Ville Aperte 2021: 10mila visitatori nel  primo weekend, i prossimi appuntamenti
Ville Aperte 2021 primo weekend

Ville Aperte 2021: 10mila visitatori nel primo weekend, i prossimi appuntamenti

Un successo il primo week end della XIX edizione di “Ville Aperte in Brianza”. Diecimila visitatori nonostante il maltempo.

Un successo il primo week end della XIX edizione di “Ville Aperte in Brianza”. Gli appassionati di questa interessante formula di turismo di prossimità non si sono fatti scoraggiare dal maltempo e oltre 10mila persone hanno raccolto l’invito ad “..uscire a rivedere le stelle”, il leit motif che accompagna le visite alle storiche dimore briantee nell’anno che celebra i sette secoli dalla morte di Dante Alighieri.

“Siamo molto soddisfatti dei primi dati registrati - ha sottolineato il presidente della Provincia Luca Santambrogio - Domenica alcuni siti hanno dovuto rimandare le visite causa maltempo, ma quelli rimasti aperti ci hanno offerto uno spettacolo di persone, bambini, voci, divertimento. Un segno che davvero si ha voglia di uscire e vivere il territorio che non smette di sorprendere per le sue bellezze”.

Nel territorio della Provincia di Monza e Brianza, Villa Reale e il teatrino di Corte (novità di questa edizione) sono stati i più gettonati con 1136 visitatori. A seguire i Musei Civici di Monza (150 visitatori), Palazzo Arese Borromeo, a Cesano Maderno (140 visitatori), Villa Tittoni e Villa Longoni, a Desio, che complessivamente hanno registrato 473 ingressi. Molto bene anche la Centrale Idroelettrica di Cornate d’Adda con 240 visitatori, Villa Gallarati Scotti di Vimercate, con 228 visitatori e i siti aperti nel comune di Carate Brianza: Villa Cusani Confalonieri e la Basilica dei S.S Pietro e Paolo, Agliate, che hanno coinvolto 221 visitatori.

Ville Aperte 2021 primo weekend

Ville Aperte 2021 primo weekend

Tra gli eventi che hanno accompagnato il primo fine settimana di “Ville Aperte in Brianza” c’è stato il debutto dei giovani musicisti del Liceo Zucchi di Monza con un concerto all’Oratorio Santo Stefano di Lentate sul Seveso e il suggestivo concerto per pianoforte e flauto che si è svolto nella basilica di Agliate.

Per chi non ha ancora un programma per sabato e domenica prossimi l’invito è quello di consultare il programma dell’iniziativa promossa dalla Provincia di Monza e Brianza. Ecco, però, qualche suggerimento: domenica 26 settembre si terrà a Villa Bonacina, Bernareggio, “DANTE’S JUKEBOX”, uno spettacolo promosso dall’Associazione Pontos Teatro mentre, a Palazzo Trotti, Vimercate, è in programma il concerto “CARO DANTE” a cura dell’Associazione Culturale Amici della Musica Monza.

Sempre domenica spazio allo spettacolo “Il Popolo dell’Acqua” al Depuratore San Rocco di Monza. L performance prodotta da BrianzAcque e realizzat dalla compagnia Teatri Reagenti, è una drammaturgia originale liberamente tratta dal classico di H. Ibsen “Un nemico del Popolo”. Per chi ama gli itinerari, da non perdere “Arte e Cultura nel Parco del Ticino”, che si snoda attraverso il nucleo storico della frazione Castelletto di Cuggiono, località rivierasca del Naviglio Grande, location di film di grande successo: il famosissimo “Albero degli Zoccoli” e il più recente “Cado dalle Nubi” di Checco Zalone.

Suggestivo anche l’itinerario “Frammenti di Medioevo”, a cura de Musei Civici di Monza, in cui i partecipanti potranno scoprire un’insolita Monza medievale partendo dai reperti esposti nel museo e dalle opere che regalano scorci di una città ormai scomparsa, per muoversi poi nelle strade e tra i monumenti medievali del centro storico. Tra i beni aperti nella provincia di Monza e Brianza si può visitare Villa Zoja a Concorezzo, che al suo interno ospita una mostra costituita dalle fedeli riproduzioni dei mosaici presenti a Ravenna, oppure il Parco di Villa Fiorita, a Brugherio, dove sarà possibile assistere ad una divertente narrazione teatrale con l’interazione del pubblico, per far riscoprire la ricchezza di un patrimonio naturale e culturale tutti i giorni sotto i nostri occhi.

E anche Villa Longoni a Desio, che offre un percorso fatto di installazioni visive, sonore e olfattive, in cui perdersi, cercare e ritrovare quel luogo dell’anima attraverso il potente immaginario simbolico delle fiabe classiche, mentre a Seveso merita una visita la Chiesa di San Pietro Martire in stile Barocchetto. Altri itinerari e aperture sono in calendario nelle province di Lecco (come la visita guidata del Lago di Pusiano a bordo del battello Vago Eupili o del Santuario della Madonna dei Morti dell’Avello di Bulciaghetto), di Como (come la Filanda Atelier di Salvatore Fiume a Canzo o la Villa Imbonati di san Fermo della Battaglia), di Milano (come Casa Bassi a Trezzo o l’Ex polveriera di Solaro e Ceriano laghetto), di Varese (come Villa Borletti con il suo Parco e la Chiesa di S. Giorgio). Per prenotare visite e itinerari occorre andare sul sito web www.villeaperte.info o sulla app Ville Aperte in Brianza.

Il costo del biglietto è di 5 euro a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, da associazioni culturali, pro loro e volontari. Attiva una infoline dedicata alla manifestazione al numero 039 9752251.


© RIPRODUZIONE RISERVATA