Trenord, ecco come ottenere il rimborso  sugli abbonamenti Stibm: serviranno tanti documenti
Un convoglio Trenord

Trenord, ecco come ottenere il rimborso sugli abbonamenti Stibm: serviranno tanti documenti

Dal primo ottobre saranno in vendita solo i titoli di viaggio Stibm, all’interno del bacino della mobilità integrata comprendete l’area del Milanese e la Provincia di Monza e Brianza. Trenord ha annunciato compensazioni per l’acquisto dei soli abbonamenti ferroviari.

Una mole di documenti davvero poderosa che ogni pendolare dovrà produrre se vorrà usufruire del rimborso, ufficializzato da Trenord con una nota di giovedì pomeriggio, per quanti si trovano penalizzati dal nuovo sistema tariffario integrato in vigore dal primo ottobre per gli spostamenti nelle aree del bacino di mobilità di Milano e Monza. «Per i viaggiatori abbonati mensili e annuali che utilizzeranno i soli servizi ferroviari è prevista una forma di rimborso equivalente alla differenza fra il vecchio abbonamento ferroviario e il nuovo abbonamento Stibm» ha annunciato Trenord.

La richiesta di rimborso potrà essere inoltrata «tramite una sezione dedicata sul sito di Trenord inserendo i propri dati personali, il certificato di residenza, la copia del documento di identità e della tessera sanitaria, l’autodichiarazione di non utilizzo dei mezzi Tpl del bacino, la certificazione su carta intestata del datore di lavoro oppure l’autocertificazione dell’utente che attesti l’utilizzo dell’abbonamento solo treno e, infine, il proprio Iban per l’accredito del rimborso». Insomma, c’è da lavorare anche a casa per quanti utilizzavano l’abbonamento “SoloTreno” per spostarsi con un unico mezzo pubblico, il treno appunto, e che invece adesso (ovviamente solo per chi risiede nella zona di Milano e della Provincia di Monza e Brianza) è costretto ad acquistare, con notevole aggravio per le proprie tasche, il nuovo abbonamento integrato.

«Il rimborso può essere richiesto solo dai clienti abbonati annuali e mensili che acquisteranno a partire dall’abbonamento di ottobre almeno tre abbonamenti Stibm, esclusa la tariffa MI1-MI3, per minimo tre mesi consecutivi fino ad un massimo di nove su tessera IO VIAGGIO - spiega ancora Trenord -. Il rimborso sarà erogato dopo verifica elettronica che gli abbonamenti annuali o mensili siano stati effettivamente utilizzati sulle sole tratte ferroviarie e non su altri operatori del bacino di mobilità. I viaggiatori che decideranno di utilizzare gli abbonamenti anche sui mezzi diversi dal treno, non dovranno inoltrare alcuna altra dichiarazione e decadranno automaticamente dal beneficio richiesto».

Le biglietterie Trenord, i punti vendita autorizzati nelle stazioni della Città metropolitana di Milano, della Provincia di Milano e di Monza Brianza e le emettitrici automatiche Trenord di tutta la Regione emetteranno biglietti e abbonamenti Stibm, compresi i nuovi abbonamenti agevolati per giovani under 26 e senior over 65 - annuncia ancora Trenord -. Sarà inoltre possibile acquistare gli abbonamenti sull’e-store e sull’App di Trenord. I titoli di viaggio già acquistati potranno essere utilizzati fino alla scadenza di validità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA