Amministrative 2019, chi e dove? Tutti i nomi di chi si candida alle elezioni nei Comuni della Brianza
Elezioni comunali seggi (Foto by Attilio Pozzi)

Amministrative 2019, chi e dove? Tutti i nomi di chi si candida alle elezioni nei Comuni della Brianza

Domenica 26 maggio si vota per le amministrative e in Brianza alle urne vanno 31 comuni. Dove si vota, tutti i nomi di chi si candida a sindaco e al consiglio comunale, le domande più frequenti.

Domenica 26 maggio si vota per le amministrative e in Brianza alle urne vanno 31 comuni. La partita si giocherà tutta domenica ad Agrate Brianza, Aicurzio, Albiate, Barlassina, Bellusco, Bernareggio, Briosco, Burago Molgora, Busnago, Camparada, Caponago, Cavenago, Ceriano Laghetto, Cornate d’Adda, Correzzana, Mezzago, Misinto, Ornago, Renate, Roncello, Ronco Briantino, Sovico, Triuggio, Usmate Velate, Veduggio con Colzano e Villasanta.

LEGGI La presentazione dei candidati nei Faccia a faccia organizzati dal Cittadino - VIDEO

Gli elettori potrebbero tornare alle urne il 9 giugno a Besana in Brianza, Bovisio Masciago, Concorezzo, Giussano e Muggiò dove, se nessuno dei candidati supererà il 50%, si andrà al ballottaggio. Le elezioni potrebbero avere una ripercussione diretta sulla guida della Provincia: il futuro presidente, che sarà eletto tra i sindaci, potrebbe passare dal centrosinistra al centrodestra.
Il Cittadino segue anche Paderno Dugnano (previsto ballottaggio) e Solaro, milanesi nell’immediato hinterland della provincia.

Ecco una mappa territoriale di tutti i candidati sindaco e al consiglio comunale.

Brianza nord
A Giussano si candidano Stefano Viganò (Pd, Servire Giussano), Marco Citterio (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Io rispetto Giussano, Educazione civica), Luigi Stagno (Movimento 5 Stelle).
Besana in Brianza: Emanuele Pozzoli (Lega, Noi- Centrodestra Besana, Pozzoli Sindaco), Pierangelo Alfieri (Alfieri Sindaco), Sergio Gianni Cazzaniga (Pd, #Besana4Future, Besana Attiva).
Renate: Matteo Rigamonti (Cresce Renate), Odilla Agrati (Insieme per Renate).
Briosco: Domenico Perego (Vivere Briosco), Antonio Verbicaro (Verbicaro Sindaco), Giuseppe Motta (Fare Bene Comune), Giancarlo Ardito (M5S).
Veduggio con Colzano: Luigi Dittonghi (Ripartiamo Insieme), Antonia Molteni (Veduggio Domani).
Triuggio: Pietro Cicardi (Progetto Triuggio), Giuseppe Perego (Tradizione e Futuro).
Albiate: Giulio Redaelli (Con Albiate), Mariella Longoni (Uniti per Albiate).

LEGGI Tutti i candidati al consiglio comunale a Giussano, Besana in Brianza, Renate, Briosco, Veduggio con Colzano, Triuggio, Albiate

Brianza sud
Muggiò: Maria Fiorito (Pd, Insieme per Muggiò, Democratici Civici, Muggiò Partecipata), Cristian Iucolino (M5S), Pietro Zanantoni (Fdi, Forza Italia, Lega, Noi con Pietro Zanantoni).
Sovico: Franco Galli (Uniti per Sovico), Barbara Magni (Centrodestra Sovico), Stefania Greco M5S).

LEGGI Tutti i candidati al consiglio comunale a Muggiò e Sovico

Vimercatese
Agrate Brianza: Simone Sironi (Insieme per Agrate), Giuseppe Procopio (M5S), Dino Bosisio (Agrate con).
Concorezzo: Claudio Bossi (Pd, La Rondine), Mauro Capitanio (Lega, Tutti per Concorezzo, Noi per Concorezzo), Carmen Trussardi (Vivi Concorezzo, Concorezzo Più, Qui per Concorezzo).
Villasanta: Luca Ornago (Cittadini per Villasanta), Massimo Casiraghi (Casiraghi Sindaco), Nicola Gamino (M5S), Roberto Manzato (Grande Nord).
Aicurzio: Matteo Raffaele Baraggia (Per Aicurzio).
Bellusco: Mauro Colombo (Progetto Democratico Popolare), Cinzia Parolini (Impegno Comune lista civica per Bellusco), Giuseppe Baldassarre (Noi per Bellusco – Baldassarre sindaco).
Bernareggio: Andrea Esposito (Bernareggio per Tutti), Emanuela Baio (Vita nuova per Bernareggio).
Burago Molgora: Angelo Mandelli (Impegno per Burago), Rosario Mangiapane (Burago Città Viva)

LEGGI Tutti i candidati al consiglio comunale a Agrate Brianza, Concorezzo, Villasanta, Aicurzio, Bellusco, Bernareggio, Burago Molgora

Busnago: Marco Corti (Progetto Busnago), Paolo Martini (Noi per Bunago), Pieralberto Galbusera (Lega Insieme per voi).
Camparada: Mariangela Beretta (Per Camparada), Maurizio Mariotti (Vivere Camparada), Tiziano Beretta (Cittadini per Camparada).
Caponago: Monica Buzzini (Lista civica Rinnovamento 2.0), Maurizio Mauro (Nuova Caponago).
Cavenago: Davide Fumagalli (Uniti per Cavenago), Davide Baragetti (Insieme per Cavenago – Lega).
Cornate d’Adda: Giuseppe Felice Colombo (Lista civica di Centrodestra e Lega – Colombo sindaco), Gabriele Beretta (Insieme si può).
Correzzana: Marco Beretta (Uniti per Correzzana), Ada Civitani (Correzzana Viva).
Mezzago: Giorgio Monti (Mezzago democratica), Massimiliano Rivabeni (Cambia Mezzago).
Ornago: Giuseppe Gustinetti (Progresso e solidarietà), Dardo Brambilla (Insieme per Ornago), Daniel Siccardi (Siamo Ornago).
Roncello: Luca Signorile (Cambiamo Roncello), Cristian Pulici (Roncello, impegno e passione), Roberto Colle (Per Roncello – Centrodestra unito).
Ronco Briantino: Kristiina Loukiainen (Vivere Ronco), Giuseppe Degradi (Lega)
Usmate Velate: Lisa Mandelli (Per Usmate Velate), Daniele Ripamonti (Lega – Cambiamo insieme).

LEGGI Tutti i candidati al consiglio comunale a Busnago, Camparada, Caponago, Cavenago, Cornate d’Adda, Correzzana, Mezzago, Ornago, Roncello, Ronco Briantino, Usmate Velate

Valle del Seveso
Barlassina: Piermario Galli (Insieme per Barlassina), Riccardo Pelucchi (Nuova Barlassina).
Bovisio Masciago: Giuliano Soldà (Lista civica Altra Bovisio Masciago, Pd), Domenico Spreafico (Idea per Bovisio Masciago), Giovanni Sartori (Lega, Forza Italia, Fdi, Lista civica Apertamente).
Ceriano Laghetto: Roberto Crippa (Crippa sindaco), Alessandro Stefan (Orizzonte Comune), Mara Ceriani (La Polveriera), Bruna Tandurella (Lista civica per Ceriano Grande nord).
Misinto: Luisella Monti (Insieme per Misinto), Matteo Piuri (Nuovi orizzonti).
Solaro: Emiliano Campi (Lega Centrodestra Solaro), Nilde Moretti (Insieme per Solaro), Annalisa Alberti (Unione di Centrodestra).
Paderno Dugnano: Ezio Casati (Paderno Dugnano Futura, Pd), Gianluca Bogani (Forza Italia, Fdi, Lega), Giovanni Giuranna (Sinistra per Paderno Dugnano, Insieme per Cambiare, Persone al centro), Alberto Ghioni (Paderno Dugnano Cresce, Sì Ghioni), Simona Arosio (7 Frazioni, Lista Di Maio Vivere Paderno Dugnano), Cristian Gligora (Sinistra Alternativa).

LEGGI Tutti i candidati al consiglio comunale a Barlassina, Bovisio Masciago, Ceriano Laghetto, Misinto, Solaro, Paderno Dugnano

La mappa del voto. Lunedì la cartina della Brianza potrebbe cambiare: il centrodestra, che corre quasi ovunque unito, è convinto di poter sbancare parecchi municipi. Non potrà, in ogni caso, fare peggio di cinque anni fa quando è stato sconfitto in 23 città. Il centrosinistra cercherà di limitare i danni mentre rimane l’incognita rappresentata dal Movimento 5 Stelle che arranca a livello locale e che in Provincia di Monza governa solo a Vimercate. Il vento ha cambiato direzione rispetto al 2014 quando il Pd era trainato dall’astro ancora in ascesa di Matteo Renzi e potrebbe influire notevolmente sulle scelte degli elettori così come potrebbe pesare il forzato pensionamento di parecchi sindaci che, al termine del secondo mandato, sono costretti a cedere il passo. Il vimercatese, tradizionalmente vicino al centrosinistra, rappresenterà un test importante per i democratici e i loro alleati, così come il centrodestra e il Carroccio guarderanno con maggiore attenzione alla Brianza ovest dove cinque anni fa hanno rimediato alcune batoste inattese.

Come si vota. Per le elezioni amministrative si vota nella giornata di domenica 26 maggio dalle 7 alle 23.

LEGGI Domande e risposte frequenti sulle Amministrative 2019 (fonte Ministero dell’Interno)

Gli elettori devono presentarsi al seggio con la tessera elettorale (da rinnovare o farsi rilasciare all’ufficio anagrafe dei Comuni in caso di necessità) e carta d’identità o altro documento d’identificazione munito di fotografia, rilasciato dalla pubblica amministrazione; tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia, purché munita di fotografia e convalidata da un Comando militare; tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, purché munita di fotografia.

Nei comuni fino a 15mila abitanti si può tracciare un segno solo sul candidato sindaco, solo sulla lista collegata al candidato sindaco o anche sia sul candidato sindaco che sulla lista collegata al medesimo candidato sindaco: in ogni caso il voto viene attribuito sia alla lista di candidati consiglieri che al candidato sindaco collegato. È eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

Nei comuni con più di 15mila abitanti si può: tracciare un segno solo sul candidato sindaco (in questo caso il voto viene attribuito solo al candidato sindaco); tracciare un segno solo su una delle liste collegate al candidato sindaco o anche sia sul candidato sindaco che su una delle liste collegate al medesimo candidato sindaco (in entrambi i casi il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista di candidati consiglieri); esprimere il voto disgiunto, tracciando un segno sul candidato sindaco ed un altro segno su una lista non collegata (in questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista non collegata). È eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno); altrimenti il ballottaggio tra i due candidati più votati è previsto per domenica 9 giugno.

Le preferenze si esprimono scrivendo negli appositi spazi il cognome (oppure il nome e cognome in caso di omonimia) dei candidati consiglieri comunali della lista votata: nei Comuni con popolazione inferiore a 5mila abitanti si può esprimere una sola preferenza, nei Comuni con popolazione superiore a 5mila abitanti è possibile esprimere due preferenze per i candidati a consigliere comunale, scrivendone il cognome nelle apposite righe tratteggiate sotto il contrassegno di lista. In questo caso si devono votare una candidata di genere femminile e un candidato di genere maschile (o viceversa), pena l’annullamento della seconda preferenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA