Calcio, il Seregno è salvo. Il neo presidente Erba: «Ma l’anno prossimo vinciamo il campionato»
L'esultanza finale della panchina azzurra (Foto by Paolo Colzani)

Calcio, il Seregno è salvo. Il neo presidente Erba: «Ma l’anno prossimo vinciamo il campionato»

Il Seregno giocherà anche il prossimo anno in serie D. La certezza matematica della conquista della salvezza è maturata con il pareggio interno nel turno prepasquale di giovedì 18 aprile al Ferruccio contro il Pontisola, un match tutt’altro che spettacolare

Il Seregno giocherà anche il prossimo anno in serie D. La certezza matematica della conquista della salvezza è maturata con il pareggio interno nel turno prepasquale al Ferruccio contro il Pontisola, un match tutt’altro che spettacolare, che ha visto le due squadre darsi battaglia soprattutto nella fase iniziale, quando l’arbitro Milone di Taurianova nel giro di pochi minuti ha concesso due rigori, il primo agli ospiti per un fallo di Gritti su Mosca, che Ferreira Pinto ha trasformato, ed il secondo ai locali, dopo che lo stesso Ferreira Pinto aveva steso Artaria, con Grandi a bersaglio dal dischetto. In coda al botta e risposta, è successo poco o nulla di significativo fino al termine, quando in casa azzurra è finalmente cominciata la festa.

Romeo a terra sull'attacco di Andrea Capelli

Romeo a terra sull'attacco di Andrea Capelli
(Foto by Paolo Colzani)

L’exploit è maturato in un momento particolare della vita societaria, a seguito dell’ufficializzazione dell’esclusione dal novero della dirigenza di Carmine Castella, Matteo Fraschini ed Angelo Pezzetti, che la scorsa estate hanno avuto il merito di costruire un gruppo andato al di là delle più rosee previsioni della vigilia, mentre la nuova proprietà capitanata da Davide Erba sta già guardando al futuro. «Il prossimo anno - ha commentato il neo presidente negli spogliatoi - l’obiettivo minimo sarà vincere il campionato. Il massimo vincerlo con cinque punti di distacco». L’ha toccata piano, insomma…

Seregno-Pontisola 1-1

Marcatori: 7’ pt Ferreira Pinto (P) su rigore, 11’ Grandi (S) su rigore.

Seregno: Lupu; Al. Capelli, Mantegazza (5’ st Ampollini), Gritti, Fautario, Pribetti (43’ st Marchio); Romeo (14’ st Esposito), La Camera, Bonaiti; Artaria, Grandi (32’ st Calmi). A disp.: Sanvito, Signorelli, Fasoli, Labas e Borgoni. All.: Ardito.

Pontisola: Pennesi; Mosca (27’ pt Frana), Rondelli, Cerini (34’ st Ientile), L. Zambelli; Ferreira Pinto (16’ st Valois), Ghidini, Ruggeri, Meduri; Recino, An. Capelli (40’ st Gregis). A disp.: Carrara, Conti, Vitali, Rota e Merati. All.: P. Zambelli.

Arbitro: Milone di Taurianova.

Note: ammoniti La Camera (S), Grandi (S), Artaria (S) ed An. Capelli (P). Recuperi: 3’ pt, 4’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA