Coronavirus, gli aggiornamenti di lunedì 16 marzo: Monza chiude la ciclabile del Villoresi per assembramenti e da martedì anche viale Cavriga; primo caso a Lesmo e a Cogliate; annullata la Coppa Giove di basket; la Banda di Camnago per #laculturanonsichiude
Monza Durante emergenza Coronavirus (Foto by Fabrizio Radaelli)

Coronavirus, gli aggiornamenti di lunedì 16 marzo: Monza chiude la ciclabile del Villoresi per assembramenti e da martedì anche viale Cavriga; primo caso a Lesmo e a Cogliate; annullata la Coppa Giove di basket; la Banda di Camnago per #laculturanonsichiude

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per lunedì 16 marzo 2020.

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per lunedì 16 marzo 2020.

Ore 20 I casi positivi al Coronavirus a Monza sono saliti a 80, quadruplicati in quattro giorni, e allora il Comune annuncia nuove misure restrittive. Nuove regole per le aree cani e chiusura totale di viale Cavriga nel parco (già chiuso). Il monito del sindaco Allevi. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 19 Dopo Europacé, in Francia, un altro appuntamento classico del basket giovanile dà appuntamento al 2021: è la Coppa Alberto Giove, in programma a Monza a giugno con l’edizione numero 32.
Cari Amici. il Comitato Organizzativo della Coppa Alberto Giove, con grande tristezza, comunica di essere costretto a prendere la difficile decisione di annullare l’Edizione 2020 del Torneo Internazionale, prevista il 12, 13 e 14 giugno prossimi. Una decisione dolorosa ma crediamo la più ragionevole. Si tratta ovviamente di un arrivederci, confidiamo di ritrovarvi tutti nel Giugno del 2021”.

Ore 18 “Cari Arcoresi, non ci siamo: troppa gente in giro, troppi irresponsabili. Non mettiamo in quarantena i cuori con le dimostrazioni di affetto nei vari flash mob, mettiamo in quarantena i comportamenti irresponsabili di chi esce senza alcuna motivata giustificazione”. È il monito del sindaco di Arcore Rosalba Colombo: “Questa emergenza sanitaria noi cittadini possiamo combatterla solo così. I medici ed il personale sanitario la combattono negli ospedali, noi dobbiamo aiutarli rimanendo a casa. Le forze dell’ordine controllano che si rispettino le limitazioni del DPCM”.

Ore 17.45 Dal 17 marzo al 3 aprile a Cesano Maderno è sospeso il pagamento della sosta dei parcheggi blu. La decisione è stata presa per la riduzione della circolazione stradale e del traffico in città a seguito delle misuro per contenere la diffusione del coronavirus.

Ore 17.30 Il consorzio Villa reale e Parco comunica che da martedì 17 marzo 2020 sarà chiuso al traffico veicolare anche il viale Cavriga nel Parco di Monza. Il parco e i giardini della Villa reale sono chiusi da una settimana e fino al 3 aprile, il viale che attraversa il parco era rimasto aperto in due fasce al mattino e alla sera.

Ore 17 Un aumento contenuto dei contagi nella provincia di Monza e in Brianza tra domenica e lunedì 16 marzo: sono 346 ed erano 339 domenica. Lo ha comunicato l’assessore Gallera in una conferenza stampa anticipata nell’orario rispetto ai giorni scorsi. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 16.30 L’aggiornamento del sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio: in totale i casi positivi al tampone sono 9 e 37 sono quelle complessivamente in isolamento. A queste persone si devono sommare i due anziani deceduti i giorni scorsi.
«I numeri ci confermano che la situazione va gestita con estrema responsabilità. Ognuno deve fare la sua parte rispettando le regole e non uscendo di casa se non strettamente necessario. Questo appello è rivolto, ancora una volta, soprattutto alla popolazione anziana».

Anche a Concorezzo la Protezione civile sta iniziando a confezionare delle mascherine che verranno destinate ai volontari che stanno effettuando i servizi di consegna spesa e medicinali, alle famiglie in isolamento, ai medici di base e alle persone che devono assistere i propri cari e anziani non autosufficienti in casa.

Ore 16 Non si trovano le mascherine? In Brianza si fanno (anche) in casa. Il sindaco di Lissone Concetta Monguzzi spiega come grazie alla Protezione civile.

Ore 15.30 Chiude ad Albiate anche la piattaforma ecologica (serve anche in convenzione i cittadini dei Comuni di Triuggio e Sovico). L’ordinanza recita che: dal 16/3/2020 fino al 03/04/2020 è interdetto l’accesso alla Piattaforma Ecologica di Via San Carlo, all’utenza domestica.

Ore 15 “Vorrei chiedere ai signori vigili e ai carabinieri di arrestare il virus per favore. Voglio tornare all’oratorio”. È il biglietto che un bambino ha lasciato all’oratorio di Villasanta.

Villasanta lettera contro coronavirus

Villasanta lettera contro coronavirus
(Foto by Michele Boni)

Ore 14 La conferenza di aggiornamento dell’emergenza coronavirus con l’assessore Giulio Gallera è in programma alle 15.30.

Ore 13.30 La crescita dei contagi da Coronavirus in Lombardia è diventata costante e non più esponenziale. «A questo punto decisivo il rispetto delle regole, non far circolare il virus», ha detto il presidente della Regione Attilio Fontana. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 13 Salgono a quattro i casi di positività nel Comune di Varedo e a cinque a Carate Brianza. Lo hanno comunicato i sindaci Filippo Vergani e Luca Veggian, ricordando l’importanza di limitare la socialità e rispettare le regole consigliate dal ministero della Salute. A Carate, come già nei giorni scorsi in altri Comuni, la polizia locale ha diffuso messaggio di pubblica utilità dagli altoparlanti dell’auto di servizio.

A CARATE BRIANZA

Ore 12 Primo caso di positività al Coronavirus Covid-19 a Cogliate. Lo ha comunicato il sindaco Andrea Basilico: il cittadino è ricoverato in ospedale e “non è in condizione di pericolo di vita. Ad oggi la situazione è sotto controllo, ma è importante tenere alta l’attenzione e rimanere in casa. Dobbiamo fare lo sforzo tutti insieme di rimanere in casa il più possibile”.

Ore 11 Uscire di casa per vendere cocaina non è una comprovata necessità. I carabinieri della Sezione Radiomobile di Seregno hanno fermato un uomo di 45 anni, residente in città e già noto alle forze dell’ordine, mentre di sera girovagava per le vie del quartiere Crocione sulla sua auto. Aveva dieci dosi di cocaina, a casa 5mila euro. LEGGI la notizia (VAI)

Ore 10 Fabio e Lorenzo sono vicini di casa e sono due componenti della banda Giuseppe Verdi di Camnago che ha aderito alla iniziativa #laculturanonsichiude.
Fabio Ceppi per 23 anni è stato presidente della Croce Rossa di Lentate sul Seveso. Lui e Lorenzo hanno suonato “Azzurro” (di Paolo Conte, cantata da Celentano)

E poi Arianna in “Amazing grace”

Anacleto

“Pregherò”

“Nessun dorma”

Luigi, Roberto e Arianna: tre generazioni di musicisti in O mia bela Madunina

Ore 9.35 Domenica sera il sindaco Roberto Antonioli ha annunciato il primo caso di contagio a Lesmo. Ci sono quattro persone in sorveglianza attiva, monitorate al loro domicilio.

Ore 9.30 In una lunga intervista al Corriere della Sera il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha analizzato la situazione in Italia nell’emergenza Coronavirus: «Bisogna evitare in tutti i modi gli spostamenti non assolutamente necessari. È il momento dei sacrifici, delle scelte responsabili. Fin dall’inizio ho lavorato con spirito di unità, mettendo la salute al centro, il che credo spieghi quel 62% di consenso. Stiamo affrontando un’emergenza mai conosciuta dal Dopoguerra a oggi. La stragrande maggioranza degli italiani è consapevole che le regole servono a proteggere i nostri cari. Sono orgoglioso di guidare questa grandiosa comunità, che nel momento di massima difficoltà si ferma a cantare l’inno nazionale e a rivolgere un commosso applauso ai medici e agli infermieri che lavorano stremati in corsia. Se continueremo a rimanere a casa evitando contatti a rischio, saremo più efficaci nel contenere il virus. Gli scienziati ci dicono che non abbiamo ancora raggiunto il picco, queste sono le settimane più rischiose e ci vuole la massima precauzione. Non possiamo abbassare la guardia. È la sfida più importante degli ultimi decenni, per vincerla serve il contributo responsabile di 60 milioni di italiani».

Ore 9 Il sindaco di Monza Dario Allevi domenica sera ha aggiornato sulla situazione in città. Non ha dato numeri ma: “Negli ultimi tre giorni il numero delle persone contagiate nella nostra città e nella nostra provincia ha subito un’impennata molto preoccupante. Per questo mi corre l’obbligo rivolgervi l’ennesimo appello di #stareacasa, di evitare di uscire se non per seri e gravi motivi”. Le persone positive erano 24 all’ultimo aggiornamento sui numeri di giovedì 12 marzo.
Anche per questo domenica pomeriggio è stata chiusa, dopo le diverse segnalazioni di cittadini, la ciclabile del Villoresi: la polizia locale è intervenuta per disperdere gli assembramenti di persone in passeggiata o in sedute di running. Situazione simile anche lungo le mura di cinta del parco, chiuso ormai da qualche giorno per ordinanza del Comune.
Strade tendenzialmente vuote invece verso il centro città.

Intanto la Regione Lombardia ha modificato la visualizzazione della mappa dei contagi: dopo averla mandata online, alla fine della scorsa settimana, con il dato aggiornato comune per comune, dal fine settimana mostra solo il dato per provincia.

Monza Durante emergenza

Monza Durante emergenza
(Foto by Fabrizio Radaelli)


© RIPRODUZIONE RISERVATA