Basket, pioggia di squalifiche dopo Crema-Bernareggio
Strefano Laudoni in azione contro Crema (Credit: Sergio Crippa)

Basket, pioggia di squalifiche dopo Crema-Bernareggio

Stangata della giustizia sportiva dopo Crema-Bernareggio, serie B di basket. I Reds brianzoli dovranno fare a meno di Stefano Laudoni per due turni, squalifica del campo e multa per Crema.

Pioggia di squalifiche a seguito del match di domenica 10 gennaio tra Crema e Bernareggio del campionato di basket di Serie B, vinto 91-86 dopo un tempo supplementare dai cremaschi. A porre fine allo strascico di polemiche scaturite dopo il finale rovente della gara, terminata con una rissa, ci ha pensato la giustizia sportiva federale che nel tardo pomeriggio di mercoledì 13 gennaio ha diramato le sanzioni disciplinari.

LEGGI Basket, coda polemica dopo la sconfitta con rissa di Bernareggio a Crema: la società si rivolge ai tifosi

Nel match del prossimo weekend la Vaporart Bernareggio sarà orfana della sua stella Stefano Laudoni, fermato per due turni dal giudice sportivo per aver provocato verbalmente a fine gara gli avversari e per aver spinto il giocatore avversario Marco Arrigoni e colpito con un pugno l’avversario Carlo Trentin.

È andata invece molto peggio alla squadra cremasca che si è vista recapitare una multa da 400 euro per insulti del pubblico agli arbitri e una squalifica del campo per due turni per invasione di campo di dieci persone di cui una indirizzatasi minacciosa verso Laudoni.
Il giudice ha fermato anche i due giocatori di Crema: Arrigoni e Trentin. Il primo per due turni per aver tirato uno schiaffo in faccia a Laudoni durante la rissa. Il secondo invece con un turno solo, reo di aver inseguito in maniera minacciosa Laudoni, spingendolo e insultandolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA