Besana in Brianza: come “Lupin” attende le campane per rubare, denunciato un 21enne
Un’auto dei carabinieri

Besana in Brianza: come “Lupin” attende le campane per rubare, denunciato un 21enne

Ha detto ai carabinieri che è entrato in azione all’oratorio di via Carducci, dove ha rubato tre bottiglie di bibite, tra l’altro ferendosi, ispirandosi al protagonista della serie Tv.

Ha detto ai carabinieri di aver fatto come Lupin; di aver atteso il suono delle campane, in questo caso della chiesa della Parrocchia Santa Maria Assunta di Besana in Brianza, per introdursi nell’oratorio e rubare tre bottiglie di bibite. Una sortita, sabato scorso in serata, durante la quale l’autore si era ferito: al loro arrivo i carabinieri avevano trovato “copiose tracce ematiche” e si sono messi alla caccia di individuo alto, magro, con un giubbino in pelle nero dei New York Yankees.

LEGGI Il ladro che ha rubato all’oratorio di Besana imitando Lupin finisce sulla stampa estera

Durante la notte alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Seregno è arrivata una chiamata di un individuo che ha raccontato di esser stato rapinato e ferito da tre soggetti stranieri che, dopo aver spaccato una bottiglia di vetro, lo avevano colpito ripetutamente provocandogli profonde ferite alle braccia. Ha aggiunto di trovarsi in auto con uno sconosciuto al quale aveva appena chiesto passaggio fino alla propria abitazione di Dolzago.

I militari della vicina Stazione dell’Arma di Besana hanno raggiunto l’abitazione del soggetto, un 21enne già noto, e hanno intuito che il racconto fosse poco veritiero: il giovane a quel punto non ha retto e, in lacrime, ha ammesso di essere l’autore del furto e di essersi ispirato alla serie TV “Lupin”. Ha consegnato una felpa e un paio di jeans intrisi di sangue e ha fatto ritrovare ai militari il giubbino che aveva abbandonato. Il ragazzo, che già nel 2016 aveva commesso un furto all’oratorio “San Giuseppe”, è stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA