Uno sguardo di troppo alla ragazza carina e spuntano i coltelli: rissa in centro a Monza
Rissa in centro a Monza per uno sguardo di troppo a una ragazza

Uno sguardo di troppo alla ragazza carina e spuntano i coltelli: rissa in centro a Monza

Uno sguardo di troppo a una ragazza e in via Italia sono spuntati i coltelli: rissa giovedì sera poco dopo le 18 in pieno centro, a Monza. Protagonisti un 16enne e un 27enne. Il primo sarebbe stato colpito con un pugno al volto.

Uno sguardo di troppo a una ragazza e in via Italia sono spuntati i coltelli: rissa giovedì sera poco dopo le 18 in pieno centro, a Monza. Sul posto, all’angolo con via Teodolinda, dopo una segnalazione di alcuni passanti è giunta una pattuglia della polizia locale che ha notato alcuni ragazzi che si allontanavano di fretta. In particolare uno, che corrispondeva alla descrizione fornita da alcuni testimoni come un protagonista della rissa.

Di nazionalità dominicana, 16 enne, è stato identificato. Il minore, residente a Monza, ha ammesso che poco prima aveva litigato con un altro ragazzo, un 27enne, per uno sguardo di troppo che avrebbe rivolto alla ragazza con la quale stava passeggiando. I testimoni hanno parlato anche di un coltello: perquisito, il 16enne è risultato “pulito”. Tradotto al comando, ha raccontato di aver reagito dopo che il 27enne gli avrebbe sferrato un pugno colpendolo ad un labbro.

Ha anche confermato di aver effettivamente afferrato un coltello, prestatogli da un amico, perché l’avversario avrebbe fatto altrettanto. Fortunatamente nessuno dei due l’ha utilizzato. Il ragazzo è stato affidato al padre in stato di libertà ma nei suoi confronti si procederà per minacce aggravate e porto abusivo di arma impropria. Gli agenti del comando di via Marsala nei prossimi giorni raccoglieranno altre testimonianze e prenderanno visione dei filmati della videosorveglianza della zona per cercare di ricostruire l’episodio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA