Serie B, LIVE di ChievoVerona-Monza: decide la gara un gol di testa di Balotelli
Dany Mota Carvalho in campo contro il Chievo

Serie B, LIVE di ChievoVerona-Monza: decide la gara un gol di testa di Balotelli

Primo tempo di sofferenza per il Monza, con il Chievo che reclama un rigore e un gol annullato. Nessun’altra occasione per i padroni di casa, che nella ripresa soffrono la reazione dei brianzoli. Decide il numero 45, che stava per lasciare il campo

Sei minuti di recupero,

45’st+ 6- Finita! Il Monza espugna Verona, ma le tensione continuano. Anche Mario Balotelli allontanato dai compagni, continuano a volare parole e i momenti di tensione continuano

45’st+6- Clima di grande nervosismo in campo. Ci si mette involontariamente anche l’arbitro a bloccare un pallone. Gioco fermo

45’st+4- Gran lavoro sporco di Diaw w Gytjkjaer in questa fase. Brocchi continua a voltarsi verso la panchina chiedendo a gran voce quanti minuti manchino

45’st+3- D’Errico di tunnel su Rigione, che poi atterra Diaw nell’azione successiva. Ne nasce una zuffa che porta al giallo dello stesso Diaw e Bellusci e Mota tra più accesi nei confronti del numero 5 veronese

45’st+2- Chievo in avanti con la punizione di Palmiero completamente fuori misura. Di Gregorio blocca e fa passare qualche secondo prezioso

45’st- Scocca il 45esimo. I minuti di recupero saranno 6. Proteste dalla panchina monzese

44’st- Sforzo finale del Chievo. Frattesi si rifugia in fallo laterlae. Ma la pressione dei biancoblù continua

43’st- Buon controllo di Mota che lancia sulla corsa Diaw, solito sprint imprendibile e palla rasoterra in mezzo per Gytkjaer. Semper in presa bassa sventa il pericolo

40’st- Gioco spezzettato in questi minuti e il Monza tenta di mantenere il possesso palla. Due le palle perse di Barberis in pochi minuti e intervento duro ma pulito di Pirola al limite dell’area

38’st- Ecco D’Errico, al posto di Barillà. Subito un cross in mezzo per Gytkjaer, ma la difesa libera

37’st- Sta per arrivare il momento di Andrea D’Errico.

35’st- Grande occasione per il raddoppio del Monza, con azione manovrata dalla destra tra Mota e Diaw. Palla in mezzo per Barillà che a botta sicura trova l’uscita di Semper

32’st- Continuano le entrate dure del Chievo, che ha perso il controllo del possesso palla e con esso si vede sfuggire via la gara. Ancora un quarto d’ora e clima molto acceso in campo. Esce intanto De Luca, entra Fabbro. Fuori anche l’ex interista Obi, dentro Viviani. Il Chievo ha esaurito le proprie sostituzioni

30’st- In progressione anche Diaw, che arriva sul fondo e guadagna un tiro dalla bandierina per la chiusura di Obi, che probabilmente aveva anche fatto fallo ai suoi danni

29’st- Controllo e apertura di Palmiero, a metà. Canotto ha campo aperto per guadagnare l’area, Pirola non lo segue in velocità ma di mestiere lo accompagna fuori. Buon impatto di Canotto

27’st- Primo calcio d’angolo della ripresa per il Chievo, Carlos esce su Canotto e ne concede subito un altro. Sulla ripartenza, gran progressione e poi protezione palla di Mota, che provoca una nuova ammonizione

25’st- Brutta uscita alta di Donati, che si fa anticipare da Canotto. Ma è un altro Chievo, rispetto al primo tempo, e la palla si perde a metà. Dentro Djordjevic al posto di Margiotta. Fuori Ciciretti, dentro Di Gaudio

22’st- Spallata di Donati a Canotto sulla linea dell’area. Il 18 veronese si lascia cadere, ma per l’arbitro non è neanche fallo

