Vaccini: in Lombardia usato l’82% delle dosi ricevute, convocazioni per over 80 non ancora chiamati
Coronavirus Covid vaccino Astrazeneca - foto LnNews/Regione Lombardia

Vaccini: in Lombardia usato l’82% delle dosi ricevute, convocazioni per over 80 non ancora chiamati

In Lombardia, all’ultimo aggiornamento, è dell’82% la percentuale dei vaccini somministrati in base alle dosi ricevute. Intanto arrivano le chiamate agli over 80 prenotati a metà febbraio e non ancora chiamati.

In Lombardia, all’ultimo aggiornamento, è dell’82% la percentuale dei vaccini somministrati in base alle dosi ricevute. Sono state usate 1 milione 485.384 dosi di vaccino anticovid su 1.807.890 ricevute. Intanto stanno arrivando le convocazioni per gli over 80 prenotati a metà febbraio e non ancora chiamati: molte fra le persone in attesa stanno ricevendo appuntamenti a partire dall’1 aprile. Ma c’è un caso a Seregno con over 80 convocati a Milano.

Sono state utilizzate quasi tutte le dosi di Pfiizer (1.169.080 su 1.231.290 arrivate), il 58% di AstraZeneca (260.256 su 447.600) e il 43% di Moderna (56.048 su 129.000).

Tra gli over 80 (popolazione target 725.923) si registra il 100% di ospiti in rsa che hanno ricevuto la prima dose (49.577) e l’80% vaccinato con la seconda dose (come fatto sapere nei giorni scorsi dal presidente Fontana). È il 49% vaccinato con la prima dose degli over 80 non in rsa (16% con la seconda). Mentre al personale scolastico (219.320) ha ricevuto la prima vaccinazione al 63%.

Le Ats lombarde hanno somministrato in totale 37.502 vaccini (al 26 marzo): 4.323 quelli Ats Brianza (2.198 a over 80, 900 a personale scolastico, 1.225 a under 80).


© RIPRODUZIONE RISERVATA