Atletica, Filippo Tortu torna in pista dopo l’infortunio al “Palio della Quercia” di Rovereto
Il velocista Fillippo Tortu (Gs.Fiamme Gialle) con il papà-allenatore Salvino

Atletica, Filippo Tortu torna in pista dopo l’infortunio al “Palio della Quercia” di Rovereto

Filippo Tortu al Palio della Quercia di Rovereto. Il velocista di Carate, primatista italiano dei 100 metri, sarà uno dei big del “55esimo Palio” in programma martedì 27 agosto. Gli ultimi accertamenti clinici hanno verificato il pieno recupero dall’infortunio.

Filippo Tortu al Palio della Quercia di Rovereto. Il velocista di Carate, primatista italiano dei 100 metri, sarà uno dei big del “55esimo Palio” in programma martedì 27 agosto. Gli ultimi accertamenti clinici hanno verificato il pieno recupero dall’infortunio ma già da qualche settimana Filippo si allenava in Sardegna sotto la guida di papà Salvino, il suo allenatore, per completare il programma di recupero dall’infortunio dello scorso 30 giugno. La scelta del rientro agonistico è caduta su Rovereto nonostante il forte richiamo del meeting di Madrid, dove l’atleta delle Fiamme Gialle lo scorso anno ha stabilito il nuovo record italiano dei 100 (9.99) battendo lo storico primato di Pietro Mennea.

Tutta l’atletica italiana sta aspettando il ritorno di Tortu in vista dei Mondiali di Doha, dove potrebbe recitare una parte importante sia nella gara individuale sia nella staffetta. A Rovereto non potrà esserci la sfida con l’altro sprinter azzurro in grande crescita, Marcel Jacobs, fermato per precauzione a causa di qualche problemino muscolare dopo le gare di Coppa Europa a squadre. Tortu troverà avversari di ottimo valore internazionale sulla nuovissima pista: la gara dei 100 metri del “Palio” negli ultimi anni ha visto sfiorare più volte il tempo di 10” obiettivo sfumato per il vento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA