Basket, il canestro sospeso di Valentina del Cgb Brugherio: il video che ha fatto il giro dei social
Basket minibasket Cgb Brugherio Gerardiana Monza: pallone in equilibrio sul canestro

Basket, il canestro sospeso di Valentina del Cgb Brugherio: il video che ha fatto il giro dei social

VIDEO - Quante volte un pallone può danzare su un canestro e fermarsi in equilibrio? È successo a Brugherio nella finale del Torneo Vittorio Mariani, tra gli Scoiattoli (2013/14) della Cgb e della Gerardiana Monza.

Quante volte un pallone può danzare su un canestro e fermarsi in equilibrio? Attenzione, non incastrato tra ferro e tabellone come si vede abbastanza di frequente: proprio in equilibrio. È successo a Brugherio nella finale del Torneo Vittorio Mariani, l’appuntamento ormai storico del basket giovanile dedicato al dirigente della Cgb scomparso nel 2002. In campo gli Scoiattoli (2013/14) della Cgb e della Gerardiana Monza. E il video pubblicato sui social e condiviso dalla seguita pagina “Chiamarsi Minors” ha guadagnato altre condivisioni, centinaia di like e commenti.

C’è la giovane Valentina del Cgb (maglia azzurra) che prende palla, parte in palleggio (cambia anche mano), poi si lancia in un’entrata in terzo tempo e tira. La parabola è buona, la palla infatti arriva al ferro ma inizia un balletto che gli dei del basket stavolta non premiano con il canestro. Ma con qualcosa che si vede di rado.

Anzi: “In 30 anni che faccio l’istruttore di minibasket mai vista una cosa del genere. A suo modo Valentina ha stabilito un record”, ha commentato il coach Mauro Di Carlo. Proprio #oneinamillion come recita uno degli hashtag di accompagnamento sui social.

Il tifo dei genitori sugli spalti si trasforma in commenti divertiti, i bambini in campo si congelano a naso in su in silenzio: un temerario - il numero 14 in maglia rossa monzese - prova a saltare per rompere quell’incantesimo. Che sarà risolto solo dall’arbitro.

Un po’ di delusione tra i bambini di Brugherio, felici quelli della Gerardiana per non aver subito un canestro fatto (alla fine vinceranno la partita). In una carriera di solito sono più i canestri sbagliati di quelli a segno, più rari ma indimenticabili quelli che decidono di fermarsi a un passo dall’obiettivo.

IL VIDEO


© RIPRODUZIONE RISERVATA