Vaccinazioni anticovid: in Lombardia ipotesi terza dose in supermercati e metropolitana, allo studio anche le scuole
Hub vaccinale - foto d’archivio

Vaccinazioni anticovid: in Lombardia ipotesi terza dose in supermercati e metropolitana, allo studio anche le scuole

Novità nella campagna vaccinale della Lombardia: allo studio l’ipotesi di coinvolgere anche la grande distribuzione organizzata per accelerare la somministrazione delle terze dosi. E poi metropolitane e scuole.

C’è l’ipotesi di coinvolgere anche la grande distribuzione organizzata della Lombardia per accelerare la somministrazione delle terze dosi. La novità è stata presentata dal coordinatore della campagna vaccinale anticovid Guido Bertolaso nella conferenza stampa in cui è stata annunciata l’apertura delle prenotazioni per le terze dosi per gli over 40 e presentato il confronto dei dati con l’anno scorso.

Nei prossimi giorni sarà pubblicata una manifestazione di interesse rivolta alle grandi catene e ai centri commerciali per l’allestimento di centri vaccinali. Compatibilmente con la logistica, c’è il programma di coinvolgere alcune stazioni della metropolitana di Milano nell’ottica di coprire luoghi ad alta frequentazione (sopralluogo sono già stati effettuati).

Al vaglio anche la possibilità di eseguire le somministrazioni direttamente nelle scuole o di agevolare l’accesso agli studenti nei Centri vaccinali.

Dopo la campagna vaccinale massiva iniziata in primavera, diversi degli hub aperti sul territorio erano stati chiusi a favore dei più grandi - ex Philips a Monza oppure Vimercate - ma con l’avvio delle terze dosi sono frequenti le segnalazioni di chi si vede assegnare prenotazioni in hub molto lontani da casa. In una lettera al Cittadino un monzese ha riferito di aver ricevuto proposte di prenotazione a Menaggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA