Serie B, il live di Monza-Spal: la serie B inizia con un pareggio (e rigore sbagliato)
Monza-Spal, l’esordio in B per la squadra di Brocchi (Foto by Fabrizio Radaelli)

Serie B, il live di Monza-Spal: la serie B inizia con un pareggio (e rigore sbagliato)

Dopo 19 anni il biancorossi ritrovano la categoria cadetta: Gytkjaer si fa ipnotizzare da Berisha e con i ferraresi, appena retrocessi dalla serie A, finisce 0-0. In tribuna l’ultimo acquisto Boateng, Bobo Vieri e Max Allegri

48’ st- Finisce qui. La prima del Monza in serie B vale un punto contro una Spal navigata. Tante occasioni da una parte e dall’altra nella ripresa e un calcio di rigore fallito dai biancorossi con Gytkjaer

48’st- Ultima azione con Mota Carvalho che impensierisce Berisha e lo costringe a uscire dall’area palla al piede, prima di liberare in tribuna.

45’ st- Inizia il primo dei tre minuti di recupero

44’ st- Gytkjaer con Finotto e D’Errico per Machin. Ultimi cambi per Brocchi

42’st- Spal chiusa bene nella propria metà campo e Monza che fatica a riportarsi con efficacia dalle parti di Berisha. Incredibile doppia occasione per Mota Carvalho, che prima tenta la rovesciata sul traversone sul secondo palo. Poi, sulla ribattuta, trova la foresta di gambe della difesa spallina a dirgli di no

40’st- Il Monza in palleggio resta nella metà campo della Spal e perde il passo giusto in area prima con Machin e poi con Sampirisi. La pressione biancorossa però in questo finale è evidente

37’st- Proteste dalla panchina della Spal per la concessione del rigore e Orsato espelle un membro dello staff di Marino

36’st- Gytkjaer calcia sulla sinistra ma Berisha respinge di pugno!

35’ st- Calcio di rigore per il Monza! Azione lunghissima con Machin che dalla destra si infila in area e si fa portare fuori, palla che passa a sinistra e Sampirisi in protezione della palla si fa atterrare. Sul dischetto Gytkjaer

33’ st- Bella palla di Machin su Sampirisi, che taglia dall’esterno a dentro l’area, ma sgomita e si fa fischiare un fallo quando era ormai a ridosso di Berisha

31’st- Buona la sponda di Dickmann per Frattesi, messo giù al limite. Barberis come sempre calcia la punizione, ma la difesa intercetta

29’ st- La partita ora riserva numerose occasioni. Dickmann ha tra i piedi la palla per spaventare Lamanna, ma la battuta a rete è deviata in angolo

28’ st- Brocchi cambia ancora: fuori Maric per Mota Carvalho, out Armellino per Frattesi

25’ st- Incredibile doppia occasione per il Monza: Paletta stacca di testa e colpisce la traversa. Sulla ribattuta, Barillà spara altissimo da pochi passi. Davvero un’occasione incredibile per i biancorossi per passare in vantaggio

23’ st- Spal che in questa fase gioca meglio e che occupa costantemente la metà campo del Monza. Quarto ammonito per gli ospiti: Strefezza, dopo DAlessandro, Valoti e Salamon. Decisivo un allungo di Machin, che ha costretto al fallo

20’ st- La Spal cambia: fuori proprio D’Alessandro per Sernicola, Floccari con Paloschi

19’ st- Ancora Spal, ancora dalla sinistra. D’Alessandro va a un’altra velocità e si infila tra quattro difensori monzesi e colpisce forte sul primo palo. Calcio a chiudere e proprio il legno salva Lamanna

16’st- Colossale occasione per la Spal. Strefezza, che già un paio di minuti fa si era adoperato in una serpentina sulla sinistra dell’attacco spallino, rientra e calcia violentemente di destro. Palla fuori di un soffio, là dove Lamanna forse non sarebbe potuto arrivare

14’st- Era partito bene in questa ripresa, ma ora Colpani lascia ed entra Barillà.

12’ st- Il Monza insiste, ma il forcing nella trequarti avversaria non si traduce in vere e proprie occasioni. Questa volta è Barberis a provare dalla lunga distanza, ma senza portare particolari problemi ai pali di Berisha.

10’ st- Dickmann e Strefezza dialogano bene sulla destra, ma è ancora Colpani a chiudere, evitando anche di concedere il corner

8’st- Ancora Colpani dal limite, dopo l’appoggio di Machin. Ma il suo sinistro rasoterra è debole e per il numero 1 ferrarese non ci sono problemi

6’st- Colpani steso da Valoti: giallo per lo spallino, punizione per il Monza e deviazione in corner: Maric, solo sul secondo palo, colpisce debolmente. Tutto facile per Berisha



4’st- Risponde subito il Monza, con Machin che strappa sulla trequarti e serve Gytkaer, che di tacco la offre a Maric. Piattone sul secondo palo alto di non molto

2’st- Subito forte la Spal con il neoentrato Jankovic, che guadagna il fondo e mette in mezzo per Floccari. Provvidenziale Bellusci di testa a liberare

1’st- Si riparte: Spal che sostituisce Brignola con Jankovic. In tribuna, intanto, anche Danilo Pellegrino di Fininvest per osservare il Monza e il bagno di folla per Boateng, acclamato dalle giovanili biancorosse sugli spalti

45’ pt- Finisce qui il primo tempo. Monza bene in campo, più propositivo di una Spal comunque viva e capace sulla propria fascia sinistra di far male.

Kevin Prince Boateng arriva al Brianteo per assistere al match della sua nuova squadra

Kevin Prince Boateng arriva al Brianteo per assistere al match della sua nuova squadra
(Foto by Diego Marturano)


43’pt- Pessimo disimpegno verso centro area di Tomovic: palla recuperata da Maric, che serve Gytkjaer, su cui si avventano subito due difensori biancoazzurri

40’ pt- Donati ha il suo bel daffare per tenere a bada D’Alessandro, rapido nel prendere campo. Il 2 biancorosso gioca di esperienza, Bellusci interviene in suo aiuto, ma Orsato concede la punizione due metri fuori dall’area, in posizione defilata. Strefezza tenta il calcio a rete ma spreca malamente

38’pt- Bel duello in velocità sulla linea laterale tra Donati e D’Alessandro: è il terreno di giocoa risolvere il duello, penalizzando l’azione offensiva spallina.
Bella sterzata in area di Machin, che si porta la palla avanti con la suola, cambia direzione e col sinistro trova la testa di Gytkjaer. Deviazione e corner, sprecato da Barberis con una palla troppo alta sul secondo palo

35’pt- Sono i padroni di casa a dettare il ritmo di gara, ma Gytkjaer e Maric là davanti sembrano spesso lontani tra loro e tra la possibilità di scambi. Maric fa a sportellate con Tomovic e su una palla alta con Missiroli, che resta a terra. Cartellino giallo per il 24 biancorosso

33’pt- La Spal ha compreso come sia Barberis il play del Monza e Missiroli esce alto per andare subito in pressing sul numero 8 di Brocchi. Così è Armellino, fascia di capitano al braccio, ad abbassarsi per impostare la manovra. Nuovo calcio di punizione dalla trequarti, con Colpani che calcia di sinistro, Maric che di testa spizza sul secondo palo: Berisha si deve stendere per deviare, Armellino non ci arriva

30’pt- Machin, che aveva appena ripiegato bene in difesa, sbaglia di nuovo la misura dell’appoggio che sarebbe valso la ripartenza. Bella palla dalla sinistra, fasci su cui si è giocato pochissimo in questa prima mezzora, di Colpani. Maric scatta sul pallone in profondità, ma Berisha arriva prima

26’pt- Barberis fa gioco abbassandosi per ricevere palla, Machin sulla sua verticale è sin qui rimasto ancora fuori dalla manovra. Armellino fa sentire la sua fisicità, mentre Colpani sull sinistra è rimasto un po’ ai margini. Il centrocampo del Monza tiene bene le distanze tra difesa e attacco e la manovra della Spal è difficoltosa: Floccari però fa valere il proprio tasso tecnico e scodella in mezzo dalla sinistra: bene Lamanna in uscita

23’pt- Monza ancora in possesso palla, ma la Spal è ben posizionata. I biancorossi cercano nuovamente di sfondare a destra con Donati, servito da Machin. Angolo, battuto da Barberis e bella girata di destro di Paletta. Il colpo è centrale e Berisha blocca. Applausi per il Monza

20’ pt- Ancora il campo a preoccupare, con Donati prima e Armellino poi costretti a riposizionare le zolle. Lo stesso Donati chiude bene una triangolazione in fascia e mette in mezzo una palla tesa, su cui si avventa Gytkjaer di testa. Ostacolato dalla difesa ospite, non centra lo specchio della porta

18’pt- Spazi abbastanza ridotti e poco spazio per la manovra, nonostante entrambe le squadre cerchino di cambiare campo per uscire dal proprio guscio. Intanto ancora Valoti duro su Gytkjaer a metà campo, ma Orsato lo grazia e non estrae il cartellino

15’pt- Il campo, in una giornata di tardo autunno come quella odierna, non è nelle migliori condizioni e sono già numerose le zolle sollevate. Floccari intanto fa valere la propria esperienza e costringe Bellusci e Paletta a raddoppiare in fase di ripiego

12’ pt- D’Alessandro è l’uomo più pericoloso degli emiliani in questa prima fase: si abbassa sulla tre quarti a prendere palla e in fase di ripartenza si fa trovare alto. La sua posizione offre sempre alla Spal la possibilità di far arretrare il Monza.

9’pt- Secondo corner per la Spal, che sembra aver alzato il proprio baricentro. Ci pensa Barberis ad allargare il campo e a portare i biancorossi nella trequarti avversaria. Corner anche per i padroni di casa: colpisce Armellino, Gytkjaer tenta la ribattuta a rete. Palla fuori di mezzo metro

6’pt- Orsato, l’arbitro internazionale chiamato a dirigere il match (dopo la finale di Champions tra Psg e Bayern Monaco), è attento ad arrestare la foga di questi primi minuti di gioco. Armellino su Missiroli e Donati su D’Alessandro fanno capire la foga agonistica con cui il Monza è entrato in campo. Intanto è Floccari a far rifiatare la Spal e a costringere Bellusci al corner

4’pt- Gytkjaer e Maric si alternano cercando l’affondo ogni volta che il Monza è in possesso palla. Il loro gioco costringe la difesa a tre dei ferraresi a restare abbastanza bassa.

2’pt- Subito Monza in avanti e subito Barberis a pescare una deviazione in area su calcio piazzato. La Spal chiude bene ma sono i biancorossi a tenere il possesso palla in questi primi scambi

1’pt- Partiti. Monza che attacca il direzione della Davide Pieri, senza tifosi

Squadre al centro del campo per il ricordo dell’arbitro Daniele De Santis, morto nei giorni scorsi e al centro delle cronache nazionali. In tribuna, intanto, anche Bobo Vieri e Max Allegri

Cerimonia di apertura della stagione di serie B con majorettes e vetture automobilistiche da Formula 1, rappresentanti le 20 squadre al via del campionato proprio qui da Monza. Un Gp che vede proprio Spal e Monza in pole

Il Monza ha appena terminato il riscaldamento, sotto gli occhi del presidente Paolo Berlusconi e dell’amministratore delegato Adriano Galliani. Presente in tribuna anche l’ultimo acquisto Kevin Prince Boateng, il sindaco Dario Allevi

La Spal scende in campo con il 3-4-3 collaudato nelle tre partite di precampionato, tutte vinte. Gli emiliani devono rinunciare a Federico Di Francesco, infortunatosi nell’ultima prova contro l’Udinese, ma schierano regolarmente tra i pali Etrit Berisha, corteggiato da molte squadre di serie A. Non sarà della partita Sebastiano Esposito, prelevato in settimana dall’Inter con la formula del prestito. Esposito, che a Ferrara ha trovato in squadra suo fratello Salvatore, si innesta in un reparto offensivo che conta anche Sergio Floccari e l’ex milanista Alberto Paloschi, lo scorso inverno accostato proprio al Monza in fase di mercato di riparazione.

Il playmaker di Marino è Mattia Valoti, la cui posizione più arretrata è stata inventata e collaudata proprio in queste settimane di test amichevoli.

Brocchi si affida a una difesa collaudata, rinunciando a Carlos Augusto, che come altri nuovi innesti ha bisogno di assorbire i dettami tattici del calcio biancorosso.

Una lettura del match di domani l’ha data in settimana Fabio Artico, per 5 anni capitano della Spal, ora direttore sportivo dell’Alessandria. Ultimo avversario del Monza, lo scorso venerdì pomeriggio, prima del fischio d’inizio alla B. «La squadra di Brocchi potenzialmente è molto forte, però questo è stato un precampionato strano», ha dichiarato. «Ho visto una squadra strutturata bene e molto fisica. Per la Spal, meglio incontrare subito questo Monza che ambisce alla A. I biancorossi hanno cambiato moltissimo, i tempi di lavoro sono stati molto stretti, non credo riusciranno ad amalgamarsi al meglio. Per la Spal questo potrebbe essere un vantaggio. Per i ferraresi, invece, la cosa più difficile è rientrare mentalmente in serie B, che è tutta un’altra cosa rispetto alla massima categoria».

A inizio settimana, il Monza era stato premiato in Regione Lombardia per la promozione dello scorso anno. Un riconoscimento avvenuto all’indomani della vittoria in amichevole sull’Alessandria, ultimo test per la squadra di Brocchi prima dell’avvio del campionato.

Spolverata di pepe sulla vigilia del match, con Cristian Brocchi pronto a replicare all’allenatore spallino Pasquale Marino, secondo il quale il Monza avrebbe avuto più tempo per prepararsi all’avvio della stagione. «A dire il vero l’ultima nostra partita ufficiale è del 22 febbraio. Abbiamo 11 giocatori nuovi, che sono disponibili da poche settimane. Le stesse che i ferraresi hanno utilizzato per la loro preparazione».

Vento e freddo al Brianteo, fresco di battesimo con il nome di U-Power Stadium. Ma atmosfera calda per l’atteso esordio della squadra di Brocchi in serie B.
Ecco le formazioni:

Monza: Lamanna, Donati, Bellusci, Paletta, Sampirisi, Barberis, Armellino, Colpani, Machin, Gutkjaer, Maric. A disposizione: Di Gregorio, Fossati, D’Errico, Finotto, Frattesi, Mosti, Bettella, Scaglia, Barillà, Carlos Augusto, Lepore, Mota. All: Brocchi
Spal: Berisha, Tomovic, Vicari, Salamon, Valoti, Missiroli, Dickmann, Brignola, D’Alessandro, Paloschi, Strefezza. A disposizione: Galeotti, Thiam, Esposito, Paloschi, Murgia, Tunjov, Sernicola, Spaltro, Jankovic. All: Marino

Sono 24 i giocatori convocati da mister Cristian Brocchi per il debutto in serie B del Monza, venerdì pomeriggio allo stadio Brianteo - U-Power Stadium contro la Spal (ore 16.45). Il mister ha stilato la lista al termine della rifinitura di giovedì a Monzello.

I 24: Lamanna, Donati, Fossati, Bellusci, Barberis, Gytkjaer, D’Errico, Finotto, Sommariva, Frattesi, Mosti, Bettella, Scaglia, Barillà, Armellino, Di Gregorio, Maric, Colpani, Paletta, Carlos Augusto, Sampirisi, Lepore, Mota Carvalho, Machin.

Fischio d’inizio alle 16.45 con live su www.ilcittadinomb.it e diretta tv su Raidue e Dazn.


© RIPRODUZIONE RISERVATA