Tv, la fiction Rai firmata Monza:  come è nata “La strada di casa” con Alessio Boni
Alessio Boni - La strada di casa - Casanova Multimedia

Tv, la fiction Rai firmata Monza: come è nata “La strada di casa” con Alessio Boni

Si intitola “La strada di casa” la nuova fiction con Alessio Boni in onda su Rai 1 a partire dal 14 novembre. A firmare la storia è il monzese Andrea Valagussa con il collega Francesco Arlanch.

Si intitola “La strada di casa” la nuova fiction in onda su Rai 1 a partire dal 14 novembre. A firmare la storia è il monzese Andrea Valagussa con il collega Francesco Arlanch, autori del soggetto e sceneggiatori.

A dare volto e anima alla vicenda, ambientata ai giorni nostri in un’azienda agricola piemontese, saranno Alessio Boni, nei panni del protagonista, con Lucrezia Lante della Rovere e Sergio Rubini. Sei puntate in prima serata per raccontare la storia di un padre e della sua seconda occasione, «quella che la vita gli offre dopo che si risveglia da un coma durato cinque anni», racconta Valagussa.

L’idea di una storia vista attraverso gli occhi di un padre alla ricerca del suo ruolo nasce tre anni fa. «All’epoca era appena uscito il libro di Antonio Polito “Contro i papà”, un testo che voleva indagare sulla natura dei padri di oggi troppo permissivi e teneri, così diversi dai padri autoritari del passato. Io e Arlanch siamo entrambi papà e l’argomento ci interessava molto. Abbiamo così proposto alla Rai il nostro prodotto, orgogliosi del fatto che non fosse un format rivisitato o qualcosa di già visto, ma una storia inedita e del tutto originale».

La vicenda è quella di Fausto Morra, padre di famiglia e imprenditore, che entra in coma in seguito a un incidente. Si risveglierà cinque anni dopo, scoprendo che tutto è cambiato durante la sua assenza. La moglie si è legata al suo migliore amico, i figli sono diventati grandi e l’azienda è sull’orlo del fallimento. Ma soprattutto scopre brandelli del suo passato di cui non ricorda nulla, che lo porteranno a sospettare di essere un truffatore e forse perfino un assassino.

«Questa è una storia particolare che unisce un dramma famigliare a una vicenda misteriosa – continua Valagussa -. Non un vero e proprio giallo ma un’indagine che il protagonista condurrà su se stesso, per scoprire le zone d’ombra del suo passato». A prestare il volto a Fausto Morra è Alessio Boni. «Mentre scrivevamo la sceneggiatura pensavamo proprio a lui, alla sua faccia, alla sua fisicità».

Dalla sceneggiatura verrà tratto anche un romanzo, scritto a quattro mani dallo stesso Valagussa con Elisa Zagaria, giovane sceneggiatrice. Ma non solo. Il produttore statunitense Daniel Dae Kim, ex attore hollywoodiano oggi produttore, ha già mostrato interesse per la fiction. «Le trattative sono in corso ma è molto probabile che il nostro format venga acquistato dalla sua casa di produzione per farne poi un remake americano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA