Un nuovo bosco a Caponago: 100 piante al posto del cantiere della tangenziale
Caponago piantumazione alberi parco Pane (Foto by Michele Boni)

Un nuovo bosco a Caponago: 100 piante al posto del cantiere della tangenziale

Gli alberi sono stati messi a dimora tra Caponago e Pessano con Bornago sabato 20 novembre dove sorgeva il cantiere della Teem (Tangenziale est esterna), creando un nuovo boschetto. Molto soddisfatto il sindaco di Caponago, Monica Buzzini.

Sono ben 100 le piante messe a dimora tra Caponago e Pessano con Bornago sabato 20 novembre, laddove sorgeva il cantiere della Teem (Tangenziale est esterna), creando un nuovo boschetto. Molto soddisfatto il sindaco di Caponago, Monica Buzzini, che ha sottolineato come: «prosegue la valorizzazione delle aree ex cantiere Teem grazie all’iniziativa organizzata dal parco Pane con la collaborazione delle associazioni di Caponago e Pessano con Bornago. I partecipanti sono intervenuti in prima persona piantando 100 fra alberi e arbusti e il parco si occuperà della manutenzione in forza della convenzione con i Comuni. Un grazie particolare lo rivolgo al nostro assessore all’Ambiente Andrea Travella».

Caponago piantumazione alberi parco Pane

Caponago piantumazione alberi parco Pane
(Foto by Michele Boni)

Nello specifico il Parco Agricolo Nord Est ha fatto sapere che sono stati piantati «sorbi, sanguinelli, olivelli spinosi, rose canine, ma anche ciliegi, castagni, olmi, gelsi ed un bagolaro perché, riprendendo il pensiero di Joseph Beuys le piante sono indispensabili per la natura e noi siamo natura! Grazie a Ali Teatro, l’associazione volontari di Caponago, la Banca Del Tempo Caponago, Il Molgora - circolo Legambiente di Pessano con Bornago. Grazie anche ad Esaf Lombardia per la fornitura di piantine forestali certificate ed ai Comuni di Caponago e Pessano. In questo modo sviluppiamo più biodiversità a due passi dal Molgora per mitigare gli effetti delle strade ad alto scorrimento: da oggi c’è un nuovo boschetto nel Parco Agricolo Nord Est grazie all’impegno di tutti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA