A Brugherio il cross fit contro la violenza: sudore e muscoli per il Cadom di Monza
Cross fit Brugherio - foto dalla pagina Facebook Corona Ferrea

A Brugherio il cross fit contro la violenza: sudore e muscoli per il Cadom di Monza

Muscoli al servizio di una buona causa. Il Sugar Drop organizzato dalla società sportiva Corona Ferrea CrossFit a Brugherio per il 4 e 5 maggio sarà una due giorni di allenamenti per veri duri e il ricavato sarà devoluto a Cadom.

Muscoli al servizio di una buona causa. Il Sugar Drop, “Crossfitter fo woman”, organizzato dalla società sportiva Corona Ferrea CrossFit a Brugherio per il 4 e 5 maggio sarà una due giorni di allenamenti per veri duri e il ricavato sarà devoluto a Cadom, il centro contro la violenza sulle donne di Monza.

Si tratta di un evento in outdoor organizzato nella sede dell’associazione dilettantistica brugherese di via Isonzo 26. Un capannone ideale per gli allenamenti di questa disciplina che spopola in America ma che è da tempo approdata anche in Europa. Si tratta di un sistema di fitness brevettato che prevede un mix di allenamenti ad alta intensità e ad intervalli: dal sollevamento pesi alla ginnastica, dalla bici ai salti, agli attrezzi da palestra.

Le star degli Usa lo adorano e gli amanti della forma fisica perfetta ne decantano gli effetti. Il 4 e 5 maggio però non ci sarà bisogno di praticarlo per sostenere la buona causa. Ci penseranno i team di sportivi iscritti all’evento a fare sfoggio di fiato e muscoli.

Il pubblico potrà semplicemente presentarsi sul posto, e magari curiosare tra le esibizioni. Il ricavato dalle iscrizioni all’evento, sarà devoluto a Cadom. La scelta ha tutto il suo senso: benessere fisico, consapevolezza delle proprie risorse, sport come strumento di crescita personale sono in fondo i migliori antidoti al fenomeno della violenza sulle donne.

La manifestazione consiste in una serie di allenamenti spinti su diverse discipline in sequenza. Gli iscritti che si sfideranno hanno già raggiunto quota 50, con provenienze varie (un partecipante arriva da Pavia) e diverse età. L’iscritto più giovane ha 14 anni, il più anziano 65. A coordinare tutto sarà la padrona di casa, presidente della società sportiva e coach di professione. Sara Nicolis ha 37 anni e abita nella vicina Monza ma è a Brugherio che ha deciso di avviare, da un paio d’anni, la società sportiva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA