Volley, Superlega: Gi Group Monza fermata da Perugia, in attesa del verdetto del giudice sportivo
Volley, Vero Volley: Barone, Gi Group Team Monza (Foto by Redazione online)

Volley, Superlega: Gi Group Monza fermata da Perugia, in attesa del verdetto del giudice sportivo

VIDEO - Stop sul campo della capolista Perugia, in attesa del verdetto del reclamo presentato dopo la sconfitta interna contro il Tonno Callipo Vibo Valentia. Mercoledì il Gi Group Team Monza non è riuscito nell’impresa di fermare la capolista Sir Safety Conad: 3-0 il finale in trasferta.

Stop sul campo della capolista Perugia, in attesa del verdetto del reclamo presentato dopo la sconfitta interna contro il Tonno Callipo Vibo Valentia. Mercoledì il Gi Group Team Monza non è riuscito nell’impresa di fermare la capolista Sir Safety Conad: 3-0 il finale in trasferta, 25-21, 25-16 e 25-11 i parziali.

Al Gi Group Team Monza non è bastato un primo set di grande qualità e intensità, soprattutto al servizio (Finger 2 ace), per fermare la corazzata di Lorenzo Bernardi. Dopo l’equilibrio fino al 21-21, infatti, Perugia vola avanti con le battute di Zaytsev (ace) e il muro di Podrascanin (3 muri vincenti finali per lui) chiudendolo 25-21. Nel secondo e nel terzo set i brianzoli, che hanno dovuto rinunciare all’ex di turno Simone Buti (per lui riposo precauzionale per un problema alla schiena), si affidano alle giocate centrali di Barone (7 punti, 1 ace e 2 muri) e ai lampi di Finger (9 punti, 2 ace, 1 muro) per tenere il passo dei padroni di casa. Che però brillano con Atanasijevic, De Cecco (3 ace a testa finali) e Ricci, Zaytsev (2 ace ciascuno al termine del match).

In casa monzese c’è attesa però per l’esito del reclamo presentato per un episodio contestato nella sfida del weekend con Vibo Valentia. Nel terzo set, sul 15.13 per Monza, dopo il video-check chiamato dalla panchina del Gi Group (dentro/fuori) e quindi da quella ospite (tocco a muro, confermato), si era ripreso il gioco confermando l’azione e il punteggio. Il segnapunti ufficiale, però, aveva scalato un punto al Gi Group (14-13) senza che gli arbitri Braico e La Micela ravvisassero l’errore e non senza le immediate proteste della panchina monzese (certa che vi fosse stato un errore nel calcolo). Il set per la cronaca era terminato (dal referto di fine gara) 23-25.

Il Vero Volley ha quindi presentato un reclamo ufficiale alla Lega Pallavolo Serie A. Atteso per giovedì il verdetto del giudice sportivo. Il quale, se accogliesse il reclamo, potrebbe anche decretare la necessità di ripetere la partita. Qualunque sarà la valutazione del giudice sportivo, per la prima squadra del Consorzio Vero Volley sarà essenziale tornare presto a fare risultato in campo. La prima possibilità di riscatto per chiudere il momento no che dura da quattro partite di campionato è prevista domenica, alla Candy Arena di Monza, contro Castellana Grotte.

Sir Safety Conad Perugia - Gi Group Team Monza 3-0

Parziali: 25-21, 25-16, 25-11

Sir Safety Conad Perugia: Ricci 10, De Cecco 4, Zaytsev 8, Podrascanin 6, Atanasijevic 12, Russell 11; Colaci (L). Shaw 2, Siirila 1, Berger 1, Andric 2, Cesarini (L), Della Lunga. N.E. Anzani. All. Bernardi

Gi Group Team Monza: Beretta 4, Finger 9, Dzavoronok 2, Barone 7, Shoji, Botto 7; Rizzo (L). Langlois 1, Terpin, Walsh, Hirsch. N.E. Brunetti (L), Arasomwan, Mazza. All. Falasca

NOTE. Arbitri: Cerra Alessandro, Pasquali Fabrizio; Durata set: 26’, 24’, 22’. Totale 1h12’; Sir Safety Conad Perugia: battute vincenti 12, sbagliate 10, muri 11, errori 18, attacco 53%; Gi Group Team Monza: battute vincenti 4, sbagliate 8, muri 5, errori 18, attacco 33%; Impianto: Pala Evangelisti di Perugia. MVP: Luciano De Cecco (palleggiatore Sir Safety Conad Perugia)


© RIPRODUZIONE RISERVATA