto di Ginevra, edizione numero 90, al via da lunedì 2 marzo per i media e dal 5 al 15 marzo 2020 per il pubblico. Si tratta di una disposizione del Consiglio Federale del 28 febbraio 2020, per cui almeno fino al 15 marzo non potranno avere luogo manifestazioni con oltre 1.000 persone . I biglietti saranno rimborsati, istruzioni sul sito ufficiale.

Ore 11 I commercianti che aderiscono alla rete d’impresa “Vivi Seregno” giovedì si sono ritrovati col sindaco Alberto Rossi e l’assessore al commercio, Ivana Mariani, in piazza della Concordia, per scambiare pareri sulla situazione generata dalle disposizioni sul Coronavirus. Un gesto di solidarietà chiesto all’amministrazione comunale per sostenere il commercio locale e per dar voce a una Seregno che non molla: quindi, come Milano, #Seregnononsiferma con tutti i negozi aperti nel rispetto delle ordinanze. In città negozi di vario genere, bar, ristoranti hanno tutti le porte aperte.

Seregno commercianti

Seregno commercianti
(Foto by Paolo Volonterio)

Ore 10.30 Lo spettacolo con Enrico Bertolino previsto per il 29 febbraio al Teatro Manzoni di Monza nella sezione “Cabaret Manzoni” è stato rimandato a data da destinarsi in ottemperanza dell’ordinanza regionale per il contenimento della diffusione del Coronavirus. Ma non tutto è perduto: “Se il Cittadino non può andare a Teatro, il Teatro va a casa del Cittadino”, ha comunicato l’attore che ha organizzato uno Speciale Live Facebook. Appuntamento alle 19 del 29 febbraio per uno spettacolo in diretta. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 10 Giovedì sera (alle 18.45) una buona notizia: all’ospedale Sacco è stato isolato il ceppo italiano del coronavirus. Nell’equipe c’è una ricercatrice di Paderno Dugnano, come ha confermato dal sindaco Ezio Casati.
“Per noi questa notizia è bella due volte: per il risultato scientifico e perché nel team che ha lavorato alla scoperta c’è anche la nostra concittadina Annalisa Bergna. Un grazie da parte nostra ad Annalisa e a tutti i ricercatori per quello che stanno facendo lavorando incessantemente”.
Della squadra coordinata dalla professoressa Claudia Balotta fanno parte le ricercatrici Alessia Loi, Annalisa Bergna e Arianna Gabrieli, precarie, insieme al collega polacco Maciej Tarkowski e al professor Gianguglielmo Zehender.

Ore 9.50 Una precisazione resa nota giovedì da Regione Lombardia in merito agli impianti sportivi: “In deroga alle disposizioni dell’ordinanza resta consentito lo svolgimento di eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina in luoghi pubblici o privati, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse”.
In pratica sono potuti riprendere gare ufficiali e anche gli allenamenti nelle strutture sportive solo per i tesserati di società, a porte chiuse. Resta il divieto già comunicato a usare gli spogliatoi, le limitazioni riguardano tutti gli accompagnatori degli atleti di qualsiasi età. LEGGI Le domande sull’ordinanza regionale (VAI)
GLI AGGIORNAMENTI NELLA SEZIONE DOMANDE E RISPOSTE DI REGIONE LOMBARDIA

Ore 9.35 È risultato positivo anche al secondo test l’uomo di Brugherio che si trova a Roseto degli Abruzzi con la famiglia: lo ha comunicato in mattinata il sindaco brugherese Marco Troiano che ha scelto di fornire indicazioni attraverso i canali istituzionali per non alimentare voci e panico in città. Lui è ricoverato in ospedale (“Secondo quanto mi hanno riferito i contatti, ha solo un pochino di febbre ed è vigile”), la famiglia in isolamento nella loro abitazione.
“Come vi spiegavo ieri, adesso la procedura prevede il contatto tra le autorità sanitarie abruzzesi e quelle lombarde, che ci faranno avere comunicazioni ufficiali. Voglio però precisare una cosa da subito: un caso singolo NON prevede l’attivazione di misure più restrittive nella città coinvolta! Quindi vale il mio solito invito: niente agitazione e continuate (a maggior ragione ora) a seguire SOLO le comunicazioni ufficiali, non i gossip e... diffidate dalle fake news”, ha scritto il sindaco.

Ore 9.30 Il sindaco di Monza Dario Allevi giovedì in tarda serata ha fatto il punto dopo l’ultimo vertice fra le istituzioni: “A Monza non si registrano casi di contagio: le misure messe in campo finora funzionano anche se ci costano sacrifici e disagi”. Auspicando poi un ritorno alla normalità, con l’impegno di fornire aggiornamenti sulle limitazioni imposte all’ordinanza non appena disponibili.

Coronavirus Dario Allevi giovedì sera

Coronavirus Dario Allevi giovedì sera


© RIPRODUZIONE RISERVATA