20’st- Eccola la sostituzione: Gytkjaer in campo al posto proprio di Balotelli. Fuori anche Scozzarella, dentro Barberis

19’pt- Balotelli continuamente toccato duro dai marcatori veneti. Costretto a giocare spalle alla porta, riceve spesso pressioni da dietro e finisce a terra

17’st- Incredibile davvero la dinamica che ha portato al gol, con Balotelli destinato a lasciare il campo e Gytkjaer con Diaw già vicini al quarto uomo per fare il loro ingresso. Al gol di Balotelli, Gytkjaer è tornato a scaldarsi e in campo ci è andato il solo Diaw

16’st- Subito Chievo con la girata in area di Rigione, che Di Gregorio smanaccia. Poco fa dentro Diaw per D’Alessandro

15’pt- GOL DEL MONZA! Balotelli di testa sul palo lontano la schiaccia e la mette dentro su cross di Donati. Balotelli stava per uscire proprio in quel momento, Gytkjaer si era già tolto la pettorina

13’st- L’intervallo, se non altro, ha portato a un diverso rapporto di forze tra Chievo e Monza. Ora non sono più i padroni di casa a recitare il monologo ed è anzi la formazione ospite a cercare con più insistenza la via per la porta avversaria

La fase di riscadamento

La fase di riscadamento

10’st- Il Chievo si rifà vedere con De Luca che va via di forza a Pirola ma poi incespica sul più bello

8’st- Buona occasione ora per il Monza, con Balotelli che di testa appoggia per Mota. Palla alta per il portoghese e la girata non si abbassa

5’st- Ci prova D’Alessandro dalla destra, Mota al volo da centro area, ma palla strozzata e sul fondo. Nel frattempo Garritano non ce la fa, dentro Canotto

3’st- Corner Monza, ma il Chievo sbroglia

2’st- Rigione duro su Balotelli a metà. Poco dopo anche D’Alessandro su Garritano, che resta a terra

1’st- Si ricomincia. Stessi 22 in campo, nel riscaldamento Diaw e Gytkjaer sembravano aver accelerato

45’pt- Tocca a Frattesi pulire l’area con un calcio in avanti, preda però del centrocampo di casa. Finisce qui, senza recupero, un brutto rimo tempo per il Monza. Poche occasioni anche per il Chievo, in realtà, che però recrimina per un calcio di rigore non concesso e una rete annullata.

44’pt- Obi al tiro, deviazione in corner, il terzo per il Chievo. D’Alessandro chiude dall'altra parte e di nuovo tiro dalla bandierina. Poi il Monza libera

42’pt- Il piede educato di Ciciretti è quello che scompagina gli equilibri nella metà campo monzese. Là davanti, duello fisico tra De Luca e Pirola, con anche Carlos in difficoltà quando si tratta di ingaggiare il corpo

40’pt- Sin qui particolarmente in ombra Mota Carvalho, ed è una notizia. Ma anche D’Alessandro, sulla fascia opposta. Costretti alla fase di ripiego, sono spesso tagliati fuori dal gioco e sacrificati in una posizione troppo bassa. Punizione tesa dalla trequarti di Ciciretti, stacco di testa di Obi proprio sulla palla che Di Gregorio ha appena agguantato.

38’pt- Un Monza timido e senza mordente in questo primo tempo che si avvia alla conclusione. Iniziativa costantemente al Chievo e ospiti che lasciando l’iniziativa all’avversario finiscono per snaturarsi

35’pt- Iniziativa dell’ex Margiotta, dribbling in mezzo, palla poi a Ciciretti che tenta un sinistro a giro di prima. Tentativo fuori misura

33’pt- Ma è ancora Garritano ad affacciarsi pericolosamente dalle parti di Di Gregorio. Accelerazione in area, rimpallo e palla in corner. Sul calcio da bandierina stacca De Luca, ma palla alta

32’pt- Ora il Monza sembra aver smorzato l’inerzia clivense e la partita è più aperta. Ancora troppi errori in fase di impostazione

28’pt Cartellino giallo a Donati, dopo che il Monza aveva spostato in avanti il proprio baricentro e si era trovato a impostare con Bellusci oltre la metà.

27’pt- Doppio passaggio sbagliato di Pirola, che innesca il contropiede del Chievo prima e - a palla recuperata - offre di nuovo palla ai padroni di casa. La pressione degli attaccanti veneti sui centrali difensivi monzesi sta dando i suoi effetti

25’pt- Continua la pressione molto alta del Chievo, che porta uomini in attacco ai difensori centrali ospiti. Buon gioco di gambe di Ciciretti, che serve in mezzo Margiotta. Controllo lungo e Di Gregorio rimedia

23’pt- Brutto fallo di Obi su Barillà, che resta a terra molto dolorante e con le mani sul volto

22’pt- Il Chievo si chiude bene nel suo 4-4-2 quando si tratta di difendere e sfrutta bene l’ampiezza del campo in fase di ripartenza. Il Monza cerca sin qui le vie centrali. E Balotelli è sempre costretto a giocare spalle alla porta. Ora cerca di capirsi a distanza con capitan Bellusci che gli sta dando delle indicazioni

19’pt- Mota costretto ad abbassarsi molto per ricevere palla. Ora anche il portoghese sbaglia il cambio campo, facendosi intercettare la fiondata da sinistra a destra.

16’pt- Brocchi incita Balotelli a cambiare passo. Sin qui il 45 biancorosso ha giocato di sponda ed è stato abbastanza statico, sbagliando la misura di un paio di appoggi

12’pt- Gol annullato al Chievo: Ciciretti crossa, Margiotta si abbassa di testa e insacca. Ma la sua posizione di partenza è stata giudicata irregolare. Proteste dei pochi spettatori in tribuna e della panchina veneta. Aglietti predica calma ai suoi. Si alzano urla all’indirizzo del Monza: “Siete come la Juve”

11’pt. Scozzarella strattona De Luca, punizione Chievo a metà. Monza che non è ancora riuscito a prendere bene le misure della gara e che stranamente lascia possesso palla al Chievo

9’pt- Dopo l’azione precedente e la mancata concessione del penalty, il Chievo continua a macinare gioco in questa fase. Monza disposto più compatto a metà e spesso schierato con un 4-5-1 che lascia a Balotelli il gioco di sponda

6’pt- Monza molto compatto dietro alla linea della palla mentre il Chievo imposta. Solo Balotelli resta alto. Ora i veneti protestano per tocco di mano di Pirola che devia in angolo il cross di Mogos

4’pt- Posizioni molto larghe per Ciciretti a destra e Garritano a sinistra. Primo angolo Monza, su deviazione al cross di Mota. Rimpallo alto e Balotelli allarga le braccia: Obi giù, punizione Chievo.

2’pt- Come già nelle precedenti uscite, il pressing alto è portato spesso per primo da Barillà, che si alza dalla linea di centrocampo per sopravanzare i tre davanti. Retropassaggio sbagliato di Balotelli, palla al Chievo e ora sono i veneti a impostare

1’pt- Partiti. Palla al Chievo, il Monza difende in maglia biancorossa

Le squadre hanno fatto ora il loro ingresso in campo. Grande abbraccio tra Brocchi e Aglietti, che hanno giocato insieme nel Verona di Prandelli. Balotelli entra per ultimo in campo e saluta Obi.

Oggi grande palcoscenico per Lorenzo Pirola, 19 anni oggi, che trova una maglia da titolare dopo tanta panchina e l’ultima apparizione dall’inizio a Ferrara in Coppa Italia, contro la Spal.

GUARDA L’ARRIVO DEL MONZA ALLO STADIO
https://fb.watch/3MS-NSJfFV/

Prima del fischio d’inizio sarà osservato un minuto di silenzio per l’ex difensore dell’Inter Mauro Bellugi, scomparso oggi a 71 anni.

