Serie D: una giornata di squalifica per Ricciardo e Da Silva, il Seregno critica ancora l’arbitraggio
Calcio: Gianni Ricciardo, a sinistra, con il capitano del NibionnOggiono Gabriele Premoli prima dell'inizio del match (Foto by Paolo Colzani)

Serie D: una giornata di squalifica per Ricciardo e Da Silva, il Seregno critica ancora l’arbitraggio

Una giornata di squalifica a Gianni Ricciardo e Gladestony Da Silva del Seregno, espulsi entrambi per somma di ammonizioni, con l’aggiunta di 800 euro di multa, nella sfida col NibionnOggiono. Una decisione che non piace al Seregno, che già se l’era presa con l’arbitro.

Una giornata di squalifica a Gianni Ricciardo e Gladestony Da Silva del Seregno, espulsi entrambi per somma di ammonizioni, con l’aggiunta di 800 euro di multa, «per avere, al termine della gara, persona non identificata qualificatasi come presidente della società, rivolto espressioni gravemente offensive all’indirizzo del direttore di gara e del presidente della Lega nazionale dilettanti. Per mancanza di acqua calda nello spogliatoio arbitrale».

Sono i provvedimenti decisi dal giudice sportivo del campionato di serie D di calcio, dopo il burrascoso match che, domenica scorsa, ha visto gli azzurri cedere 4-2 allo stadio Ferruccio al NibionnOggiono.

Il tecnico Arnaldo Franzini dovrà così fare a meno di due pedine chiave del suo scacchiere nella trasferta di domenica prossima a Grumello del Monte, che opporrà la sua squadra alla pericolosa Real Calepina.

«Queste sono le conseguenze di un arbitraggio inqualificabile - ha commentato il presidente del Seregno Davide Erba - Ricciardo, a titolo di esempio, è stato espulso dopo aver ricevuto due cartellini gialli per proteste, sebbene fosse il capitano e quindi fosse sua facoltà colloquiare con il direttore di gara. Ma le immagini televisive evidenziano molto bene tutti gli errori commessi nei nostri confronti, che hanno pesato in maniera importante sul risultato finale».

Ora la speranza nell’ambiente è quella di poter contare a Grumello del Monte sul neo acquisto Filip Mihaljevic, che si sta già allenando con i compagni. La sua presenza è legata all’arrivo in tempo utile del transfer internazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA