Calcio Serie C: Siena-Monza finisce 2-2, +17 sul Renate
Il Monza al Brianteo con il Lecco il primo febbraio (Foto by Fabrizio Radaelli)

Calcio Serie C: Siena-Monza finisce 2-2, +17 sul Renate

Il Monza in trasferta a Siena per la sfida contro la Robur porta a casa un punto in virtù del 2-2 finale. Ora ha 17 punti di vantaggio sul Renate, che ha scavalcato il Pontedera per il secondo posto.

Dopo il 4-0 rifilato al Lecco al Brianteo nella partita di sabato primo febbraio, il Monza in trasferta (con il nuovo pullman) a Siena per la sfida contro la Robur, che finisce 2-2. L’obiettivo era allungare il divario sulle inseguitrici. Non ce la fa: 17 erano in punti di vantaggio su Pontedera, 17 sono ora sul Renate.

90 + 3’ 2-2 il finale. Il Monza torna in Brianza con un buon punto per la classifica. È il 19esimo risultato utile consecutivo, un girone intero senza sconfitte. Il Siena sarà una delle pochissime squadre a non perdere in stagione con il Monza, se non l’unica

90+1’ Si butta Rigoni in area per il colpo di testa su palla dalla trequarti, capocciata morbida facile per Confente.

90’ Sono 3 i minuti di recupero.

90’ Monza in avanti. Ci crede di più del Siena. Arrivano un paio di palle alte per Morosini, ma niente pericoli per la porta del Siena.

86’ Ultimo cambio anche per il Siena, dentro Vassallo fuori Arrigoni, autore di gol e assist questa sera.

85’ Ammonito Da Silva, subentrato poco fa a Bovo, per trattenuta su Anastasio.

84’ Ultime carte per Brocchi, dentro Finotto e Sampirisi per Mota Carvalho e Lepore.

83’ Punizione pericolosa di Morosini buttata in area, ma viene ravvisata una spinta di Paletta e gioco fermo.

79’ Giocata tecnica di Machin sul posto, e destro a giro sul secondo palo che finisce fuori di poco.

77’ Esce Oukhadda ed entra Lombardo per il Siena.

71’ 2-2 tra Siena e Monza, la partita è più dura, sporca e spezzettata rispetto alla prima parte.

68’ Giallo per Paletta, all’ennesimo intervento ruvido.

67’ Grande azione del Monza che si sviluppa sulla sinistra con il traversone di Anastasio sul secondo palo per la botta al volo di Mota Carvalho. Tutto bello, peccato che la conclusione sia di molto fuori misura.

60’ Sono entrati Machin e Rauti per dare maggior freschezza e spinta. Per Josè Machin si tratta del debutto in maglia biancorossa. Pronto anche Morosini per D’Errico: ruolo su ruolo ma il Monza in attacco cambia faccia.

51’ Le squadre si guardano perché sanno che ogni errore può essere fatale e non succede molto. Forse leggero possesso in favore del Siena.

46’ Riparte la sfida tra Siena e Monza.

Mister Brocchi

Mister Brocchi
(Foto by Fabrizio Radaelli)

45+2’ A Siena finisce il primo tempo sul 2-2. Monza convincente per predominio territoriale, Siena più cinico, di nervi, a recuperare il pari.

44’ Sono due i minuti di recupero nel primo tempo.

43’ GOL del Siena. È il due pari. Sull’ennesima palla da fermo buttata in area, il capitano della Robur Dario D’Ambrosio (altro ex) spizza di testa e punisce il Monza. D’Ambrosio ora al Siena ai tempi dell’annata del fallimento giocò i playout salvezza contro il Pordenone.

42’ Ripartenza devastante di Mota Carvalho che si porta dietro mezza difesa e mette al centro per l’inserimento di Armellino in leggero ritardo.

38’ Mischia in area del Monza, un giocatore del Siena sbatte contro il palo. Cure per Buschiazzo che però si rialza.

36’ Ammonito Mota Carvalho per un fallo a metà campo.

30’ GOL del Siena: 1-2. I biancorossi perdono palla a metà campo. Guidone, il migliore dei suoi, porta palla fronte alla porta ed infila dentro per Arrigoni che da due passi dentro l’area piazza il piatto mancino alle spalle del portiere.

29’ Ancora una volta dopo il gol subito il Siena prova a farsi rivedere in avanti ma non riesce a pungere. Lamanna attento in uscita sul cross.

25’ Pasticcio della difesa senese, cross alto ributtato in area da Gliozzi, deviazione ravvicinata di D’Ambrosio che mette fuori causa Confente e Scaglia da due passi appoggia in porta di petto.

25’ GOOOOOOOL DEL MONZAAAAAAAAAA

21’ Rientra Paletta e il Monza torna in formazione completa.

18’ Paletta a bordo campo per una ferita al capo. Il Siena prova ad approfittarne.

16’ Ancora una punizione per il Siena dalla destra. È uno schema per il destro dalla distanza di Gerli che, seppur potente, sfila sul fondo.

10’ Ancora Guidone a seminare il panico nell’area monzese, ma si decentra troppo sulla sinistra e la conclusione di trasforma in un cross deviato alto sul fondo da Bovo.

9’ Gran botta di Guidone che si libera al limite, l’ex della partita apre il destro quel poco oltre la traversa con Lamanna che salva la porta biancorossa.

8’ Siena in avanti in pressione costante per rimettersi subito nel match. Arriva qualche palla in profondità, ma la retroguardia biancorossa pulisce sempre.

7’ Punizione interessante per il Siena dall’angolo dell’ area, mischia in mezzo ma la difesa del Monza libera.

D’Errico in redazione al Cittadino

D’Errico in redazione al Cittadino
(Foto by Fabrizio Radaelli)

3’ GOOOOOOL per il Monza: fallo di Confente su Mota Carvalho. Batte il capitano Andrea D’Errico e segna. Il suo quarto gol in stagione.

1’ Partita iniziata.

***

Il Pontedera è stato fermato in trasferta sabato 8 febbraio dalla Pro Vercelli, che ha vinto 3-1, lasciando la formazione a 42 punti in classifica, mentre il Monza prosegue la corsa arrivando a 60. Ne ha approfittato il Renate che ha sorpassato il club delle provincia di Pisa sul secondo gradino: dopo la vittoria con la Pistoiese in casa nel pomeriggio di domenica 9 la squadra brianzola è ora seconda nel girone con 43 punti. Non riesce invece la Carrarese ad agganciare a sua volta il Pontedera a 42 punti perdendo in Sardegna con Olbia, fanalino di coda, per 2-1.

Dopo la rifinitura mattutina a Monzello, mister Brocchi aveva convocato venticinque giocatori per la trasferta di Siena: sono Lamanna, Anastasio, Galli, Fossati, Chiricò, Morosini, Brighenti, D’Errico, Finotto, Sommariva, Rauti, Marconi, Mota, Mosti, Scaglia, Iocolano, Armellino, Del Frate, Machin, Rigoni, Paletta, Franco, Sampirisi, Lepore, Gliozzi.

*aggiornamenti a cura di Diego Marturano


© RIPRODUZIONE RISERVATA