Trenord: pronto il primo treno Caravaggio, sarà in servizio da novembre
Il primo nuovo treno Hitachi per Trenord

Trenord: pronto il primo treno Caravaggio, sarà in servizio da novembre

Visita dell’assessore lombardo Terzi allo stabilmento Hitachi incaricato di costruire 176 nuovi treni per la Regione: ecco le caratteristiche del Caravaggio che sarà in servizio a novembre.

L’assessore regionale ai trasporti in trasferta a Pistoia per vedere di persona il primo nuovo treno acquistato per il servizio ferroviario lombardo. È successo venerdì 11 ottobre, quando Claudia Maria Terzi ha fatto tappa allo stabilmento Hitachi, dove è stato completato il primo dei 176 mezzi con un investimento di 1,6 miliardi di euro. Ad accoglierla, l’amministratore delegato di Hitachi, Maurizio Manfellotto. “Il treno ad alta capacità “Caravaggio” sarà consegnato a novembre per poi entrare in esercizio al termine dei tempi tecnici necessari per le autorizzazioni e la formazione del personale - scrive la Regione - Il primo Caravaggio uscirà dallo stabilimento nei prossimi giorni per effettuare le prove di viaggio”.

La visita di Terzi allo stabilimento Hitachi

La visita di Terzi allo stabilimento Hitachi

«Oggi è la giornata della svolta - ha sostenuto Terzi - perché tocchiamo con mano quello che sarà il futuro dei trasporti su ferro della Regione Lombardia. Una Lombardia in movimento, con tutte le attenzioni che meritano i nostri utenti e pendolari». Più spazio tra i sedili, visione unica del convoglio non diviso in compartimenti, maggiori garanzie di sicurezza, sistema di videosorveglianza in ogni carrozza: sono alcune delle caratteristiche dei nuovi treni che offrono anche spazi riservati per le persone a ridotta mobilità, gli ipovedenti, le mamme con bambini piccoli, le biciclette e le bici elettriche.

I treni, con wifi e illuminazione Led, dovrebbero garantire una riduzione del 30% dei consumi di energia elettrica e meno rumore, con recupero di energia in fase di frenata. E ancora: un “sistema climatizzazione che, tramite sensore di CO2, si autoregola in funzione del reale numero dei passeggeri”.

L’assessore Terzi con l’ad di Hitachi Manfellotto

L’assessore Terzi con l’ad di Hitachi Manfellotto


© RIPRODUZIONE RISERVATA