GUARDA LE IMMAGINI DAL BENTEGODI
https://www.instagram.com/p/CLhEzlqKJNX/?utm_source=ig_web_copy_link

Pomeriggio mite quello di Verona, con il Monza pronto a scendere in campo contro il Chievo al Bentegodi, uno degli stadi più suggestivi d’Italia.

Le formazioni.
Chievo Verona: Semper, Mogos, Leverbe, Rigione, Cotali, Palmiero, Obi, Ciciretti, Garrtano, Margiotta, De Luca. A disposizione: Seculin, Zuelli, Fabbro, Di Gaudio, Vaisanen, Giaccherini, Canotto, Pavlev, Djordjevic, Viviani, Bertagnoli, Gigliotti. All: Aglietti
Monza: Di Gregorio, Donati, Bellusci, Pirola, Carlos Augusto, Scozzarella, Barillà, Frattesi, Balotelli, Mota Carvalho, D’Alessandro. A disposizione: Lamanna, Anastasio, Barberis, Gytkjaer, D’Errico, Bettella, Scaglia, Armellino, Ricci, Colpani, Sampirisi, Diaw. All: Brocchi

Un appuntamento che arriva all’indomani della prima visita di Silvio Berlusconi a Monzello per caricare la squadra. Nello spogliatoio, i giocatori hanno ricevuto da Berlusconi i complimenti per quanto fatto finora in campionato e i consigli per la sfida odierna del Bentegodi. Presenti anche il direttore sportivo Filippo Antonelli e il direttore operativo Daniela Gozzi.

Il patron ha parlato di soluzioni tattici e di gestione palla, di tirare in porta, della necessità di non infierire in caso di vantaggio con doppio gol di scarto e di adottare un atteggiamento leale nei confronti dell’avversario, soprattutto quando su di lui si entra con un fallo duro. Regole comportamentali, tattiche, ma anche operative. “Abbiamo attuato molti lavori e funzionale alle nostre squadre”, ha spiegato Berlusconi. “Manca soltanto una cosa molto importante: il verde. Abbiamo deciso di recintare Monzello di cedri deodara che crescendo renderanno i campi da gioco isolati”.

Nel pomeriggio di giovedì, lo stesso patron biancorosso aveva partecipato alla conferenza stampa nel cuore dello U-Power Stadium per il lancio dei nuovi spot televisivi dello sponsor WithU sulle reti Mediaset. Un’occasione per parlare di politica, dell’imminente derby di Milano, ma soprattutto del suo Monza: “Abbiamo uno stadio da serie A è questo è un motivo in più che ci obbliga ad andarci”, aveva esordito Berlusconi. “Dobbiamo essere bravi a cambiare metodo di gioco”, ha poi spiegato riferendosi alle difese schierate che spesso il Monza si trova a dover scardinare. “Contro il Pisa, Balotelli ha ricevuto poche palle. Mario deve inserirsi bene nel gruppo, ma noi dobbiamo riuscire anche a cambiare modalità di gioco. Poi, certo, i rigori non dobbiamo sbagliarli”, aveva punto – pur col sorriso - Prince Boateng, seduto lì accanto ad ascoltarlo e autore del penalty sbagliato nell’ultima partita contro il Pisa.

Proprio Boateng, che ha accusato un’elongazione, è il grande assente della partita di oggi. Brocchi non ha convocato per scelta tecnica Maric, mentre Paletta prosegue nella sua assenza forzata che lo vede comunque sulla strada di un’imminente rientro post infortunio.

La sfida odierna, 24esima giornata di B, sarà diretta da Juan Luca Sacchi di Macerata, che ha già arbitrato lo scorso 30 dicembre Monza-Salernitana al Brianteo. Quel giorno, la gara finì 3-0. Accanto a lui, Tarcisio Villa di Rimini e Thomas Ruggieri di Pescara. Quarto uomo Livio Marinelli di Tivoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA