Triuggio, bruciato il manifesto della “Giornata della memoria”, il sindaco Cicardi: «Vandalismo politico»
Il manifesto dato alle fiamme

Triuggio, bruciato il manifesto della “Giornata della memoria”, il sindaco Cicardi: «Vandalismo politico»

Ignoti hanno dato fuoco al manifesto dedicato alla Giornata della Memoria. È successo a Triuggio, in pieno centro, nella notte tra giovedì 23 e venerdì 24 gennaio. Lunedì sera indetta una mobilitazione.

Ignoti hanno dato fuoco al manifesto dedicato alla Giornata della Memoria. È successo a Triuggio, in pieno centro, nella notte tra giovedì 23 e venerdì 24 gennaio. «Un fatto gravissimo – il commento del sindaco, Pietro Cicardi - La giunta e tutto il gruppo di maggioranza di Progetto Triuggio denunciano e respingono con forza una gravissima provocazione di vandalismo politico che riporta alla memoria tempi bui e lontani per la nostra democrazia, e sottolineiamo che il clima di odio e di violenza che da tempo pervade il nostro paese ha ormai contagiato tutta la società arrivando anche in territori che forse ritenevamo ancora immuni». Il manifesto bruciato è quello che si trova in via Diaz; su tutto il territorio comunale di Triuggio capoluogo e frazioni ne sono stati esposti oltre una ventina come avviene da ormai sei anni a questa parte.

«Questo fatto ci deve preoccupare ma ci deve anche spronare ad alzare ulteriormente il livello di attenzione e “a non abbassare la guardia contro la violenza e l’antisemitismo” come ci ha invitato a fare il Presidente Mattarella – ha aggiunto Cicardi – In sei anni è la prima volta che accade». In segno di condanna per questo gesto l’amministrazione comunale ha organizzato un flash-mob in via Diaz per lunedì sera, 27 gennaio, alle 20.30. Per garantire la sicurezza dei partecipanti la strada verrà chiusa al traffico veicolare per tutta la durata della manifestazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA